Sussidi Coronavirus: le piccole imprese devono dotarsi dello SPID

Le piccole imprese per poter presentare nel minor tempo possibile le domande di sussidio per il Coronavirus devono dotarsi dell’identità digitale (SPID).

L’Amministrazione provinciale sta lavorando alacremente per realizzare, nel più breve tempo possibile, le misure di sostegno per le imprese e le aziende in questo momento di difficoltà per il Coronavirus. Mentre la Giunta provinciale ha approvato un accordo con le banche, che a breve verrà sottoscritto ed entrerà in vigore a partire dalla prossima settimana, la Ripartizione economia della Provincia esorta le piccole imprese, sino a 5 dipendenti, a dotarsi dell’identità digitale SPID (Sistema pubblico di identità digitale) per poter presentare le domande per i sussidi, i cosiddetti contributi a fondo perduto.  

Le piccole imprese vengono anche invitate ad iscriversi, attraverso la piattaforma myCivis, allo SPID al relativo servizio oppure ad incaricare le rispettive associazioni imprenditoriali se hanno intenzione di presentare la richiesta di contributi a fondo perduto. “Questi presupposti tecnici – sottolinea l’assessore Philipp Achammer – devono essere adottati sin d’ora da parte delle piccole imprese, per poter essere in grado di effettuare le richieste la prossima settimana”.

Una volta in possesso dello SPID le imprese possono accedere ai servizi digitali, ai servizi di E-Government dell’Amministrazione provinciale ed attraverso la piattaforma myCivis nella Rete civica presentare le  loro domande online in maniera semplice e rapida. Le domande possono essere presentate dal rappresentante legale dell’impresa ma anche da una persona appositamente delegata.

Il rilascio dell’identità digitale (SPID) è gratuito. Un aiuto in questo senso viene offerto da parte della Camera di Commercio di Bolzano dove attualmente sono operativi tre sportelli per i servizi digitali.

Per il rilascio dello SPID allo sportello è necessaria una prenotazione telefonica. Per le prenotazioni ci si può rivolgere al numero telefonico 0471 945 529 oppure all’indirizzo email luca.valentini@handelskammer.bz.it.

ASP/fg