FAQ - Domande e risposte

« Home "Coronavirus"

Ricerca

Domande e risposte

[Aziende, datori di lavoro e impiegati]
Possono essere eseguiti corsi per l’uso sicuro della motosega nel bosco con massimo cinque partecipanti e un istruttore?

Si, le attività addestrative e le attività di formazione possono essere svolte nel rispetto delle attuali norme di igiene e di sicurezza (utilizzo di attrezzature di protezione, indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, rispettare la distanza interpersonale, messa a disposizione di sistemi per la disinfezione delle mani, …). Inoltre, il lavoro forestale è un’attività consentita e quindi anche lo svolgimento dei corsi deve essere garantito. Questi corsi sono infatti necessari per l’uso sicuro della motosega sia per il proprietario del bosco sia per gli interventi della protezione civile.

Fonte: Dipartimento Agricoltura, Foreste, Turismo e Protezione civile - Data: 08/01/2021

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Io e il mio coniuge/partner viviamo in città diverse per esigenze di lavoro (o per altri motivi). Sarà possibile per me o per lui/lei raggiungerlo/a?

È possibile se il luogo scelto per il ricongiungimento coincide con il luogo di residenza, il domicilio o l’abitazione della coppia.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Il test deve essere fatto nel paese del quale si entra in Italia o va bene anche un test italiano se la persona torna entro 48 ore dall’estero in Italia?

Nel DPCM non è specificato che il test deve essere fatto all’estero, quindi se si rientra in Italia entro le 48h dopo il test negativo, è valido.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Se una persona va prendere un parente o il proprio partner all'aeroporto di Innsbruck e torna lo stesso giorno, deve avere un test negativo?

No, se la persona che atterra a Innsbruck non riesce ad arrivare sul Brennero con mezzi pubblici o in qualsiasi altro modo, é dunque una necessità ed è possibile andare a prendere la persona senza test negativo - sempre rientrando in giornata.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Gli alunni e gli studenti per la frequenza di un corso di studi in uno Stato diverso da quello di residenza, abitazione o dimora, nel quale ritornano ogni giorno o almeno una volta la settimana, è consentito di uscire e rientrare in Italia senza test negativo. Lo stesso vale anche per lavoratori transfrontalieri. Come riescono a dichiaralo alle forze dell’ordine che si spostano ogni giorno o almeno una volta la settimana, nel momento in cui vengono controllati sul confine?

Basta l’autocertificazione e non serve il test negativo al rientro in Italia.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Esiste anche l’eccezione per chi va a Innsbruck o in Tirolo per dare un esame e che torna fra un giorno? Anche se di solito non si sposta ogni settimana (es. Meisterprüfung oder apprendistato di secondo livello)

Basta l’autocertificazione e non serve il test negativo al rientro in Italia.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Chi si reca all’estero (es. Innsbruck) per una visita medica o un intervento chirurgico deve presentare un test negativo al rientro in Italia?

No, se il paziente rientra entro la stessa giornata in Italia non serve un test.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
Se un parente deve andare a Innsbruck per portare a casa la persona che ha fatto una visita medica o un intervento chirurgico e torna lo stesso giorno, deve avere un test negativo?

No, se torna in Italia lo stesso giorno, non serve.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Mobilità, spostamenti e viaggi]
I genitori possono comunque uscire liberamente dalla propria casa nel periodo in cui hanno a casa il proprio figlio in quarantena?

Sì, le persone che vivono nello stesso appartamento come una persona che deve sottoporsi alla quarantena di 14 giorni possono uscire liberamente dalla propria casa.

Fonte: Governo Italiano e Viaggiare sicuri - Data: 14/12/2020

[Istruzione, arte e cultura]
Quando va presentato il certificato medico? E quando è sufficiente l’autocertificazione?

I casi possibili sono i seguenti:

  1. Rientro a scuola per motivi non legati a problemi di salute è necessaria un’autodichiarazione del genitore/tutore.
  2. Rientro a scuola per motivi di salute con assenza inferiore o uguale a tre giorni, non correlati a una possibile infezione da SARS-Cov-2, è necessaria un’autodichiarazione del genitore/tutore.
  3. Rientro a scuola per assenze superiori ai tre giorni legate a motivi di salute correlati o meno a una possibile infezione da SARS-Cov-2 sarà necessario un certificato medico, anche quando il tampone ha avuto esito negativo e i sintomi sono legati ad altre patologie. In questo caso il medico curante redige un’attestazione nella quale dichiara che il bambino/allievo può essere riammesso in comunità scolastica poiché è stato eseguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per Covid-19.
  4. Quarantena preventiva (nel caso per esempio di contatto stretto asintomatico) il genitore/tutore scriverà una attestazione relativa al termine della quarantena, all’esito negativo del test (se effettuato) e al fatto che il proprio figlio/a non presenta più sintomi da almeno tre giorni consecutivi, come appurato dal medico curante.

Fonte: Direzione Istruzione e Formazione tedesca e italiana - Data: 09/12/2020