Consulenza legale

Esame delle norme provinciali

L’Avvocatura si occupa principalmente dell’esame e in parte anche della stesura di norme provinciali, che vengono deliberate dalla Giunta provinciale come regolamenti di esecuzione ed emanate dal Presidente della Provincia con proprio decreto. In altri casi si tratta di proposte di legge che vengono sottoposte quali disegni di legge governativi all’approvazione del Consiglio provinciale.

L’esame si svolge innanzitutto sotto il profilo costituzionale e consiste nell’accertare che non vi siano rilievi di carattere costituzionale da muovere contro le norme in esame, come nei casi in cui le stesse non rientrino nell’ambito delle competenze provinciali sancite dallo Statuto di Autonomia oppure vengano violati principi di rango costituzionale.
Si procede quindi all’esame e alla verifica della loro conformità con disposizioni normative di rango superiore, emanate dall'Unione Europea.

Allo scopo di fissare criteri strutturali e formali uniformi nella redazione dei testi normativi, l’Avvocatura ha elaborato le “direttive di tecnica legislativa”, divulgate con circolare del Direttore Generale del 2 gennaio 1997.

Tali direttive vanno osservate scrupolosamente al fine di raggiungere un adeguato standard di tecnica legislativa e contribuire di conseguenza a migliorare la qualità della produzione legislativa provinciale.

Corsi di aggiornamento

I collaboratori e le collaboratrici dell'Ufficio legale tengono corsi di aggiornamento interni per dirigenti ed esperti della Provincia, personale docente e altri enti pubblici.
I corsi di aggiornamento offerti si svolgono nelle tre lingue provinciali e si riferiscono alle seguenti tematiche:

  • „Burocratese, no grazie!“, questo corso è composto da due moduli, l'aspetto linguistico viene esposto dall'Ufficio Questioni linguistiche e quello legale dalla direttrice dell'Avvocatura;
  • stesura di mozioni;
  • responsabilità del personale pubblico e docente;
  • applicazione delle sanzioni amministrative;
  • principi dello Statuto di Autonomia;
  • procedura amministrativa;
  • criteri per l'attribuzione di vantaggi economici;
  • accesso ai documenti amministrativi e privacy.

Consulenza giuridico-amministrativa

L'Avvocatura si occupa della consulenza giuridico-amministrativa dell'Amministrazione provinciale. La consulenza può essere suddivisa in tre ambiti:

L’Area Servizio legale fornisce consulenza legale solo ed esclusivamente su richiesta delle singole ripartizioni dell’Amministrazione provinciale in contesti che non rientrano fra le dirette competenze delle Aree Servizio contrattuale e Servizio legale per il territorio.
Quasi tutte le ripartizioni provinciali, ivi comprese le tre Intendenze scolastiche, le scuole e gli enti strumentali della Provincia, richiedono pareri legali. In linea di principio l’Avvocatura della Provincia non è tenuta a rilasciare pareri legali ai Comuni o ad altri enti autonomi, come le Comunità comprensoriali e l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.
L’attività di consulenza tocca tutti gli ambiti del diritto: civile e penale, europeo, tributario, commerciale, del lavoro, fallimentare, diritti d’autore, ecc., e, in particolare, il diritto amministrativo in generale e il diritto processuale amministrativo.
Sono moltissimi i pareri emessi su questioni specifiche riguardanti l’accesso agli atti, il trattamento dei dati personali,  la semplificazione dell’azione amministrativa nonché procedimenti di applicazione di sanzioni amministrative.
Particolare attenzione è riservata alla redazione di pareri in esito all’esame e alla revisione di norme provinciali e alla relativa compatibilità con le norme statali e comunitarie.
Ciò significa anche affrontare spesso questioni di legittimità costituzionale legate a norme statali e provinciali nonché alle competenze amministrative e legislative della Provincia autonoma di Bolzano. 
L’Area Servizio legale emette anche pareri sugli atti di transazione e sull’abbandono dei giudizi.
Garantisce inoltre numerose consulenze legali in forma verbale agli uffici dell’Amministrazione provinciale. 
La consulenza legale implica anche l’evasione di varie pratiche e l’avvio di procedimenti amministrativi riguardanti domande di insinuazioni al passivo in procedure fallimentari, richieste di risarcimento danni in via stragiudiziale, pratiche di rivalsa per spese di assistenza ospedaliera, revoche e pretese di restituzione di contributi e di agevolazioni edilizie, procedure di assegnazione di aree produttive, applicazione di sanzioni amministrative, ecc.

La consulenza giuridico-amministrativa è prestata da avvocati ed avvocate dell’Avvocatura della Provincia, che si occupano esclusivamente di agricoltura e foreste, di urbanistica, tutela del paesaggio e dell'ambiente. Possono avvalersi di questo servizio unicamente gli uffici e le ripartizioni dell’Amministrazione provinciale. La consulenza è fornita in forma verbale o mediante pareri legali e interessa principalmente le seguenti materie:

  • protezione della fauna selvatica ed esercizio della caccia;
  • protezione degli animali e prevenzione del randagismo;
  • commercializzazione e igiene dei prodotti alimentari di origine animale;
  • circolazione con veicoli a motore in territorio sottoposto a vincolo idrogeologico;
  • esercizio del pascolo in bosco e su terreni degradati;
  • movimento di terreno e deposito di materiale;
  • cambio di coltura;
  • raccolta di funghi;
  • taglio di legname;
  • esercizio della pesca;
  • agriturismo;
  • bonifica;
  • protezione delle colture agrarie e delle api nonché controllo dei vivai;
  • tutela della qualità dell’aria;
  • inquinamento acustico;
  • tutela delle acque;
  • gestione dei rifiuti;
  • ecc.

La consulenza giuridica in materia contrattuale, fornita esclusivamente su richiesta delle Ripartizioni dell'Amministrazione provinciale, riguarda in particolare:

  • le procedure di scelta del contraente in materia di appalti di forniture e servizi;
  • la verifica giuridica delle bozze di capitolati di gara per gli appalti di forniture e servizi, nonché per le aste pubbliche;
  • le questioni connesse alla gestione, risoluzione e rinnovazione di contratti di locazione di beni immobili, in cui la Provincia autonoma di Bolzano assume la veste di locatario o locatore;
  • la verifica dei presupposti giuridici per l'acquisto e la vendita di beni immobili;
  • la verifica giuridica di bozze di convenzioni di varia natura e contratti d'opera;
  • i pareri in materia di procedimento amministrativo.