Contenuto principale

Opere in fase di progettazione ed esecuzione

Il ponte Bailey

Ufficio

12. Straßendienst
Landhaus 2, Piazza Silvius Magnago 10
39100   Bozen
Telefon: 0471 41 26 00
Fax: 0471 41 26 36

La storia

Durante i lavori di risanamento e manutenzione ponti si creano spesso disagi per gli utenti stradali. In caso di strade molto trafficate, il Servizio Strade monta, con l’aiuto di una squadra composta da cantonieri scelti e specializzati, uno dei suoi ponti Bailey. Il ponte Bailey è un tipo di ponte costituito da elementi  in travatura reticolare prefabbricati. I vantaggi di questo tipo di costruzione sono il montaggio semplice e veloce.L’idea fondamentale che sta alla radice di questa invenzione, è di poter montare un ponte senza l’ausilio di macchinari pesanti. Infatti, nei primi manuali d’uso, viene descritto come gli elementi potessero essere trasportati da 6 soldati. Oggi, anche per questioni di sicurezza sul lavoro, si fa uso di macchinari come gru o camion. L’invenzione del ponte Bailey fu possibile grazie alla seconda rivoluzione industriale.
Il progresso nelle acciaierie portò ad un nuovo tipo di architettura, cioè le costruzioni in travatura reticolare, molto filigrane e allo stesso tempo molto solide. Questa novità fece sognare i costruttori e portò alla progettazione e costruzione di opere favolose. Il Crystal Palace a Londra  e la  Torre Eiffel a Parigi, ambedue costruite per esposizioni mondiali, uno verso la metta, l’altra verso la fine del ‘800, sono frutto di questa nuova e rivoluzionaria tecnologia. Ma mentre questi gioielli architettonici avevano lo scopo di mostrare al mondo l’avanzare dello sviluppo tecnologico, il ponte Bailey e stato pensato per scopi molto più pratici. Durante la seconda guerra mondiale si scoprì l’importanza strategica dei ponti. La possibilità di distruggere e di ricostruire in modo veloce queste opere poteva decidere su vittoria o fallimento di una missione. Su ambedue i fronti furono fatti ricerche per trovare una soluzione al problema. Bisognava trovare un sistema per ristabilire le vie di rifornimento delle truppe in caso di ponti distrutti. All’ inizio degli anni 40 il britannico Donald Coleman Bailey, dipendente dell’armata inglese, presentò ai suoi superiori la prima versione di ponte Bailey, pronto per l’impiego nel 1944. Oggi i ponti Bailey vengono impiegati sopratutto per scopi pacifici, nella protezione civile o nella manutenzione Strade. Il tipo di costruzione è molto versatile: il ponte può essere costruito su una o più campate, inoltre i suoi elementi possono essere utilizzati per la costruzione di pile intermedie a supporto di ponteggi temporanei. In questo momento tutti i tre ponti Bailey del Servizio Strade sono montati. Le seguenti foto daranno un idea di come un ponte Bailey venga montato.

Montaggio delle primi travi reticolate

Montaggio delle primi travi reticolate

Conta ogni dettaglio

Conta ogni dettaglio

I macchinari in funzione

I macchinari in funzione

I lavori proseguono

I lavori proseguono

Mancano pochi metri

Mancano pochi metri

L'ultimo tassello

L'ultimo tassello

La costruzione del ponte è terminata dopo tre giorni di lavori

La costruzione del ponte è terminata dopo tre giorni di lavori

Il team

Il team
MW