Regolamenti di esercizio per funivie

Elenco dei regolamenti di esercizio per impianti a fune

Alcune prescrizioni particolari tipici per questi impianti sono riportati nell'allegato del relativo regolamento di esercizio, delle quali si terrà conto nella redazione delle prescrizioni particolare per ogni impianto.

Disposizioni per viaggiatori

Chiunque si serve dell'impianto deve osservare tutte le prescrizioni relative all'uso del medesimo ed è tenuto in ogni caso ad attenersi alle avvertenze, inviti, segnali e disposizioni delle aziende esercenti e del personale per quanto concerne la regolarità amministrativa e funzionale, nonché l'ordine e la sicurezza dell'esercizio.
Gli utenti dell'impianto devono inoltre usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la loro custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose.
Nel presente impianto, in relazione alle peculiarità del sistema, per cui risulta necessaria la collaborazione attiva dei viaggiatori, questi ultimi devono strettamente uniformarsi agli obblighi ed ai divieti resi manifesti con appositi avvisi delle aziende esercenti e devono, comunque, comportarsi in maniera da non arrecare pericolo ad altre persone o danni. Alle persone estranee al servizio è proibito - salvo autorizzazione o esigenze attinenti all'esercizio dei diritti sindacali regolati da leggi o da accordi contrattuali - introdursi nelle aree e recinti dell'impianto.
I viaggiatori devono prendere posto nei veicoli già muniti di regolare biglietto o altro valido titolo di viaggio, anche per l'eventuale bagaglio eccedente quello ammesso gratuitamente, salvo che sia diversamente disposto dalle aziende esercenti per determinati casi.
E' vietato alle persone estranee al servizio azionare i dispositivi di arresto.
Non danneggiare, deteriorare o insudiciare i veicoli, i locali, gli ambienti dell'impianto nonché i loro arredi ed accessori.
Fermo restando quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione di armi nonché di tutela dell'ordine democratico e della sicurezza pubblica è vietato portare con sé sull'impianto armi da fuoco cariche e non smontate. Le munizioni di dotazione devono essere tenute negli appositi contenitori e accuratamente custodite.

Le merci pericolose e nocive, definite tali dalle norme in vigore, devono essere presentate al trasporto nell'osservanza e con i limiti di quanto stabilito dalle disposizioni emanate per le singole merci.
L'utente è responsabile di tutti gli eventuali danni derivanti dalla mancata inesatta o incompleta osservanza delle modalità di cui al comma precedente.

In particolare i viaggiatori devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

  1. cooperare a che il trasporto si esegua regolarmente, comportandosi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare comunque danno;
  2. mettersi nelle posizioni indicate sulla banchina d'imbarco;
  3. non accedere alle banchine di imbarco e non salire sul veicolo senza la presenza del personale;
  4. il passeggero non correttamente imbarcato non deve cercare di aggrapparsi al veicolo ma al contrario deve lasciare la presa;
  5. non provocare in qualsiasi modo oscillazioni del veicolo;
  6. non viaggiare sul veicolo in posizione scorretta; in caso di trasporto con gli sci ai piedi questi vanno tenuti paralleli al senso di marcia con le punte non abbassate e tenuti sul poggiasci;
  7. in linea non aprire la sbarra di chiusura del veicolo ed aprire la sbarra solo dove è richiesto da apposito cartello monitore;
  8. dopo la salita sulla seggiola chiudere la sbarra di chiusura;
  9. non saltare dal veicolo lungo la linea, anche in caso di arresto prolungato;
  10. abbandonare immediatamente la banchina di sbarco nella direzione indicata;
  11. all'arrivo, in caso di mancato sbarco, il passeggero deve rimanere sulla seggiola e attendere l'indicazione del personale;
  12. non attraversare le piste e le banchine di imbarco e di sbarco;
  13. non gettare oggetti dal veicolo;
  14. non fare sporgere oggetti fuori dal veicolo;
  15. non fumare durante il viaggio e nelle stazioni;
  16. non parlare agli agenti addetti agli impianti, tranne che per necessità di servizio.

Il viaggiatore che non sia pratico del sistema di trasporto dell'impianto dovrà avvertire il personale e richiedere le istruzioni del caso.
Il trasporto sulle seggiovie di bambini non accompagnati è consentito solo nel caso che questi abbiano altezza non inferiore a m 1,25. I bambini di altezza inferiore a m 1,25, per poter viaggiare non accompagnati sulle seggiovie, debbono dimostrare di aver compiuto gli 8 anni di età.
I viaggiatori disabili devono far preventivamente presente qualsiasi necessità di aiuto e concordare con il personale le eventuali diverse modalità di trasporto.
Sono esclusi dal trasporto i viaggiatori che si trovano palesemente in stato di ubriachezza, quelli non sufficientemente protetti in relazione alle condizioni climatiche ambientali, nonché quelli che per il loro stato o il loro comportamento possano pregiudicare la sicurezza, disturbare i viaggiatori e turbare l'ordine pubblico ed infine quelli portanti oggetti che impediscano una agevole salita sui veicoli.
Non sono ammesse precedenze salvo che per le persone addette all'esercizio dell'impianto alle operazioni di soccorso ed alla sorveglianza. Nell'eventualità che per guasto dell'impianto sia necessario provvedere al soccorso dei viaggiatori, essi saranno avvisati mediante comunicazione con gli altoparlanti montati sui sostegni. I viaggiatori dovranno attendere il personale addetto al soccorso conservando la posizione normale sui o nei veicoli e astenendosi da ogni iniziativa personale anche quando, per particolari condizioni, qualcuno di essi possa ritenere di provvedere da solo al salvataggio di sé stesso o di altri.

I viaggiatori dovranno rispondere delle conseguenze derivanti dalle inosservanze di una delle prescrizioni di cui sopra; qualora il fatto integri una ipotesi di reato, previsto dagli art. 432 e 650 del codice penale, o D.P.R. 11 luglio 1980, n. 753, i trasgressori verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria.

Eventuali reclami dei viaggiatori devono essere inviati all'Ufficio Trasporti Funiviari della Provincia Autonoma di Bolzano, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante.

Chiunque si serve dell'impianto deve osservare tutte le prescrizioni relative all'uso del medesimo ed è tenuto in ogni caso ad attenersi alle avvertenze, inviti, segnali e disposizioni delle aziende esercenti e del personale per quanto concerne la regolarità amministrativa e funzionale, nonché l'ordine e la sicurezza dell'esercizio.
Gli utenti dell'impianto devono inoltre usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la loro custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose.
Nel presente impianto, in relazione alle peculiarità del sistema, per cui risulta necessaria la collaborazione attiva dei viaggiatori, questi ultimi devono strettamente uniformarsi agli obblighi ed ai divieti resi manifesti con appositi avvisi delle aziende esercenti e devono, comunque, comportarsi in maniera da non arrecare pericolo ad altre persone o danni. Alle persone estranee al servizio è proibito - salvo autorizzazione o esigenze attinenti all'esercizio dei diritti sindacali regolati da leggi o da accordi contrattuali - introdursi nelle aree e recinti dell'impianto.
I viaggiatori devono prendere posto nei veicoli già muniti di regolare biglietto o altro valido titolo di viaggio, anche per l'eventuale bagaglio eccedente quello ammesso gratuitamente, salvo che sia diversamente disposto dalle aziende esercenti per determinati casi.
E' vietato alle persone estranee al servizio azionare i dispositivi di arresto.
Non danneggiare, deteriorare o insudiciare i veicoli, i locali, gli ambienti dell'impianto nonché i loro arredi ed accessori.
Fermo restando quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione di armi nonché di tutela dell'ordine democratico e della sicurezza pubblica è vietato portare con sé sull'impianto armi da fuoco cariche e non smontate. Le munizioni di dotazione devono essere tenute negli appositi contenitori e accuratamente custodite.
Le merci pericolose e nocive, definite tali dalle norme in vigore, devono essere presentate al trasporto nell'osservanza e con i limiti di quanto stabilito dalle disposizioni emanate per le singole merci.
L'utente è responsabile di tutti gli eventuali danni derivanti dalla mancata inesatta o incompleta osservanza delle modalità di cui al comma precedente.

In particolare i viaggiatori devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

  1. cooperare a che il trasporto si esegua regolarmente, comportandosi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare comunque danno;
  2. mettersi nelle posizioni indicate sulla banchina d'imbarco;
  3. non accedere alle banchine di imbarco e non salire sul veicolo senza la presenza del personale;
  4. il passeggero non correttamente imbarcato non deve aggrapparsi al veicolo ma contrariamente deve lasciare la presa;
  5. non provocare in qualsiasi modo oscillazioni del veicolo;
  6. non viaggiare sul veicolo in posizione scorretta; in caso di trasporto con gli sci ai piedi questi vanno tenuti paralleli al senso di marcia con le punte non abbassate e tenuti sul poggiasci;
  7. in linea non aprire la sbarra di chiusura del veicolo ed aprire la sbarra solo dove è richiesto da apposito cartello monitore;
  8. dopo la salita sulla seggiola chiudere la sbarra di chiusura;
  9. non saltare dal veicolo lungo la linea; anche in caso di arresto prolungato;
  10. abbandonare immediatamente la banchina di sbarco nella direzione indicata;
  11. non attraversare le piste e banchine d'imbarco e di sbarco;
  12. non gettare oggetti dal veicolo;
  13. non fare sporgere oggetti fuori dal veicolo;
  14. non fumare durante il viaggio e nelle stazioni;
  15. non parlare agli agenti addetti agli impianti, tranne che per necessità di servizio.

Il viaggiatore che non sia pratico del sistema di trasporto dell'impianto dovrà avvertire il personale e richiedere le istruzioni del caso.
Il trasporto sulle seggiovie di bambini non accompagnati è consentito solo nel caso che questi abbiano altezza non inferiore a m 1,25. I bambini di altezza inferiore a m 1,25, per poter viaggiare non accompagnati sulle seggiovie, debbono dimostrare di aver compiuto gli 8 anni di età.

I viaggiatori disabili devono far preventivamente presente qualsiasi necessità di aiuto e concordare con il personale le eventuali diverse modalità di trasporto.
Sono esclusi dal trasporto i viaggiatori che si trovano palesemente in stato di ubriachezza, quelli non sufficientemente protetti in relazione alle condizioni climatiche ambientali, nonché quelli che per il loro stato o il loro comportamento possano pregiudicare la sicurezza, disturbare i viaggiatori e turbare l'ordine pubblico ed infine quelli portanti oggetti che impediscano una agevole salita sui veicoli.
Non sono ammesse precedenze salvo che per le persone addette all'esercizio dell'impianto, alle operazioni di soccorso e quelli per la sorveglianza.
Nell'eventualità che per guasto dell'impianto sia necessario provvedere al soccorso dei viaggiatori, essi saranno avvisati mediante comunicazione con gli altoparlanti montati sui sostegni.

I viaggiatori dovranno attendere il personale addetto al soccorso conservando la posizione normale sui o nei veicoli e astenendosi da ogni iniziativa personale anche quando, per particolari condizioni, qualcuno di essi possa ritenere di provvedere da solo al salvataggio di sé stesso o di altri.

I viaggiatori dovranno rispondere delle conseguenze derivanti dalle inosservanze di una delle prescrizioni di cui sopra; qualora il fatto integri una ipotesi di reato, previsto dagli art. 432 e 650 del codice penale o D.P.R. 11 luglio 1980 n. 753, i trasgressori verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria.

Eventuali reclami dei viaggiatori devono essere inviati all'Ufficio Trasporti Funiviari della Provincia Autonoma di Bolzano, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante.

  • Chiunque si serve dell'impianto deve osservare tutte le prescrizioni relative all'uso del medesimo ed è tenuto in ogni caso ad attenersi alle avvertenze, inviti, segnali e disposizioni delle aziende esercenti e del personale per quanto concerne la regolarità amministrativa e funzionale, nonché l'ordine e la sicurezza dell'esercizio.

Nel presente impianto, in relazione alle peculiarità del sistema, per cui risulta necessaria la collaborazione attiva dei viaggiatori, questi ultimi devono strettamente uniformarsi agli obblighi ed ai divieti resi manifesti con appositi avvisi delle aziende esercenti e devono, comunque, comportarsi in maniera da non arrecare pericolo ad altre persone o danni. Alle persone estranee al servizio è proibito - salvo autorizzazione o esigenze attinenti all'esercizio dei diritti sindacali regolati da leggi o da accordi contrattuali - introdursi nelle aree e recinti dell'impianto.
I viaggiatori devono essere muniti di regolare biglietto o altro valido titolo di viaggio.
E' vietato alle persone estranee al servizio azionare i dispositivi di arresto; danneggiare, deteriorare i traini, i locali gli ambienti dell'impianto nonché i loro arredi ed accessori.

In particolare i viaggiatori devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

  1. cooperare a che il trasporto si esegua regolarmente, comportandosi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare comunque danno;
  2. accedere alle aree di partenza solo sugli itinerari prestabiliti;
  3. abbandonare il traino in caso di caduta accidentale e allontanarsi rapidamente dalla pista di risalita;
  4. allontanarsi rapidamente dalla pista dopo lo sgancio alla stazione a monte;
  5. in risalita non seguire una pista diversa da quella tracciata;
  6. in risalita non volteggiare o compiere evoluzioni;
  7. non agganciarsi o sganciarsi dai traini lungo il percorso di risalita;
  8. non lanciare lateralmente ed in alto il traino all'atto dello sgancio;
  9. non oltrepassare la zona di sgancio al termine della risalita;
  10. non scendere con gli sci lungo la pista di risalita;
  11. non attraversare la pista di risalita.

Il viaggiatore che non sia pratico del sistema di trasporto dello impianto dovrà avvertire il personale e richiedere le istruzioni del caso.
Sono esclusi dal trasporto i viaggiatori che si trovano palesemente in stato di ubriachezza, nonché quelli che per il loro stato o il loro comportamento possano pregiudicare la sicurezza.

Non sono ammesse precedenze salvo che per le persone addette all'esercizio dell'impianto alle operazioni di soccorso ed alla sorveglianza.

I viaggiatori dovranno rispondere delle conseguenze derivanti dalle inosservanze di una delle prescrizioni di cui sopra; qualora il fatto integri una ipotesi di reato, previsto dagli art. 432 e 650 del codice penale, o D.P.R. 11 luglio 1980, n. 753, i trasgressori verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria.
Eventuali reclami dei viaggiatori devono essere inviati all'Ufficio Trasporti Funiviari Funiviari della Provincia Autonoma di Bolzano, Silvius-Magnago-Platz 3, 39100 Bolzano, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante.

Chiunque si serve dell'impianto deve osservare tutte le prescrizioni relative all'uso del medesimo ed è tenuto in ogni caso ad attenersi alle avvertenze, inviti, segnali e disposizioni delle aziende esercenti e del personale per quanto concerne la regolarità amministrativa e funzionale, nonché l'ordine e la sicurezza dell'esercizio.
Gli utenti dell'impianto devono inoltre usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la loro custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose.
Nel presente impianto, in relazione alle peculiarità del sistema, per cui risulta necessaria la collaborazione attiva dei viaggiatori, questi ultimi devono strettamente uniformarsi agli obblighi ed ai divieti resi manifesti con appositi avvisi delle aziende esercenti e devono, comunque, comportarsi in maniera da non arrecare pericolo ad altre persone o danni. Alle persone estranee al servizio è proibito - salvo autorizzazione o esigenze attinenti all'esercizio dei diritti sindacali regolati da leggi o da accordi contrattuali - introdursi nelle aree e recinti dell'impianto.
I viaggiatori devono prendere posto nei veicoli già muniti di regolare biglietto o altro valido titolo di viaggio, anche per l'eventuale bagaglio eccedente quello ammesso gratuitamente, salvo che sia diversamente disposto dalle aziende esercenti per determinati casi.
E' vietato alle persone estranee al servizio azionare i dispositivi di arresto.
Non danneggiare, deteriorare o insudiciare i veicoli, i locali, gli ambienti dell'impianto nonché i loro arredi ed accessori.
Fermo restando quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione di armi nonché di tutela dell'ordine democratico e della sicurezza pubblica è vietato portare con sé sull'impianto armi da fuoco cariche e non smontate. Le munizioni di dotazione devono essere tenute negli appositi contenitori e accuratamente custodite.
Le merci pericolose e nocive, definite tali dalle norme in vigore, devono essere presentate al trasporto nell'osservanza e con i limiti di quanto stabilito dalle disposizioni emanate per le singole merci.
L'utente è responsabile di tutti gli eventuali danni derivanti dalla mancata inesatta o incompleta osservanza delle modalità di cui al comma precedente.

In particolare i viaggiatori devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

  1. cooperare a che il trasporto si esegua regolarmente, comportandosi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare comunque danno;
  2. non accedere alle banchine di imbarco e non salire sul veicolo senza la presenza del personale;
  3. non provocare in qualsiasi modo oscillazioni del veicolo;
  4. non ostacolare la chiusura automatica della porta del veicolo;
  5. non tentare di aprire le porte forzandole dall'interno del veicolo;
  6. abbandonare immediatamente la banchina di sbarco nella direzione indicata;
  7. non attraversare le vie di corsa sulle stazioni;
  8. non gettare oggetti dal veicolo;
  9. non fare sporgere oggetti fuori dal veicolo;
  10. non fumare durante il viaggio e nelle zone di attesa nelle stazioni;
  11. non parlare agli agenti addetti agli impianti, tranne che per necessità di servizio.

Il viaggiatore che non sia pratico del sistema di trasporto dell'impianto dovrà avvertire il personale e richiedere le istruzioni del caso.
I viaggiatori disabili devono far preventivamente presente qualsiasi necessità di aiuto e concordare con il personale le eventuali diverse modalità di trasporto.
Sono esclusi dal trasporto i viaggiatori che si trovano palesemente in stato di ubriachezza, quelli non sufficientemente protetti in relazione alle condizioni climatiche ambientali, nonché quelli che per il loro stato o il loro comportamento possano pregiudicare la sicurezza, disturbare i viaggiatori e turbare l'ordine pubblico ed infine quelli portanti oggetti che impediscano una agevole salita sui veicoli.
Non sono ammesse precedenze salvo che per il servizio, la vigilanza o il soccorso.
Nell'eventualità che per guasto dell'impianto sia necessario provvedere al soccorso dei viaggiatori, essi saranno avvisati mediante comunicazione con gli altoparlanti appositamente montati sui sostegni.
I viaggiatori dovranno attendere il personale addetto al soccorso conservando la posizione normale sui o nei veicoli e astenendosi da ogni iniziativa personale anche quando, per particolari condizioni, qualcuno di essi possa ritenere di provvedere da solo al salvataggio di sé stesso o di altri.
I viaggiatori dovranno rispondere delle conseguenze derivanti dalle inosservanze di una delle prescrizioni di cui sopra; qualora il fatto integri una ipotesi di reato, previsto dagli art. 432 e 650 del codice penale o D.P.R. 11 luglio 1980 n. 753, i trasgressori verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria.
Eventuali reclami dei viaggiatori devono essere inviati all'Ufficio Trasporti Funiviari della Provincia Autonoma di Bolzano, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante.

Chiunque si serve dell'impianto deve osservare tutte le prescrizioni relative all'uso del medesimo ed è tenuto in ogni caso ad attenersi alle avvertenze, inviti, segnali e disposizioni delle aziende esercenti e del personale per quanto concerne la regolarità amministrativa e funzionale, nonché l'ordine e la sicurezza dell'esercizio.
Gli utenti dell'impianto devono inoltre usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la loro custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose.
Nel presente impianto, in relazione alle peculiarità del sistema, per cui risulta necessaria la collaborazione attiva dei viaggiatori, questi ultimi devono strettamente uniformarsi agli obblighi ed ai divieti resi manifesti con appositi avvisi delle aziende esercenti e devono, comunque, comportarsi in maniera da non arrecare pericolo ad altre persone o danni. Alle persone estranee al servizio è proibito - salvo autorizzazione o esigenze attinenti all'esercizio dei diritti sindacali regolati da leggi o da accordi contrattuali - introdursi nelle aree e recinti dell'impianto.
I viaggiatori devono prendere posto nei veicoli già muniti di regolare biglietto o altro valido titolo di viaggio, anche per l'eventuale bagaglio eccedente quello ammesso gratuitamente, salvo che sia diversamente disposto dalle aziende esercenti per determinati casi.
E' vietato alle persone estranee al servizio azionare i dispositivi di arresto.
Non danneggiare, deteriorare o insudiciare i veicoli, i locali, gli ambienti dell'impianto nonché i loro arredi ed accessori.
Fermo restando quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione di armi nonché di tutela dell'ordine democratico e della sicurezza pubblica è vietato portare con sé sull'impianto armi da fuoco cariche e non smontate. Le munizioni di dotazione devono essere tenute negli appositi contenitori e accuratamente custodite.
Le merci pericolose e nocive, definite tali dalle norme in vigore, devono essere presentate al trasporto nell'osservanza e con i limiti di quanto stabilito dalle disposizioni emanate per le singole merci.
L'utente è responsabile di tutti gli eventuali danni derivanti dalla mancata inesatta o incompleta osservanza delle modalità di cui al comma precedente.

In particolare i viaggiatori devono attenersi alle seguenti prescrizioni:

  1. cooperare a che il trasporto si esegua regolarmente, comportandosi in modo da non mettere in pericolo la persona altrui o provocare comunque danno;
  2. non accedere alle banchine di imbarco e non salire sul veicolo senza la presenza del personale;
  3. non provocare in qualsiasi modo oscillazioni del veicolo;
  4. non ostacolare la chiusura automatica della porta del veicolo;
  5. non tentare di aprire le porte forzandole dall'interno del veicolo;
  6. abbandonare immediatamente la banchina di sbarco nella direzione indicata;
  7. non attraversare le vie di corsa sulle stazioni;
  8. non gettare oggetti dal veicolo;
  9. non fare sporgere oggetti fuori dal veicolo;
  10. non fumare durante il viaggio e nelle zone di attesa nelle stazioni;
  11. non parlare agli agenti addetti agli impianti, tranne che per necessità di servizio.

Il viaggiatore che non sia pratico del sistema di trasporto dell'impianto dovrà avvertire il personale e richiedere le istruzioni del caso.
I viaggiatori disabili devono far preventivamente presente qualsiasi necessità di aiuto e concordare con il personale le eventuali diverse modalità di trasporto.
Sono esclusi dal trasporto i viaggiatori che si trovano palesemente in stato di ubriachezza, quelli non sufficientemente protetti in relazione alle condizioni climatiche ambientali, nonché quelli che per il loro stato o il loro comportamento possano pregiudicare la sicurezza, disturbare i viaggiatori e turbare l'ordine pubblico ed infine quelli portanti oggetti che impediscano una agevole salita sui veicoli.
Non sono ammesse precedenze salvo che per il servizio, la vigilanza o il soccorso.
Nell'eventualità che per guasto dell'impianto sia necessario provvedere al soccorso dei viaggiatori, essi saranno avvisati mediante comunicazione con gli altoparlanti appositamente montati sui sostegni.
I viaggiatori dovranno attendere il personale addetto al soccorso conservando la posizione normale sui o nei veicoli e astenendosi da ogni iniziativa personale anche quando, per particolari condizioni, qualcuno di essi possa ritenere di provvedere da solo al salvataggio di sé stesso o di altri.
I viaggiatori dovranno rispondere delle conseguenze derivanti dalle inosservanze di una delle prescrizioni di cui sopra; qualora il fatto integri una ipotesi di reato, previsto dagli art. 432 e 650 del codice penale o D.P.R. 11 luglio 1980 n. 753, i trasgressori verranno deferiti all'Autorità Giudiziaria.

Eventuali reclami dei viaggiatori devono essere inviati all'Ufficio Funivie(Link esterno) della Provincia Autonoma di Bolzano, Piazza Silvius Magnago 3, 39100 Bolzano, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante.

38.3. Ufficio Funivie

Palazzo 3b, Piazza Silvius Magnago 3
39100 Bolzano
Tel. +39 0471 414600
Tel. +39 0471 414601
Fax +39 0471 414616
E-mail: trasporti.funiviari@provincia.bz.it
PEC: seilbahnen.funivie@pec.prov.bz.it

Orario d'apertura

Ufficio Funivie
Palazzo 3B
Bolzano, Piazza Silvius Magnago 3

Lu, ma, me, ve: ore 9.00 - 12.00
Gi: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Un modulo

Moduli

Moduli dell'Ufficio Funivie