News

Misure tecniche a difesa da possibili piene per la zona artigianale di Monguelfo - Varie 16.03.2018

Ufficio Sistemazione bacini montani est all'opera sulla Rienza, nella zona artigianale a Monguelfo, con interventi di difesa dalle piene e di valorizzazione ecologica.

La zona artigianale di Monguelfo è a rischio idrogeologico per la prossimità al fiume Rienza, come indicato dal piano delle zone di rischio del Comune di Monguelfo-Tesido (Foto: Sistemazione bacini montani est)

L'Ufficio sistemazione bacini montani est da questa settimana è all'opera lungo il fiume Rienza a Monguelfo con interventi di sistemazione e di valorizzazione ecologica. Gli interventi di difesa dalle piene comportano un investimento di circa 870mila euro, quelli di valorizzazione ecologica sui 24mila euro, versati in parte dalla centrale Hydros di Brunico quale compensazione ambientale ed in parte finanziati dal Fondo unico regionale. Gli interventi dovrebbero essere ultimati entro il prossimo autunno. "La zona artigianale di Monguelfo è a rischio idrogeologico per la prossimità al fiume Rienza, come indicato dal piano delle zone di rischio del Comune di Monguelfo-Tesido" afferma Rudolf Pollinger, direttore dell'Agenzia per la protezione civile.

Per evitare che la zona artigianale venga inondata dal versante a monte e per mettere in sicurezza anche la massicciata ferroviaria, gli addetti dell'Ufficio sistemazione bacini montani est stanno costruendo un nuovo muro ripariale protettivo su un tratto di 260 metri. Inoltre, avvalendosi di massi ciclopici, sarà realizzata una difesa spondale su una lunghezza di 150 metri che servirà a contenere i fenomeni erosivi. L'intervento in corso non è mirato esclusivamente alla protezione dalle piene, bensì prevede misure per la valorizzazione ecologica del fiume Rienza su un tratto di 400 metri. Qui il letto del fiume sarà ampliato e allestito in modo nuovo. Sui lati saranno realizzati dei repellenti o pennelli e posizionate grosse pietre che possano offrire rifugio a pesci e anfibi. Il progetto viene finanziato con il Fondo unico regionale. A monte della zona artigianale di Monguelfo, inoltre, verrà realizzata un biotopo con piccoli stagni che offriranno a pesci e anfibi piccoli habitat vitali e zone adatte alla riproduzione.

LM

Galleria fotografica