Libertà di movimento in Alto Adige

La libertà di movimento è limitata in tutto l'Alto Adige

In tutto l'Alto Adige secondo le norme attualmente in vigore (consultabili integralmente alla pagina Downloads - Documenti da scaricare) si applicano le seguenti disposizioni.

Spostamenti

È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori comunali, salvo per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute o per situazioni di necessità o urgenza. Sono comunque consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, nei limiti in cui la stessa è consentita, e la fruizione dei servizi di assistenza alla prima infanzia. È consentito il rientro presso il domicilio, l’abitazione o la residenza propri o del partner.

All’interno del territorio comunale sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità o d’urgenza (tra cui l’esigenza di recarsi presso persone bisognose di cura, di portare i cani alla più vicina area cani, o per raggiungere, al termine del proprio lavoro, il domicilio proprio o del partner convivente). Sono altresì fatti salvi gli spostamenti per usufruire di attività o servizi non sospesi e non disponibili nel proprio comune.

Visite e incontri con parenti (congiunti) e/o partner

Consulta la pagina Incontrare familiari e conoscenti.

Altri spostamenti all'interno del territorio provinciale

Per gli spostamenti consentiti, gli interessati hanno l’onere di comprovare la sussistenza delle situazioni che consentono lo spostamento con la presentazione di un’autodichiarazione (il modello può essere scaricato dalla pagina Downloads - Documenti da scaricare), ma si precisa che in alternativa è possibile redigere una dichiarazione dai contenuti analoghi direttamente al momento del controllo.

È consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno due metri da ogni altra persona non convivente e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie; è altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

L'attività sportiva individuale può essere svolta a piedi o in bici, anche oltrepasando i confini del comune in cui si trova il proprio domicilio, la propria abitazione o residenza.

Inoltre, sono consentiti gli spostamenti volti ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, nei limiti in cui la stessa è consentita, e la fruizione dei servizi di assistenza alla prima infanzia.

Attività e didattica in presenza e a distanza

Per quanto riguarda le disposizioni in materia d'istruzione e formazione, consulta la pagina scuola, formazione e servizi alla prima infanzia.

Per maggiori informazioni

Consulta l'ordinanza valida per tutto il territorio provinciale che contiene anche l'allegato con la lista degli esercizi commerciali e delle attività che possono rimanere aperti, nella sezione Downloads - Documenti da scaricare.

Altre regole generali

Autovetture private

Nelle autovetture private, tutti gli occupanti indossano una protezione delle vie respiratorie, eccetto nel caso in cui tutti gli occupanti siano conviventi. A questa condizione, la distanza minima di 1 metro può essere ridotta per i viaggi sul territorio provinciale.

Luoghi aperti e chiusi

È obbligatorio avere sempre con sé una protezione per bocca e naso nonché indossarla in tutti i luoghi chiusi e all'aperto, a meno che non ci si trovi da soli o con persone con le quali si convive.

Lavare e disinfettare le mani

Di particolare importanza è anche la raccomandazione di lavarsi le mani frequentemente e di portare con sé un disinfettante a base alcolica.

Per saperne di più

Consulta le normative vigenti nella sezione Download - Documenti da scaricare.