Attività dei servizi di medicina legale

Nei comprensori sanitari di Merano, Bressanone e Brunico le attività di medicina legale afferiscono ai servizi di igiene e sanità pubblica, che risultano pertanto articolati in due sezioni:

  1. igiene e sanità pubblica;
  2. medicina legale.

Nel Comprensorio Sanitario di Bolzano le funzioni di medicina legale vengono svolte da un servizio autonomo con competenza su tutto il territorio provinciale.
Le attività di medicina legale, regolate dalla l.p. 13.01.1992, n.1, consistono principalmente in: accertamenti per la verifica dell'incapacità temporanea al servizio; accertamenti collegiali per giudizi di idoneità generica e specifica alle mansioni lavorative o di invalidità permanente; accertamento dei requisiti medico-legali necessari per il riconoscimento del diritto a prestazioni sanitarie integrative per gli utenti del Servizio Sanitario Provinciale; assistenza sanitaria in favore di invalidi civili, di guerra, per servizio, dei ciechi e sordomuti e di altre categorie protette; accertamenti medico-legali ai fini del rilascio del contrassegno "sosta invalidi"; accertamenti medico-legali anche a fine risarcitorio ed assicurativo, rivolti alla verifica di eventuali responsabilità professionali da parte del personale sanitario; pareri e giudizi tecnici in merito alle varie e spesso complesse problematiche della dottrina medico-legale in ambito sanitario; accertamenti collegiali per il riconoscimento dell'invalidità civile e della situazione di handicap.
Il servizio di Medicina Legale di Bolzano si occupa anche dell'accertamento di idoneità alla guida di veicoli a motore degli invalidi (Commissione Medica Locale), degli accertamenti collegiali per il riconoscimento della cecità e sordomutismo, delle revisioni straordinarie dell'invalidità civile e del collocamento al lavoro degli invalidi (commissione l. 68/99), nonché della idoneità al rilascio del porto d'arma (commissione ricorsi). Il servizio di Medicina Legale, in seguito all'applicazione del Contratto Collettivo Intercompartimentale del 13.08.1999, è competente, inoltre, per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche della Provincia, in tema di idoneità all'impiego, dispensa dal servizio, riconoscimento dell'infermità da causa di servizio. Svolge poi, su richiesta dell'autorità giudiziaria, compiti di polizia giudiziaria.
Alcune prestazioni di medicina legale vengono effettuate anche dal personale dei servizi di igiene e sanità pubblica e dai medici igienisti distrettuali della Provincia, in particolare accertamenti sanitari per il porto d'arma e visite per le patenti di guida di veicoli e natanti.
Presso gli uffici dell'Assessorato alla sanità i cittadini dell'Alto Adige hanno la possibilità di inoltrare istanza di ricorso contro una serie di decisioni prese dai Comprensori sanitari dell'Azienda sanitaria altoatesina oppure dagli stessi uffici provinciali. Gli utenti possono avvalersi della Commissione provinciale ricorsi per i seguenti aspetti: mancato rimborso di spese di assistenza ospedaliera o di assistenza specialistica indiretta, mancata concessione di un ausilio protesico, mancata accettazione della domanda di invalidità civile, accertamento della situazione di gravità di una persona handicappata e concessione dei relativi benefici di cui alla Legge 104/92, ed inoltre in caso di concessione del contrassegno parcheggio per invalidi, cicli di cure riabilitative, esenzione dall'obbligo delle cinture di sicurezza, idoneità psico-fisica al lavoro, patente di servizio.

Downloads 2018

Tab. 3.6.1 - Attività ambulatoriale - Settore di Medicina legale
pdf csv