Consiglio dei saggi per l’agricoltura, 21 e 22 novembre alla Latemar

Il 21 e 22 novembre 2019, l'assessore Schuler si riunirà con il Consiglio scientifico per l'agricoltura presso la Scuola forestale Latemar. L'obiettivo è arrivare alla stipula di un contratto sociale

Incontro con il comitato dei saggi sull'agricoltura sostenibile (Foto: IDM/Jessica Preuhs)

L'anno scorso, l’assessore provinciale Arnold Schuler ha istituito un consiglio di esperti indipendenti per le questioni di politica agricola. Il Consiglio dei saggi è composto da 6 esperti locali e internazionali e ha lo scopo, tra l'altro, di elaborare proposte per il futuro dell'agricoltura altoatesina. Per l’ambito turistico si è aggiunto il professor Thomas Bausch della Libera Università di Bolzano. Altri membri sono la professoressa Ulrike Tappeiner dell'Eurac Research di Bolzano, il professor Matthias Gauly della Libera Università di Bolzano, la professoressa Hiltrud Nieberg dell'Istituto di ricerca per l’ambito rurale, le foreste e la pesca di Braunschweig (Germania), il professor Georg Friedrich Backhaus dell'Istituto Julius Kühn per l’agraria e il professor Alois Heißenhuber dell'Università tecnica di Monaco. Gli esperti mettono a disposizione il loro know-how gratuitamente, in quanto non sono previsti gettoni di presenza per i componenti del Consiglio. Tra i compiti del Consiglio vi sono la valutazione degli sviluppi attuali e futuri dell'agricoltura in Alto Adige e l’elaborazione di proposte per lo sviluppo delle aree rurali.

L'incontro di quest'anno, in programma giovedì 21 e venerdì 22 novembre presso la Scuola forestale Latemar, sarà incentrato sul contratto sociale, che si pone l'obiettivo di affrontare apertamente la tensione creatasi a causa delle necessità dell'agricoltura e delle aspettative della società. Intende inoltre chiarire i malintesi e trovare un approccio comune per un'agricoltura sostenibile. Il contratto sociale vuole avviare un processo di dialogo sull'agricoltura sostenibile che tenga conto degli interessi di tutte le parti coinvolte. "Gli esperti hanno già fornito numerosi suggerimenti per lo sviluppo dell'agricoltura sostenibile in Alto Adige - sottolinea l'assessore Arnold Schuler - sono convinto che non mancheranno ottimi spunti e suggerimenti sul contratto sociale."

ASP/mb

Galleria fotografica