9 maggio 2020 - Festa dell'Europa

Il 9 maggio è un giorno molto speciale per l'Europa. È il giorno in cui ogni anno celebriamo Festa dell'Europa, ovvero il fatto di vivere in pace e unità in Europa.

La festa dell'Europa (9 maggio) celebra la pace e l'unità in Europa. La data è l'anniversario della storica dichiarazione di Schuman.

In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman ha esposto la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.

La sua ambizione era creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Un trattato che dava vita ad una simile istituzione è stato firmato appena un anno dopo. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita dell'Unione europea.


70 anni Dichiarazione Schuman


Robert SchumanLa dichiarazione Schuman, rilasciata dall'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman il 9 maggio 1950, proponeva la creazione di una Comunità europea del carbone e dell'acciaio, i cui membri avrebbero messo in comune le produzioni di carbone e acciaio.

La CECA (paesi fondatori: Francia, Germania occidentale, Italia, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo) è stata la prima di una serie di istituzioni europee sovranazionali che avrebbero condotto a quella che si chiama oggi "Unione europea".

Contesto storico

Nel 1950, le nazioni europee cercavano ancora di risollevarsi dalle conseguenze devastanti della Seconda guerra mondiale, conclusasi cinque anni prima.

Determinati ad impedire il ripetersi di un simile terribile conflitto, i governi europei giunsero alla conclusione che la fusione delle produzioni di carbone e acciaio avrebbe fatto sì che una guerra tra Francia e Germania, storicamente rivali, diventasse – per citare Robert Schuman – "non solo impensabile, ma materialmente impossibile".

Si pensava, giustamente, che mettere in comune gli interessi economici avrebbe contribuito ad innalzare i livelli di vita e sarebbe stato il primo passo verso un'Europa più unita. L'adesione alla CECA era aperta ad altri paesi.

Principali citazioni

La pace mondiale non potrà essere salvaguardata se non con sforzi creativi, proporzionali ai pericoli che la minacciano.

L'Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto.

La fusione delle produzioni di carbone e di acciaio... cambierà il destino di queste regioni che per lungo tempo si sono dedicate alla fabbricazione di strumenti bellici di cui più costantemente sono state le vittime.

Ulteriori informazioni


30 anni Interreg


30 Jahre InterregNel 2020 ricorre il 30° anniversario del varo di Interreg, il programma emblematico dell'UE che punta a incoraggiare la cooperazione territoriale tra regioni frontaliere.

Avviata nel 1990, la cooperazione territoriale europea, meglio nota come "Interreg", è un'iniziativa emblematica della politica di coesione e fornisce un quadro per realizzare azioni comuni e scambi a livello di politiche tra soggetti nazionali, regionali e locali di diversi Stati membri. L'obiettivo generale della cooperazione territoriale europea è promuovere uno sviluppo economico, sociale e territoriale armonioso nell'Unione nel suo insieme. Interreg ruota attorno a tre assi di cooperazione: transfrontaliera (Interreg A), transnazionale (Interreg B) e interregionale (Interreg C).

Nel tempo si sono succeduti cinque periodi di programmazione Interreg: INTERREG I (1990-1993), INTERREG II (1994-1999), INTERREG III (2000-2006), INTERREG IV (2007-2013) e INTERREG V (2014-2020).

I programmi di cooperazione Interreg interessano l'intero continente europeo con un bilancio complessivo di oltre 12 miliardi di €, comprensivo del contributo dell'UE e degli Stati membri, per il periodo di programmazione 2014-2020.

La Provincia Autonoma di Bolzano fa parte dei programmi Interreg fin dall'inizio e con i suoi progetti ha contribuito in modo significativo alla competitività e allo sviluppo sostenibile dell'Alto Adige. Nel programma Interreg Italia, l'Ufficio per l'integrazione europea ha assunto dal 2000 il ruolo di Autorità di gestione.

Attualmente sono in corso di realizzazione quasi 100 progetti transfrontalieri con la partecipazione dell'Alto Adige in sei programmi Interreg. Questi progetti comprendono misure nei settori della ricerca, dell'innovazione, della sostenibilità, della cultura, della cooperazione istituzionale, del turismo e dei trasporti.

La Provincia Autonoma di Bolzano è coinvolta in 6 programmi Interreg:

Weiterführende Informationen

Opuscoli

Gründerväter EU

I padri fondatori dell’UE

Europa und der Mond

L’Europa e la Luna

Interreg Climate Change

Interreg addressing Climate Change: the power of cooperation for a Greener Europe

12 lezioni UE

L’Europa in 12 lezioni

Esploriamo Europa

Esploriamo l’Europa

Funziona UE

Come funziona l’Unione europea

Fondi strutturali Alto Adige

I nuovi fondi strutturali UE in Alto Adige fino al 2020

La Storia UE

La storia europea

ETC Building Bridges

European Territorial Cooperation: building bridges between people

Video

Qui troverete diversi film sul tema del 70° anniversario della Dichiarazione di Schuman:

Qui potete trovare i filmati di alcuni progetti del programma Interreg Italia-Austria: