Caratteristiche dei genitori (Popolazione residente)

L'età media delle donne altoatesine al parto è 31,5 anni (rispetto al 2017 si registra una lieve diminuzione percentuale delle donne che partoriscono prima dei 29 anni mentre aumentano, seppur lievemente, le over 40 anni). Questo valore indica che le mamme altoatesine rimangono comunque mediamente più giovani rispetto al valore medio dell'Italia (31,9 anni), risultando più anziane rispetto ai soli valori registrati in Italia insulare (31,4 anni) *. Considerando la distribuzione per età delle donne residenti che hanno partorito nel 2018, più di 6 su 10 hanno oltre 30 anni (64,5%), oltre 1 su 4 oltre 35 anni (29,1%) e il 6,4%, pari a 328 donne, oltre 40 anni. L'età media del padre, pari a 35,1 anni nel 2018, fa registrare un lieve aumento rispetto all'anno precedente. Particolare attenzione va comunque rivolta anche alle mamme giovani e alle coppie di adolescenti: si contano, infatti, 48 donne con età inferiore ai 20 anni, che hanno partorito nel corso del 2018, pari a 0,9% del totale delle madri residenti (si tratta generalmente di coppie particolarmente in difficoltà a gestire la propria crescita personale e il ruolo genitoriale, con carenza obiettiva di risorse sociali ed economiche).
Sempre significativamente alta la percentuale di donne altoatesine che risulta essere nubile al momento del parto, specialmente tra le madri con cittadinanza italiana: tra quest'ultime infatti, una su due risulta non essere coniugata (55,4%). Questo valore, pur risultando negli anni in costante aumento anche in altre regioni italiane, continua ad essere più alto in Provincia di Bolzano rispetto alle altre realtà italiane, come ad esempio in Emilia-Romagna, che nel 2017** ha registrato il 46,1% di donne con cittadinanza italiana nubili al momento del parto. Per quanto riguarda il titolo di studio, il 70,0% delle madri registra una scolarizzazione medio-alta (diploma di scuola media superiore, laurea) contro il 53,3% dei padri. Significativamente inferiore risulta invece la percentuale di madri che dal punto di vista della condizione professionale risulta occupata al momento del parto (74,7%) rispetto a quanto dichiarato dai padri (90,8%).
La frequenza di madri residenti con cittadinanza straniera, rimane pressoché invariata rispetto all'anno precedente (21,3% vs 21,4%). Le cittadinanze straniere più rappresentate rimangono quella albanese, marocchina, pakistana a cui si aggiunge quella slovacca. Se si considera il Paese di origine della donna, le madri residenti nate all'estero nel 2018 si attestano al 25,7% del totale delle madri residenti (1 madre ogni quattro).

* Fonte: Indicatori demografici ISTAT, Anno 2018
** Fonte: La Nascita in Emilia-Romagna – 15 Rapporto sui dati CEDAP – Anno 2017

Tasso di natalità - Confronto con i dati nazionali

Legenda

Età media delle madri al parto per cittadinanza

Legenda

Downloads 2018

Tab. 1.3.1 - Distribuzione percentuale dei genitori per classi di età
pdf csv
Tab. 1.3.2 - Distribuzione percentuale delle donne partorienti per stato civile e cittadinanza
pdf csv
Tab. 1.3.3 - Distribuzione percentuale dei genitori secondo la scolarità
pdf csv
Tab. 1.3.4 - Distribuzione percentuale dei genitori secondo la condizione professionale
pdf csv