Ambulatorio otorinolaringoiatria ad Egna: ridotti i tempi d’attesa

Ad un mese dall’apertura dell'ambulatorio di otorinolaringoiatria i tempi d’attesa delle visite prioritarie si sono ridotti a livello provinciale. Il servizio sarà ampliato al venerdì pomeriggio.

La sede del Distretto sanitario di Egna (Foto: ASP)

Attualmente in Alto Adige i pazienti attendono in media, per quanto riguarda otorinolaringoiatria, otto giorni per una prima visita della classe di priorità B. In dicembre questo tempo d’attesa medio era di 12 giorni. Nel caso di visite differibili (classe di priorità D) il tempo d’attesa si è abbassato da 58 a 39 giorni. Secondo l’assessore provinciale alla salute, Thomas Widmann, si tratta di un miglioramento significativo che può essere attribuito, tra l’altro, alla nuova offerta di servizi rappresentata dall’ambulatorio di otorinolaringoiatria aperto da circa un mese nel distretto sanitario di Egna.

Il nuovo ambulatorio, aperto nella sede del distretto in via Franz Bonatti ad Egna, è una delle varie misure poste in atto dal Dipartimento alla salute con le quali intende ridurre i tempi d’attesa, in questo caso con un progetto pilota nel settore dell’otorinolaringoiatria.  Tra le altre misure va menzionato, ad esempio, il costante miglioramento del sistema provinciale di prenotazione ed il rafforzamento dell’assistenza sanitaria sul territorio. L’obiettivo entro la fine del 2020 è rappresentato dall’effettuazione del 90% delle visite prioritarie entro 10 giorni e dell’80% delle visite differibili entro 30 giorni.

“Affinché le misure potenzialmente positive possano sviluppare appieno la loro efficacia, sono necessarie una buona programmazione e molti piccoli passi” sottolinea l’assessore Widmann.  Sono molti coloro che hanno contribuito al successo del nuovo ambulatorio di otorinolaringoiatria di Egna, in particolare il responsabili dell’Azienda sanitaria provinciale, il direttore generale, Florian Zerzer, ed il direttore sanitario, Pierpaolo Bertoli, il gruppo di lavoro guidato dal direttore amministrativo, Luca Armanaschi, il direttore medico, Paolo Conci, ed il primario di otorinolaringoiatria dell’ospedale di Bolzano, Luca Calabrese, sino ai collaboratori del centro unico provinciale di prenotazione.

Il 5% della domanda a livello provinciale

Nelle prime due settimane di apertura del nuovo ambulatorio sono stati trattati 96 pazienti. Ciò corrisponde a poco meno del 5% della domanda complessiva a livello provinciale nel mese di gennaio. A partire da questa settimana l’ambulatorio di Egna sarà aperta anche venerdì pomeriggio e ciò consentirà di aumentare ulteriormente la capacità del servizio.

“Dobbiamo monitorare costantemente i tempi d’attesa ed eventualmente migliorare ulteriormente il servizio. Fattori come il pensionamento dei medici o l’aumento della domanda da parte dei pazienti possono influenzare il risultato” conclude l’assessore alal salute, Thomas Widmann.

ASP/fg

Galleria fotografica