Accesso al mercato

Per poter esercitare la professione di autotrasportatore di cose, un’impresa deve essere iscritta all’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi ed al REN – „registro elettronico nazionale“. In Italia valgono inoltre disposizioni relative all’accesso al mercato per le imprese che intendono esercitare l’attività con veicoli di massa complessiva superiore a 1,5 tonnellate. Con il termine “mercato” il legislatore definisce l’insieme di imprese che operano nel mercato dell’autotrasporto di cose per conto di terzi.

Per poter operare nel mercato dell’autotrasporto di cose per conto di terzi, un’impresa deve accedere al mercato acquisendo un’altra impresa che cessa l’attività ed esce quindi dal mercato. La nuova impresa potrà esercitare l’attività con le stesse categorie di veicoli con le quali esercitava l’impresa cedente.

Detto mercato suddivide le imprese di autotrasporto in tre categorie:

  • Imprese che esercitano la loro attività con veicoli aventi massa complessiva compresa tra 1,5 t e 3,5 t.
  • Imprese che esercitano la loro attività con veicoli aventi massa complessiva compresa tra 3,5 t e 11,5 t ovvero con autobetoniere, veicoli per lo spurgo di pozzi neri o compattatori di rifiuti.
  • Imprese che esercitano la loro attività con veicoli di qualsiasi categoria e tonnellaggio, quindi senza vincoli e limiti.

L’impresa ha tre possibilità per accedere al mercato:

  1. tramite l’acquisizione di un’altra impresa che cessi l’attività ed era autorizzata ad esercitare con veicoli dello stesso tipo che si intende immatricolare (come sopra indicato);
  2. tramite acquisizione di un intero parco veicolare di un’impresa di autotrasporto merci che si cancelli dall’albo degli autotrasportatori. I veicoli oggetto della cessione devono appartenere almeno alla classe euro 5;
  3. tramite accesso diretto:

    a. mediante l’intestazione di veicoli di categoria non inferiore alla classe euro 5 in cui la somma delle masse complessive raggiunga almeno 80 tonnellate
    oppure
    b. mediante l’intestazione di due veicoli con massa complessiva fino a massimo 3,5 tonnellate appartenenti almeno alla classe euro 5.
    Ció è previsto soltanto per le imprese che intendono esercitare esclusivamente con veicoli aventi massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate
    oppure
    c. attraverso un consorzio in cui i veicoli delle imprese consorziate abbiano una massa complessiva di almeno 80 tonnellate ed appartengano alla classe euro 5.

38.4 Ufficio motorizzazione

39100 Bolzano, Palazzo 3B, piazza Silvius Magnago 3
Tel.: +39 0471 41 54 50 / 54 51
E-Mail: motorizzazione@provincia.bz.it
PEC: kraftfahrzeugamt.motorizzazione@pec.prov.bz.it

      Orari d'apertura

      Palazzo 3B, piazza Silvius Magnago 3
      39100 Bolzano

      lu, ma, me, ve: ore 9.00 - 12.00
      gi: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30