Distribuzione diretta dei farmaci (DDF)

Secondo le indicazioni riportate nel DM 31 luglio 2007, articolo 1, comma 1, per distribuzione diretta si intende "la forma di erogazione dei farmaci al paziente, per il consumo al proprio domicilio, alternativa alla tradizionale acquisizione degli stessi presso le farmacie, ai sensi dell'articolo 8, comma 1, della legge n. 405/2001. Sono pertanto ricomprese nella distribuzione diretta le erogazioni di farmaci ai pazienti, per il consumo al proprio domicilio, effettuate attraverso le strutture sanitarie. Sono altresì ricomprese nella distribuzione diretta le erogazioni di farmaci agli assistiti, per il consumo a proprio domicilio, effettuate attraverso le farmacie -per conto - delle aziende sanitarie locali sulla base di specifici accordi con le farmacie convenzionate".
Con deliberazione della Giunta Provinciale n. 4447 del 24.11.2008 sono state approvate le Linee guida per l'istituzione del flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in distribuzione diretta e per conto. In questo documento sono riportate le informazioni oggetto di rilevazione del flusso informativo della farmaceutica diretta.
La rilevazione è estesa alle prescrizioni di tutti i medicinali autorizzati all'immissione in commercio in Italia ed identificati dal codice di autorizzazione all'immissione in commercio (AIC), indipendentemente dalla classe di erogazione a carico del Servizio Sanitario Nazionale e dalla classe di fornitura. La rilevazione è estesa anche ai medicinali preparati in farmacia ed ai farmaci esteri non autorizzati all'immissione in Italia, e utilizzati ai sensi del decreto del Ministro della Salute 11 febbraio 1997.
L'attivazione a regime del flusso è prevista a partire dal 1° aprile 2009.