Registro provinciale delle protesi articolari (RPPA)

Perché un registro?
Le malattie croniche possono creare un alto potenziale di disabilità nelle persone e sono per lo piú causate da patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Il 50% delle patologie croniche di cui sono affetti le persone di età superiore a 65 anni, sono appunto patologie dell'apparato muscolo-scheletrico.
L'impianto di un dispositivo protesico di anca o di ginocchio permette nella quasi totalità dei casi di ripristinare le funzionalità articolari, abolire le sintomatologie dolorose e migliorare in generale la qualità della vita delle persone.
In Provincia di Bolzano si effettuano ogni anno oltre 2.300 interventi di artroprotesi (anca e ginocchio), costituendo a livello nazionale una della realtà con il più alto tasso di impiego per i propri pazienti, con tutti i benefici che ne conseguono per i pazienti stessi.
Il numero di interventi di artroprotesi è in forte crescita sia a livello nazionale che internazionale, producendo un notevole impatto sulla spesa sanitaria. Ció fa si che le autorità sanitarie dei singoli paesi spingano molto affinché vengano istituiti i registri.
I registri sono necessari per monitorare l'utilizzo dei dispositivi protesici e valutarne la sopravvivenza, ovvero la loro durata, una volta impiantati nel paziente.
Il Registro provinciale delle protesi articolari viene istituito ufficialmente con L.P. del 13 maggio 2011, n. 3.

Cosa è un registro?
È uno strumento che rileva tutti gli interventi di protesi effettuati in un territorio. Raccoglie un insieme di dati e di informazioni nel tempo, che permettono di effettuare analisi e studi per misurare e verificare l'efficacia dei diversi dispositivi utilizzati in una realtà, nonché per confrontare diverse strutture. Il Registro, oltre a monitorare l'utilizzo ed il ciclo di vita dei dispositivi protesici impiantati, permette soprattutto la rintracciabilità del paziente in caso di fallimenti o eventi avversi.
Il Registro provinciale delle protesi articolari è gestito dall'Osservatorio per la Salute. La supervisione tecnico-scientifica é garantita dal comitato scientifico provinciale (composto da referenti clinici/ortopedici dell'azienda sanitaria oltre che da un rappresentante delle strutture private).

Informazioni per il paziente

Informazione per pazienti in procinto di effettuare un viaggio e che hanno timore di trovare difficoltà ai controlli di sicurezza aeroportuali a causa della protesi impiantata.
Il Registro Italiano di ArtroProtesi (RIAP) – a cui aderisce anche il Registro Provinciale delle protesi articolari (RPPA)  - ha prodotto il testo di un fac-simile di certificato medico in doppia lingua (italiano e inglese) che medico di fiducia del paziente potrà riportare sulla propria carta intestata, o su quella della struttura in cui esercita, e che daterà e firmerà.
Si potrà presentare tale certificato al personale presente ai controlli: in tal modo si informa che il paziente è stato sottoposto a un intervento di protesi e che il dispositivo impiantato contiene parti metalliche che possono attivare i sistemi di sicurezza aeroportuali.

      Link

      Registro Nazionale

      Registri Italiani

      Registri Europei

      Registri Mondiali

      Altri Link