Covid - Misure di sicurezza sport

Aggiornamento 2 marzo 2021

1. Eventi e competizioni sportive

Il riconoscimento degli eventi e delle competizioni sportive di interesse nazionale compete a CONI/CIP, i quali vigilano anche sul rispetto delle disposizioni.

2a. Sessioni di allenamento organizzato nei comuni di Merano, Rifiano, Moso in Passiria, San Pancrazio, Malles Venosta, Lana, San Martino in Passiria, Caines, San Leonardo in Passiria, Tirolo, Silandro, Parcines, Scena - presumibilmente fino al 7 marzo

  • Sospese sia all'aperto sia in luoghi chiusi per tutte le discipline sportive
  • Eccezione atleti
    • partecipanti a campionati internazionali di serie, nazionali professionistici di serie oppure nazionali dilettantistici di massima serie (indipendentemente dalla denominazione, per massima serie dei campionati dilettantistici si intende il campionato assoluto di serie più alto, senza ricomprendere eventuali sotto articolazioni di una stessa serie) consentiti (v. punto1) - non rientrano nell'eccezione i campionati di categoria
    • già qualificati a campionati internazionali oppure nazionali assoluti consentiti (v. punto 1)
    • che sono stati convocati ossia fanno parte delle squadre nazionali assolute di FSN o DSA CONI/CIP oppure fanno parte di un cosiddetto gruppo sportivo militare in qualità di effettivi
  • Vale anche per atleti provenienti da fuori provincia e dall'estero
  • Per le sessioni di allenamento ammesse: esclusivamente senza pubblico e nel rispetto dei protocolli di sicurezza della federazione sportiva di competenza

2b. Sessioni di allenamento organizzato sul restente territorio provinciale

  • Sospese sia all'aperto sia in luoghi chiusi per tutte le discipline sportive
  • Eccezione atleti in possesso della tessera agonistica - inclusa quindi la preventiva visita medica obbligatoria di idoneità - partecipanti agli eventi e alle competizioni sportive ammessi (v. punto 1)
  • Necessario test negativo non anteriore a 72 ore
  • Vale anche per atleti provenienti da fuori provincia e dall'estero
  • Per le sessioni di allenamento ammesse: esclusivamente senza pubblico e nel rispetto dei protocolli di sicurezza della federazione sportiva di competenza
  • Ammessi gli spostamenti degli atleti autorizzati (autodichiarazione)

Il riconoscimento degli eventi e delle competizioni sportive di interesse nazionale compete a CONI/CIP, i quali vigilano anche sul rispetto delle disposizioni.

3. Attività motoria in prossimità della propria abitazione

  • Consentita tra le ore 5 e le ore 20 svolta individualmente nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 2m con protezione delle vie respiratorie
  • Non consentita l'attività di una o più persone sotto la guida di un tecnico - cosiddetto personal training
  • Partenza da casa
  • Non consentito il viaggio verso il luogo della pratica con mezzi di trasporto
  • Autodichiarazione

4. Attività sportiva nella natura all'interno del territorio comunale

  • Consentita tra le ore 5 e le ore 20 svolta individualmente nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 2m
  • Sospesa nei centri sportivi ad eccezione delle sessioni di allenamento ammesse (v. punto 2)
  • Non cosentita l'attività di una o più persone sotto la guida di un tecnico - cosiddetto personal training
  • Partenza da casa
  • Non consentito il viaggio verso il luogo della pratica con mezzi di trasporto
  • A piedi o in bicicletta possibile oltrepassare i confini comunali, fatte salve eventuali disposizioni comunali più restrittive, ad esempio nei comuni di Merano, Rifiano, Moso in Passiria, San Pancrazio, Malles Venosta, Lana, San Martino in Passiria, Caines, San Leonardo in Passiria, Tirolo, Silandro, Parcines, Scena
  • Autodichiarazione

5. Attività sportiva in impianti sportivi (sia all'aperto sia al chiuso) e piscine

  • Sospesa
  • Eccezione sessioni di allenamento ammesse (v. punto 2)

6. Impianti nei comprensori sciistici

  • Utilizzabili solo per sessioni di allenamento ammesse (v. punto 2) e per corsi ed esami finali per maestri di sci
  • Autodichiarazione

7. Utilizzo di spogliatoi e docce

  • Consentito per sessioni di allenamento autorizzate (v. punto 2)
  • Protezione delle vie respiratorie (docce escluse)
  • Distanza interpersonale 1m
  • Spogliatoi: presenza massima di un numero di persone doppio rispetto alle docce utilizzabili oppure, se più restrittivo, di 1 persona per 5m2 (regola 1:5)
  • Spogliatoi con una sola doccia o fino a 20m2: 3 persone al massimo
  • Piscine: negli spogliatoi 1 persona per 5m2 (regola 1:5)
  • Docce: disinfezione delle docce dopo ogni utilizzo oppure disponibilità di disinfettante spray
  • Vano doccia: presenza contemporanea di non più persone rispetto alle docce disponibili
  • Armadietti: disinfezione dopo ogni utilizzo oppure buste di plastica monouso
  • Vestiti e scarpe riposti in contenitori individuali
  • Registrazione delle presenze e cancellazione dei dati dopo 30 giorni

8. Ingresso di atleti, tecnici e accompagnatori da Paesi con limitazioni COVID

  • Consentito per i partecipanti autorizzati agli eventi e alle competizioni sportive ammessi (v. punto 1)
  • Test molecolare o antigenico con documentato esito negativo non antecedente a 48 ore dall'arrivo in Italia
  • Autodichiarazione
  • Rispetto dei protocolli di sicurezza adottati dall’ente organizzatore

9. Idoneità sportiva post COVID

  • Atleti COVID+ asintomatici o con sintomi lievi e atleti non testati con sintomatologia compatibile COVID - almeno 30 giorni dopo la guarigione accertata ossia dopo la scomparsa dei sintomi
    • visita medico-sportiva inclusi
      • test ergometrico
      • eco-color-doppler
      • spirometria
    • impegno a comunicare al medico di base o pediatra, al medico sociale/federale e al medico specialista che ha rilasciato il certificato medico-sportivo l’eventuale positività COVID e l’eventuale sopraggiungere di sintomatologia riferibile
  • Atleti COVID+ con sintomi moderati - almeno 30 giorni dopo la guarigione accertata
    • visita medico-sportiva inclusi
      • test ergometrico
      • eco-color-doppler
      • ECG holter 24h
      • spirometria
      • esami ematochimici
      • esame delle urine completo
      • eventualmente diagnostica per immagini polmonare
      • eventualmente diffusione alveolo-capillare
      • eventualmente test da sforzo cardiopolmonare durante il test ergometrico
    • impegno a comunicare al medico di base o pediatra, al medico sociale/federale e al medico specialista che ha rilasciato il certificato medico-sportivo l’eventuale positività COVID e l’eventuale sopraggiungere di sintomatologia riferibile
  • Atleti COVID+ con sintomi severi o critici - almeno 30 giorni dopo la guarigione accertata
    • visita medico-sportiva inclusi
      • test ergometrico con test da sforzo cardiopolmonare
      • eco-color-doppler
      • ECG holter 24h
      • spirometria
      • esami ematochimici
      • esame delle urine completo
      • eventualmente diagnostica per immagini polmonare
      • eventualmente diffusione alveolo-capillare
    • impegno a comunicare al medico di base o pediatra, al medico sociale/federale e al medico specialista che ha rilasciato il certificato medico-sportivo l’eventuale positività COVID e l’eventuale sopraggiungere di sintomatologia riferibile
  • Atleti COVID- e atleti asintomatici non testati
    • visita medico-sportiva alla naturale scadenza del precedente certificato
    • impegno a comunicare al medico di base o pediatra, al medico sociale/federale e al medico specialista che ha rilasciato il certificato medico-sportivo l’eventuale positività COVID e l’eventuale sopraggiungere di sintomatologia riferibile
  • Informazioni dettagliate nelle raccomandazioni FMSI sull'idoneità sportiva post COVID

Download