Gestione del programma e Autorità

Gestione del programma

Il Comitato di sorveglianza ha la funzione di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del Programma operativo.

Ai sensi degli articoli 47-49 del regolamento (CE) n. 1303/2013 il Comitato di Sorveglianza è stato istituito con delibera della Giunta Provinciale n. 651 del 09 giugno 2015 e modificato con delibera della Giunta Provinciale n. 192 del 26 marzo 2019.

Nella riunione costituente del 27 maggio 2015 il Comitato di sorveglianza si è dato un regolamento interno poi modificato nella seduta del 20 giugno 2019: Regolamento interno.

Verbali

Area riservata Intranet

Nell’area riservata Intranet sono salvati i documenti per la prossima seduta del Comitato di sorveglianza.
Per accedere all’area riservata Intranet cliccare sul seguente link: Area Intranet (Link esterno)

La politica di coesione per il periodo 2014-2020 deve essere fortemente orientata ai risultati al fine di poter dare il suo contributo alla strategia dell’Unione Europea per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva (Strategia Europa 2020).

La Commissione Europea dà pertanto grande importanza alla valutazione dell’efficacia, efficienza e degli effetti prodotti dai programmi nella loro effettiva realizzazione.

Questo dovrebbe portare anche ad un aumento della qualità della progettazione e dell’esecuzione dei programmi.

 

Valutazione ex-ante

La valutazione ex ante fotografa la situazione in essere rispetto ad un investimento economico in relazione ai risultati attesi ed i risultati previsti. La valutazione ex ante del Programma FSE della Provincia autonoma di Bolzano, conformemente a quanto previsto dal Regolamento UE 1303/2013, è stata condotta, su incarico della pubblica amministrazione, da un esperto esterno.

Valutazione Programma Operativo

Il nuovo ciclo di programmazione dei fondi strutturali comunitari 2014-2020 è fortemente orientato alla realizzazione di risultati prestabiliti. È pertanto imprescindibile la valutazione dei singoli programmi operativi. Il piano di valutazione fornisce dunque le linee guida per la gestione dei processi di valutazione del PO ed ha lo scopo di fornire, attraverso studi, ricerche e analisi, adeguate conoscenze sull’efficacia e sull’efficienza del Programma, dando così la possibilità di migliorare le scelte riguardante le singole azioni e mantenendo viva la discussione pubblica sull’utilità della policy.

Entro il 31 maggio 2016 ed entro la stessa data degli anni seguenti fino al 2023 incluso, l’Autorità di gestione trasmette alla Commissione una relazione di attuazione annuale del programma operativo. Queste relazioni di attuazione annuali contengono informazioni chiave sull'attuazione del programma e sulle sue priorità con riferimento ai dati finanziari, agli indicatori comuni e specifici per programma e ai valori obiettivo quantificati.

Le relazioni di attuazione da presentare nel 2017 e nel 2019 contengono e valutano le informazioni di attuazione, nonché le informazioni seguenti:

  • i progressi nell'attuazione del piano di valutazione e il seguito dato alle risultanze delle valutazioni;
  • i risultati delle misure di informazione e pubblicità del fondo promosse nell'ambito della strategia di comunicazione;
  • il coinvolgimento dei partner nelle fasi di attuazione, sorveglianza e valutazione del programma operativo.

Possono inoltre stabilire le informazioni e valutare le informazioni seguenti:

  • i progressi nell'attuazione delle azioni intese a rafforzare la capacità delle autorità e dei beneficiari di amministrare e utilizzare il fondo;
  • le azioni specifiche intraprese per promuovere l'uguaglianza tra uomini e donne e prevenire la discriminazione, in particolare l'accessibilità per le persone con disabilità, e i dispositivi attuati per garantire l'integrazione della prospettiva di genere nel programma operativo e nelle operazioni;
  • le azioni intraprese per promuovere lo sviluppo sostenibile;
  • eventualmente i progressi nell'attuazione delle azioni in materia di innovazione sociale;
  • i progressi nell'esecuzione di misure volte a rispondere alle esigenze specifiche dei gruppi-obiettivo a maggior rischio di povertà, discriminazione o di esclusione sociale, con particolare attenzione alle comunità emarginate, alle persone con disabilità, ai disoccupati di lungo periodo e ai giovani non occupati.

Autorità

L’Autorità di Gestione (AdG) coordina e gestisce l’attuazione del Programma operativo FSE. Secondo l’art. 125 del Regolamento UE 1303/2013 l’AdG istituire un sistema per la sorveglianza, valutazione, gestione finanziaria, definisce la procedura di selezione delle operazioni e assicura che queste azioni vengano messe in atto nell’ambito di applicazione del fondo. L’AdG sostiene il Comitato di Sorveglianza nelle sue attività e assicura che i beneficiari rispettino le condizioni per l’implementazione delle operazioni finanziate.

L’Autorità di Gestione dell’Ufficio FSE si trova presso la Ripartizione Europa.

Contatto:
Ufficio FSE (Link esterno)
via Conciapelli 69
39100 Bolzano
Tel. +39 0471 413130/31
Fax +39 0471 413148
E-mail: fsebz@provincia.bz.it

L’Autorità di Certificazione FSE è un organo funzionalmente indipendente dall’Autorità di Gestione e dall’Autorità di Audit.
Il suo compito è di certificare i bilanci e le domande di pagamento prima del loro invio alla Commissione europea, confermando così che i bilanci e le spese rispettino il diritto applicabile.

La funzione dell’Autorità di Certificazione del Programma FSE è assegnata all’Ufficio Organismo pagatore provinciale della Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige.

Contatto:
Ufficio Organismo pagatore provinciale (Link esterno)
via Dr. Julius Perathoner 10
39100 Bolzano
Tel. +39 0471 413930
Fax +39 0471 413959
E-mail: organismo_pagatore@provincia.bz.it

L’Autorità di Audit del Programma FSE è un organo funzionalmente indipendente dall’Autorità di Gestione e dall’Autorità di Certificazione ed esamina se il sistema di gestione e controllo funziona in modo efficace. A tal fine effettua controlli su tutti i soggetti coinvolti (dall’Autorità di Gestione fino ai beneficiari) e, ove necessario, formula raccomandazioni per il miglioramento del sistema. L’Autorità di Audit riferisce annualmente alla Commissione europea sui risultati delle proprie verifiche.

La funzione dell’Autorità di Audit FSE nella Provincia autonoma di Bolzano – Alto Adige è assegnata all’Area Autorità di Audit per i finanziamenti comunitari, che fa capo alla Direzione generale della Provincia.

Contatto:
Area Autorità di Audit per i finanziamenti comunitari (Link esterno)
via Renon 5
39100 Bolzano
Tel. +39 0471 416560
Fax +39 0471 416569
E-mail: pruefbehoerde.autoritadiaudit@provincia.bz.it