Lingue e cultura locale: nuovi corsi per cittadini stranieri

Contemporaneamente ai corsi di lingua, la Provincia attiverà, per la prima volta, una serie di corsi sulla società e la cultura locale per cittadini stranieri.

Integrazione, nuovi corsi per cittadini stranieri. (Foto: Coordinamento integrazione)

Integrarsi in una società significa partecipare attivamente alla vita della stessa. Per trovare la propria strada in questo nuovo ambiente e cultura, è necessario conoscere le tradizioni locali, a partire dalla lingua e passando per i principi più significativi riguardanti società e cultura locale. Per questo motivo, le scuole di lingue e gli istituti di formazione continua offrono ai cittadini stranieri corsi gratuiti che offriranno una vasta panoramica sui tempi riguardanti le tradizioni, la cultura e la storia del territorio. "In Alto Adige l'integrazione viene promossa attraverso iniziative mirate, ma sono necessarie anche determinate prestazioni - sottolinea l’assessore provinciale competente - per questo motivo la Giunta ha deciso di individuare dei criteri definiti per accedere ad alcune prestazioni sociali: la conoscenza di base della lingua (livello A2), della società e della cultura locale. Per poter richiedere gli assegni familiari e gli assegni per figli a carico per l'anno 2022, i cittadini stranieri dovranno dunque dimostrare di possedere tali conoscenze”.

Competenze linguistiche: come ottenere il riconoscimento

I cittadini stranieri avranno diverse possibilità per dimostrare la conoscenza della lingua e della cultura locale, ad esempio, con un certificato linguistico o un esame di lingua, frequentando una scuola o uno dei corsi che la Provincia ha organizzato. Per i corsi di lingua, gli interessati potranno contattare le diverse scuole di lingua della Provincia. Per i corsi, della durata di nove ore, sulla società e la cultura locale, sono aperte le iscrizioni presso Urania, il centro di educazione permanente e di promozione culturale più grande di Merano e il Centro Lavoratori studenti (CLS).

La base per l'integrazione in Alto Adige è fornita dalla Legge Provinciale n. 12/2011 e dall'Accordo per l'integrazione del 2014. I compiti di informazione e consulenza, sensibilizzazione e networking previsti dalla legge sono svolti in primo luogo dall'Ufficio di coordinamento per l'integrazione della Provincia.

Ulteriori informazioni sull'integrazione e sui corsi sono disponibili sul portale dell'Ufficio di coordinamento (www.provinz.bz.it/integrazione) e sulla pagina web della Provincia. Ulteriori informazioni possono essere richieste anche ai seguenti numeri di telefono: 0471 413386, 0471 413388, 0471 413397 o via e-mail all’indirizzo:  coordinamento.integrazione@provincia.bz.it

ASP/eb/tl

Galleria fotografica