Corsi abilitanti per aspiranti segretari e segretarie comunali

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Le Province di Bolzano e Trento organizzano alternativamente, di norma ogni due anni, corsi abilitanti per aspiranti segretari e segretarie comunali.

Il numero di partecipanti al corso è limitato. La Provincia stabilisce il numero massimo dei candidati da ammettere al corso. Se le domande di iscrizione superano il numero massimo stabilito, l’ammissione avviene tramite un esame di preselezione.

Il corso prevede un programma di insegnamento teorico-pratico della durata di almeno 450 ore ed i partecipanti dovranno effettuare un periodo di esperimento pratico della durata di tre mesi in un comune della provincia.

Le materie di insegnamento del corso abilitante sono le seguenti:

  1. Istituzioni di diritto comunitario;
  2. Diritto costituzionale;
  3. Diritto amministrativo (con particolare approfondi-mento delle materie dei contratti pubblici e dei servizi pubblici locali);
  4. Diritto degli enti locali con particolare attenzione ai profili organizzativi e funzionali dei medesimi;
  5. Principi di diritto civile;
  6. Diritto commerciale con particolare approfondimento della disciplina delle società;
  7. Principi di diritto penale (codice penale: libro I; libro II: titoli II e VII);
  8. Diritto di lavoro e legislazione sociale;
  9. Diritto regionale con particolare approfondimento dell’assetto statutario della Regione autonoma Trentino-Alto Adige;
  10. Normativa in materia di catasto e tavolare in vigore nella Regione autonoma Trentino-Alto Adige;
  11. Diritto tributario;
  12. Contabilità e finanza degli enti locali;
  13. Ordinamento dei comuni della Regione autonoma Trentino-Alto Adige;
  14. Ordinamento del personale dei comuni della Regione autonoma Trentino-Alto Adige;
  15. Ordinamento contabile e finanziario dei comuni della Regione autonoma Trentino-Alto Adige;
  16. Disciplina regionale sulla composizione ed elezione degli organi delle amministrazioni comunali;
  17. Disciplina (della provincia territorialmente interessata) diretta o estesa ai comuni della provincia stessa (in materia, ad esempio, di procedimento amministrativo, urbanistica, commercio, opere pubbliche e attività contrattuale, attività contabile, gestione dei servizi pubblici);
  18. Attività notarile del segretario e redazione di contratti;
  19. Tecnica normativa e amministrativa;
  20. Assistenza tecnica all’attività istituzionale degli organi comunali;
  21. Principali aspetti dell’attività manageriale nella gestione dell’ente locale (orientamento al servizio e alla qualità; ruolo dirigenziale; organizzazione dell’attività; controllo di gestione);
  22. Gestione e valorizzazione delle risorse umane nell’ambito dell’ente pubblico;
  23. L’amministrazione digitale e l’e-governement;
  24. Elementi di informatica generale e, in particolare, di informatica giuridica;
  25. Esercitazioni pratiche.

Finora le lezioni avevano luogo il venerdì  ed il sabato (giornata intera o mezza giornata).

La durata del corso è di circa un anno a partire dalla data d’inizio delle lezioni e comprende il periodo d’insegnamento, l’interruzione estiva e l’esperimento pratico.

Dopo aver frequentato con profitto il corso ed aver svolto l’esperimento pratico in un comune, i candidati e le candidate sono ammessi all’esame finale. Questo consta di una prova scritta e di una prova orale nelle materie indicate sopra e di una prova pratica consistente nella redazione di un atto amministrativo.

Dopo il superamento degli esami, i candidati conseguono l’abilitazione alle funzioni di segretario o segretaria comunale.

Al corso abilitante per segretari comunali possono partecipare cittadini italiani in possesso di una laurea nelle classi delle lauree specialistiche in

  • giurisprudenza,
  • scienze dell'economia,
  • scienze della politica
  • scienze delle pubbliche amministrazioni,
  • scienze economico-aziendali,
  • teoria e tecnica della formazione e dell'informazione giuridica

Vengono presi in considerazione anche gli altri diplomi universitari di pari livello esistenti nello stesso ambito di studi, materia o specializzazione. A tali fini si fa riferimento principalmente alle classi di laurea stabilite a livello statale e che attualmente sono contemplate dal Decreto Interministeriale 9 luglio 2009:
http://attiministeriali.miur.it/anno-2009/luglio/di-09072009.aspx

Ai sensi della legge provinciale n. 40 del 12 novembre 1992 e secondo la deliberazione della Giunta provinciale n. 524 del 5 maggio 2015, sono determinate delle quote di partecipazione direttamente a carico dei partecipanti. Per la quota di partecipazione è stato fissato un importo complessivo di euro 600,00. La richiesta di pagamento delle quote di partecipazione avviene prima dell’inizio del corso abilitante, in caso dell’ammissione al corso. Il mancato pagamento determina l’esclusione al corso abilitante.

Art. 44 e seguenti della legge regionale 5 marzo 1993, n. 4 n.t.v. "Nuove norme sullo stato giuridico ed il trattamento economico dei dipendenti dei Comuni e dei segretari comunali".

Percorso formativo

  • Bando del corso
  • ammissione alla prova preselettiva
  • prova preselettiva
  • ammissione al corso
  • corso: parte teorico-pratica
  • esperimento pratico di tre mesi in un comune
  • ammissione all’esame finale
  • esame finale
  • graduatoria di merito
  • diploma segretario/a comunale

(Ultimo aggiornamento del servizio: 17/08/2015)

Ente competente

7. Enti locali
Palazzo 1, Piazza Silvius Magnago 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 11 00
0471 41 11 01
Fax: 0471 41 11 09
E-mail: enti.locali@provincia.bz.it
PEC: oertlichekoerperschaften.entilocali@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/enti-locali/

Scadenze

Con decreto dell'assessore n. 11550 dell'11 agosto 2015 è stato bandito il 13. corso abilitante.

Il termine per la presentazione delle comunicazioni di interesse è il 16 settembre 2015 alle ore 12.00.

Tutte le informazioni sono contenute nel bando.