Contenuto principale

Opere in fase di progettazione ed esecuzione

Servizio invernale

Il Servizio Strade è competente per la manutenzione ordinaria di 2700 km di strade statali, provinciali e alcune strade comunali.
La rete comprende strade da 200 a oltre 2.000 metri di quota, tratti con un traffico quotidiano di 25.000 veicoli, come la superstrada a quattro corsie Merano – Bolzano, o 14.000 come lungo la strada del vino, ma anche strade come quella di Klopair in Alta Venosta o di Raminges-Wipptal, che sono poco piú lunghe di un chilometro.
Da ottobre ad aprile, ogni notte, ogni fine settimana, ogni giorno festivo, ci sono numerosi cantonieri e alcuni tecnici del Servizio Strade in reperibilità, per garantire il servizio invernale e la sorveglianza della rete. Sono in contatto tra loro mediante radio.
Le previsioni del tempo forniscono una prima informazione circa il possibile peggioramento del tempo, ma il fattore umano è insostituibile: ogni notte, particolarmente quando il rischio di una nevicata è concreto, i cantonieri in reperibilità controllano personalmente la situazione. Se necessario si mettono in strada e percorrono il tratto loro affidato.
Quando è arrivato il momento, partono i veicoli del servizio invernale, mentre è ancora notte fonda. Talvolta, senza attendere la nevicata o appena prima, viene attivato lo spargimento di sale, per prevenire la formazione di veli di ghiaccio.
Se lo strato di neve fresca sulla strada ha già raggiunto i 7 cm., entrano in azione i veicoli attrezzati per lo sgombero.
Dopo lo sgombero, per quantità di neve maggiori, vengono impiegate anche le turbine laterali, per allargare la fascia di strada sgomberata..
Per spessori di neve che raggiungono i 50 cm o accumuli causati dal vento entrano in azione le frese da neve.
Il pericolo maggiore dopo lo sgombero è la formazione di veli di ghiaccio. Per diminuirlo viene sparso sale disgelante (cloruro di sodio: è il sale da cucina) che attraverso una reazione chimico fisica trasforma neve e ghiaccio in acqua e assicura una durevole rimozione del ghiaccio.
I nuovi spargitori rendono possibile una ottimale larghezza di spargimento e dosaggio del sale, in funzione di temperatura, larghezza della strada, tipo di traffico.
Negli anni sessanta venivano sparsi 40 e oltre grammi si sale per mq di strada. Oggi solo in caso di condizioni molto sfavorevoli (p.es. temperature molto basse) si superano raramente i 30 grammi per mq: Le nuove attrezzature consentono un dosaggio massimo di 35-40 g/mq e sono in grado di spargere anche solo 5/7 g/mq. Di regola si raggiunge in questo modo un ragionevole grado di sicurezza giá con trattamenti di sale umido limitati a 10-20 g/m².
Su strade di montagna, per dare un transitorio miglioramento dell´aderenza, viene sparso ghiaietto di 3-8 mm misto a sale. Questo ci consente di ridurre ancora il consumo di sale, anche se i costi e l´impegno del trattamento misto sale-ghiaia sono maggiori.
Secondo il principio “quanto è necessario, ma il meno possibile”, possono venire installati speciali termometri (sonde): queste apparecchiature, montate sui veicoli, misurano continuamente la temperatura della superficie stradale. Inoltre si usano speciali reagenti, che reagiscono in maniera diversa alla presenza di sale sulla carreggiata e consentono cosí un piú cosciente impiego del sale.
Il servizio invernale  ha la sicurezza del traffico come obiettivo. Per garantire uno svolgimento del servizio senza intoppi é necessario un notevole impegno organizzativo, di personale e di risorse finanziarie.
E´ fondamentale disporre di un parco mezzi adeguato: mezzi e attrezzature devono essere affidabili.
Per guadagnare in flessibilità, sono stati appaltati anche a privati lo sgombero o il servizio di spargimento di sali o antiderapanti: il 26% della rete viene servito da piccole imprese, in stretto coordinamento con il nostro personale.
Il fattore fondamentale per il funzionamento del servizio rimane tuttavia la singola persona e la sua motivazione. Il personale é organizzato in piccole squadre, dotate di mezzi, attrezzature e materiale (da 6 a 12 persone con un capocantoniere) con sede nei cosiddetti “punti logistici”, che sono collocati nei punti strategici della rete a loro affidata, nelle vallate.
Gli automobilisti non devono tuttavia dimenticare che la loro auto, in caso di frenata su fondo ghiacciato, a 50 km/h, ha bisogno di circa 100 metri per arrestarsi completamente e su fondo bagnato e scivoloso (p. es. nevicata) servono circa 37 metri!
Quindi la migliore prevenzione non é il servizio invernale, ma il senso di responsabilità dell´automobilista in quanto si tratta della sua sicurezza: occorre moderare la velocitá e non si può rinunciare a pneumatici invernali e catene.
Sistema Thermologic
L´autista addetto al servizio sgombero neve é in grado con questo sistema, di concentrarsi sulla guida del mezzo pesante e non deve piú tenere d´occhio contemporaneamente strada e consolle di comando dello spargitore del sale.
Il sistema riconosce le minime variazioni di temperatura del piano stradale e le trasmette immediatamente al regolatore dello spargitore: in questo modo si ottimizza l´impiego del sale e si riducono le quantità utilizzate.
Attraverso l´elaborazione dei dati raccolti dalla consolle di comando dello spargitore possono essere verificate le varie situazioni che si sono trovate lungo le tratte percorse e le corrispondenti reazioni.
Il rapido e veloce adattamento della quantità di sale sparso al valore della temperatura del piano stradale misurato dal sensore conduce ad un ottimale spargimento e ad una migliore sicurezza di guida in quanto sovradosaggi o dosaggi insufficienti vengono evitati.

Montaggio delle catene invernali su un camion

Montaggio delle catene invernali su un camion

Pulizia della lama dell'UNIMOG

Pulizia della lama dell'UNIMOG

L'apertura dei passi è sempre spettacolare

L'apertura dei passi è sempre spettacolare

Sistema Thermologic

Sistema Thermologic

Modo di funzionamento
Sul silo spargitore viene montato un sensore, che rileva istantaneamente la temperatura del piano stradale (e altri valori) e trasmette i dati alla consolle di comando. Questa regola automaticamente, in tempi brevissimi, sulla base di programmi predefiniti (situazioni di neve, di ghiaccio, di piano stradale bagnato o asciutto) la quantità di sale da spargere. I dati raccolti in cabina vengono scaricati periodicamente scaricati tramite un interfaccia e elaborati per i fini statistici dal PC.


La fresa è efficace anche in caso di nevicate eccezionali

La fresa è efficace anche in caso di nevicate eccezionali
MW / sp