Mezzi di trasporto eco-compatibili: la Provincia punta sugli autobus a metano

A partire dal 2006, in tutte le zone urbane della Provincia di Bolzano, a cominciare dal capoluogo, dovrebbero circolare solo mezzi di trasporto pubblici eco-compatibili. Questa mattina, con la presentazione degli ultimi 6 autobus a metano acquistati, è stato compiuto un'importante passo in avanti in questo senso.

Gli assessori Laimer, Widmann e Theiner davanti a uno dei nuovi autobus a metano
I 6 nuovi autobus a metano che da oggi circoleranno per le strade altoatesine sono stati presentati questa mattina (venerdì 10) in piazza Domenicani dagli assessori provinciali Thomas Widmann, Michle Laimer e Richard Theiner, dal sindaco di Bolzano Giovanni Salghetti Drioli, e dal suo vice Elmar Pichler Rolle. "Con questo ulteriore innesto - ha spiegato l'assessore provinciale alla mobilità Thomas Widmann - la flotta di autobus alimentati a metano sale a 32. Entro ottobre ne verranno acquistati altri 5, in questo modo un terzo del parco mezzi di Sasa e Sad sarà composto da autobus a metano".

Ma non è tutto. A partire dal 2006, infatti, tutti gli autobus pubblici che circoleranno a Bolzano, Laives, e Merano (compresa Lana) dovrebbero essere alimentati da questo carburante eco-compatibile. Con questa misura si punta a ridurre le problematiche ambientali, in maniera particolare quelle riguardanti le emissioni delle cosiddette polveri sottili. "Dobbiamo ricordarci - ha commentato l'assessore alla tutela dell'ambiente Michl Laimer - che le emissioni di un solo autobus della categoria Euro 0, sono pari a quelle di 500 automobili diesel. Se poi pensiamo che una macchina diesel, sempre a livello di polveri sottili, inquina 100 volte di più rispetto a quelle a benzina, comprendiamo quanto importante sia l'introduzione di un carburante come il metano".

Ecco spiegato il coinvolgimento nell'iniziativa anche dell'assessore alla sanità Richard Theiner, il quale, nel corso della conferenza stampa ha sottolineato che "la salute è il bene più prezioso. E per vivere in un ambiente salubre, occorre investire sempre di più nei mezzi di trasporto meno inquinanti".

Per sostenere l'introduzione dei mezzi alimentati a metano, sia nel trasporto pubblico che in quello privato, il Dipartimento Mobilità della Provincia Autonoma di Bolzano investe annualmente circa 10 milioni di euro. Le iniziative, che si rivolgono anche, se non soprattutto, ai privati, comprendono anche una campagna di sensibilizzazione dal titolo "Muoviamo il futuro".

mb

Galleria fotografica