Ponte Gardena: ok alla modifica del piano delle zone di pericolo

Grado di pericolo idrogeologico per la zona di via della Chiesa a Ponte Gardena declassificato da elevato a moderato. La Giunta approva la modifica del piano delle zone di pericolo.

Grazie a interventi di messa in sicurezza, grado di pericolo idrogeologico per zona di via della Chiesa a Ponte Gardena declassificato da elevato a moderato nel Piano zone di pericolo. (Foto: Studio Joachim Dorfmann)

Dei 116 Comuni dell'Alto Adige, 49 hanno già un piano delle zone di pericolo in vigore, e tutti gli altri sono nella fase conclusiva della procedura. “Il piano delle zone di pericolo, che è parte del Piano urbanistico comunale, è uno strumento rilevante di cui i Comuni dispongono per una pianificazione attenta che garantisce maggiore sicurezza”, afferma l’assessora provinciale al territorio e paesaggio, Maria Hochgruber Kuenzer. Per i singoli comuni i piani delle zone di pericolo prevedono una suddivisione in 4 aree, contraddistinte da diversi colori che rappresentano altrettanti diversi gradi di rischio: H2 pericolo moderato, H3 pericolo elevato e H4 pericolo molto elevato. La zona grigia è considerata sicura, nella zona gialla il pericolo è limitato, nella zona blu sono necessarie delle misure di protezione, mentre nelle zone rosse il rischio è consistente. In quest'area è di fatto vietato abitare e lavorare, e non possono essere realizzate neppure strutture per il tempo libero.

Zona di via della Chiesa passa a grado di pericolo inferiore

Grazie a precisi interventi di messa in sicurezza, quali ad esempio opere paramassi o paravalanghe, ma anche sistemazione di versanti, una zona può essere meno a rischio e classificata diversamente nel piano di pericolo del comune. La possibilità di riclassificazione delle zone di pericolo è determinata secondo precisi criteri. Il Comune di Ponte Gardena, in seguito alla realizzazione di 15 misure di messa in sicurezza da pericolo idrogeologico nella zona 006 del suo piano delle zone di pericolo, ne ha fatto verificare l’efficacia tramite uno studio. Si tratta dell’area al di sopra del ponte autostradale Gröden, all’altezza di via della Chiesa. La documentazione prodotta dal Comune di Ponte Gardena è stata esaminata dalla conferenza dei servizi che ha espresso parere positivo al riguardo, parere fatto proprio dalla Giunta provinciale nella seduta di ieri (26 maggio) su proposta dell’assessora al territorio e paesaggio Maria Hochgruber Kuenzer. In tal modo è stata disposta la riclassificazione del pericolo idrogeologico di gran parte della zona 006. Dal grado di pericolo elevato H3 è passata a quello di pericolo moderato H2. Con pericolo H3 resta classificato solo un terzo della zona.

Piani delle zone di pericolo nella nuova legge

Nella nuova legge sul territorio e il paesaggio, che entrerà in vigore quest’anno, la predisposizione di piani delle zone di pericolo per tutti 116 i comuni altoatesini è indicata agli articoli 55 e 56. I relativi criteri e modalità sono stati fissati con apposito regolamento approvato nell’estate 2019. La Provincia di Bolzano nell’agosto 2008 aveva ha fissato per la prima volta delle linee guida per la predisposizione di piani delle zone di pericolo, in base ad un articolo ad hoc della legge urbanistica del 2007.

ASP/sa

Galleria fotografica