Inaugurata a Merano una mostra omaggio a Theodor Fischer

Inaugurata alla Stazione dei treni di Merano la mostra omaggio all’architetto tedesco Theodor Fischer, predisposta dal Curatorio Beni Tecnici Alto Adige. Operò in Tirolo agli inizi del Novecento.

Trenta tavole di grande formato documentano in particolare gli edifici della Posta di Hall in Tirolo e della Scuola maschile di Lana realizzati su progetto di Theodor Fischer (Foto: ASP/Roman Clara)

La mostra“Theodor Fischer in Tirolo. Architetto pioniere al volger di un’epoca (1862-1938)” nelle intenzioni degli organizzatori del Curatorio Beni Tecnici Alto Adige e del curatore, Horsch Hambrusch, è pensata come un omaggio ad uno dei protagonisti più rappresentativi del Tirolo del primo Novecento. L’obiettivo è far riscoprire il valore architettonico ed urbanistico delle opere dell’architetto tedesco Theodor Fischer, figura chiave nel panorama culturale mitteleuropeo, che lasciò tracce del suo operato in Tirolo: la Posta e la Cassa di Risparmio a Hall in Tirolo, e la Scuola maschile a Lana in Alto Adige.

L’esposizione è stata inaugurata oggi (26 maggio), con una conferenza stampa virtuale, presso la Stazione dei treni di Merano alla presenza, accanto agli organizzatori del Curatorio Beni Tecnici Alto Adige, Arthur Scheidle e Wittfrida Mitterer, del curatore Horsch Hambrusch, dell’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider e del sindaco di Merano Paul Rösch, nonché di Carlo de Vito, presidente di FS Sistemi Urbani (società di FS Italiane che valorizza il patrimonio immobiliare del Gruppo non più funzionale alle attività ferroviarie) del consigliere ministeriale Bruno Maldoner, per l’ufficio del premierato austriaco.

“Se oggi nel costruire stazioni dei treni puntiamo soprattutto alla funzionalità per i numerosi pendolari, in passato l’occhio di riguardo era dedicato soprattutto al comfort per chi viaggiava in treno”, ha fatto presente l’assessore Alfreider che ha sottolineato: “Questo obiettivo oggi lo raggiungiamo nell’ospitare manifestazioni culturali nelle stazioni anche a fronte del fatto che oggi puntiamo con rinnovato interesse sul treno per gli spostamenti turistici”.

Visitabile fino al 31 dicembre 2020

Trenta tavole di grande formato documentano piani e i disegni esecutivi dell’insigne docente e architetto tedesco Theodor Fischer che ha influenzato con le sue opere il periodo a cavallo del ‘900 fino alla prima guerra mondiale, in particolare gli edifici della Posta di Hall in Tirolo e della Scuola maschile di Lana. Un catalogo di facile consultazione consente di approfondire i contenuti della mostra. L’esposizione ospitata a Merano verrà riproposta nel 2021 presso l’Archivio di Architettura e Centro di Ricerca dell’Università di Innsbruck, quindi nella città di Hall ed infine presso la TU di Monaco di Baviera. Presso la stazione ferroviaria di Merano la mostra potrà essere visitata dal fino al 31 dicembre 2020.

ASP/sa

Galleria fotografica