Contenuto principale

Servizio aeroportuale

Sicurezza nel traffico aereo internazionale (ICAO)

Caserma aereoportuale

La sicurezza del traffico aereo internazionale in Italia così come in altri stati, sia essa compresa nello spazio aereo oppure a terra (areale dell'aeroporto), viene regolata attraverso le direttive impartite da un'organizzazione internazionale denominata ICAO (International Civil Aviation Organization).
Per garantire il maggior grado di sicurezza possibile, i Vigili del Fuoco compiono in tutto il mondo un servizio di prevenzione incendi specifico per gli aeroporti. In Italia, come in pochi altri Paesi, questo servizio viene svolto dai Vigili del Fuoco Permanenti ed è ciò che si verifica anche all'aeroporto di "Bolzano-S.Giacomo: ABD (Airport-Bolzano-Dolomiti)". In altri Paesi il servizio è gestito dalla stessa "Società Aeroportuale" mediante Vigili del Fuoco Aziendali.
Le norme dell'organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO) stabiliscono una classificazione e una suddivisione degli aeroporti in dieci diverse categorie, che tengono in considerazione la grandezza dei velivoli ed il numero di decolli e di atterraggi. Su questa base vengono quindi stabiliti il numero degli automezzi antincendio, le modalità e le quantità di estinguente necessario per un'adeguata prevenzione incendi. L'aeroporto di "Bolzano–S.Giacomo" attualmente è inserito nella 5a categoria, ma per il futuro è previsto un avanzamento nella 6a categoria. Un'altra norma ICAO molto importante per i Vigili del Fuoco nell'ambito aeroportuale prevede che, in condizioni di buona visibilità e transitabilità, ogni punto della pista di decollo e atterraggio, nonchè ogni altro punto del perimetro aeroportuale deve essere raggiunto dai mezzi di soccorso VVF entro 2 minuti e non oltre i 3 minuti dallo scattare dell'allarme. Inoltre, entro 2 minuti, deve essere anche scaricato almeno il 50% dell'estinguente a disposizione.


Personale

addestramento all'aereoportoAttualmente per il servizio antincendio aeroportuale è prevista, durante l'orario di apertura dell'aeroporto di "Bolzano–S.Giacomo" (05:30-23:30), una squadra formata da almeno 6 Vigili del Fuoco sempre presente sul posto. Per garantire un adeguato servizio di soccorso e di prevenzione incendio, nel momento in cui sarà predisposto l'avanzamento nella 6a categoria, sarà necessario, con l'aumento della classe aeroportuale, anche l'incremento del numero delle unità di Vigili del Fuoco che prestano servizio nella sede aeroportuale.
Le normative ICAO definiscono anche i criteri da adottare e da seguire per lo svolgimento di un'istruzione specifica riguardante l'estinzione di incendi di velivoli, le tattiche d'intervento e le tattiche logistiche per interventi di notevole entità. Con l'aiuto di personale specializzato proveniente dall'Italia e dall'estero l'istruzione viene costantemente aggiornata e portata ai massimi livelli.


Automezzi d'intervento aeroportuali

Veicolo antincendioI Vigili del Fuoco del Corpo Permanente di Bolzano hanno a disposizione per il servizio aeroportuale 2 automezzi antincendio specifici per gli aeroporti (ABA) ed una Vettura Comando Intervento (VCI). E' previsto inoltre l'impiego di automezzi speciali e di automezzi di riserva.


Compiti dei Vigili del Fuoco aeroportuali

  • RecuperoPrevenzione incendi e soccorso tecnico nell'ambito del traffico aereo e tutto ciò che ne consegue secondo le vigenti normative ICAO
  • Prevenzione incendi e soccorso tecnico in edifici, impianti e allestimenti presenti nel perimetro aeroportuale
  • Recupero di velivoli, interventi di soccorso e assistenza per problemi ai pneumatici degli aeromobili
  • Rimozione, mediante materiali assorbenti, di sostanze oleose oppure kerosene fuoriuscito durante il rifornimento
  • Lavori di sgombero dopo un incidente e ripristino transitabilità della pista
  • Tutti i lavori necessari nel perimetro aeroportuale in caso di danni causati da fenomeni naturali (forti temporali, sgombero neve, ecc.)
  • Su richiesta della Società Aeroportuale assistenza di prevenzione incendio durante il rifornimento di carburante agli aeromobili con passeggeri a bordo e durante lo svolgimento di lavori che possono causare l'innesco di un incendio (p.e. saldatura)
  • Piani di allarme e piani d'intervento

(Ultimo aggiornamento: 19/12/2013)