News

Opere idrauliche: difesa dalle potenziali piene dell'Aurino a Predoi - Varie 03.10.2018

I lavori dell'Ufficio bacini montani est limiteranno il rischio piene dell'Aurino a Predoi.

L'Ufficio bacini montani est dell'Agenzia per la Protezione civile lavora lungo l'Aurino a Predoi. Foto: USP/Ufficio bacini montani est

L’Ufficio bacini montani est dell’Agenzia per la Protezione civile a Predoi lavora da quasi due anni alla messa in sicurezza del corso dell’Aurino. Nel corso di un primo lotto di lavori è stato innalzato l’argine di protezione nella zona di via Hörmann. In questo modo si è portato a conclusione il progetto europeo "Alto Aurino", finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2007-13. La redazione del Piano delle zone di pericolo per la zona ha nuovamente mostrato la pericolosità del corso d’acqua che dà il nome alla valle più settentrionale della provincia. I lavori attualmente in corso pongono le condizioni per un adeguamento del Piano delle zone di pericolo, che si trova ora nella fase finale di elaborazione. Un secondo progetto è stato approntato l’anno scorso e finanziato con mezzi FESR "Territorio sicuro" dal Programma Operativo 2014-20.

A maggio 2018 sono iniziati i lavori di risanamento del ponte del Bruggerhof e di risanamento delle briglie di consolidamento nella zona del Knappeneck. La vecchia arginatura, costruita dopo la grave alluvione del 1987, è stata ora innalzata e consolidata, così come quella lungo via Ebner. Un terzo progetto, finanziato con 1,3 milioni di euro, è in fase di approvazione e i lavori inizieranno il prossimo anno. I lavori saranno guidati Ignaz Hubert Brugger e realizzati dal gruppo della Valle Aurina. Il progettista e coordinatore dei lavori è Sandro Gius.

LM

Galleria fotografica