Mobilità, approvato il piano triennale da 172 milioni

La Giunta provinciale ha approvato il piano per mobilità e infrastrutture fino al 2020. Previsti investimenti per 172 milioni di euro.

Elettrificazione della Val Venosta tra i progetti più importanti della mobilità nel prossimo triennio (Foto USP)

Approvato il programma triennale di finanziamenti nel settore mobilità e infrastrutture. Per il periodo 2018-2020 la Giunta ha pianificato investimenti complessivi per 172 milioni di euro: 51,2 milioni nel 2018, 65,3 nel 2019 e 55,2 nel 2020. "Con questi interventi vogliamo fare in modo che la mobilità sostenibile diventi il più attrattiva possibile", sottolinea il presidente della giunta, Arno Kompatscher. "L’obiettivo - aggiunge il direttore di ripartizione, Günther Burger – è modernizzare e ampliare il parco mezzi e realizzare nuove infrastrutture ma anche rinnovare la tecnologia per i biglietti integrati, migliorare l’informazione che riguarda gli orari e l’accesso per le persone disabili".  Per i progetti già avviati sono stati previsti rispettivamente 51 milioni nel 2018, 59,4 milioni nel 2019 e 43 milioni nel 2020. In questo ambito gli interventi più importanti sono la elettrificazione della ferrovia della Val Venosta, l’acquisto di nuovi treni e investimenti per l’innovazione tecnologica per gli impianti a fune in mano all’ente pubblico.

"Continueranno anche gli interventi di rinnovamento nelle stazioni ferroviarie", aggiunge Burger. Per la pianificazione di appalti pubblici e interventi nel settore della mobilità per il 2019 sono previsti 6 milioni, mentre la cifra è raddoppiata per l’anno seguente. Tra gli interventi più importanti vi è la nuova stazione per la fermata dei treni a San Giacomo, la funivia di San Genesio e il sottopassaggio dalla stazione fino alla funivia a Rio Pusteria. Lunghe trattative hanno portato anche ad avere importanti investimenti nel settore mobilità finanziati con soldi non provinciali. A questo proposito Kompatscher ricorda il raddoppio della linea Bolzano-Merano, i centri di mobilità di Bressanone e Brunico, la bretella della val di Riga, il tunnel sotto il Virgolo, l’acquisto di nuovi treni e la partecipazione al concorso europeo Horizon 2020 per il sostegno all’uso di bus a zero emissioni

ASP/USP

Galleria fotografica