Circonvallazione di Bressanone: Svincolo centrale

Circonvallazione di Bressanone: Svincolo centrale

 

Variante alla statale del Brennero SS 12 – Svincolo di collegamento tra la nuova circonvallazione e il centro abitato di Bressanone

Lo svincolo centrale di Bressanone si collega alla via Dante a nord dell’autosilo con una rotatoria, che interessa anche via Roma. Dopo in tratto all’aperto, che resta tra il cantiere comunale a sud e la zona della “Caserma Reatto” a nord, il tracciato si porta in galleria, sottopassa la linea ferroviaria con un sottopasso spinto, sottopassa la circonvallazione stessa e con una curva a 180° esce all’aperto prima di innestarsi con uno svincolo a raso alla circonvallazione. La lunghezza totale della bretella è di 509,65 m.

Ufficio responsabile

Ripartizione infrastrutture - Ufficio tecnico strade Nord/Est 10.3

Partecipanti al progetto

Coordinatore unico
Ing. Valentino Pagani
Direttore d’ufficio
Ing. Umberto Simone, Ufficio tecnico strade Nord/Est
Responsabile del procedimento

Ing. Umberto Simone, Ufficio tecnico strade Nord/Est
Progettista circonvallazione
Ing. Mario Valdemarin, Bressanone
Aspetti architettonici
Arch. Matteo Scagnol, Bressanone
Direttore lavori
Ing. Mario Valdemarin
Ing. Dieter Schölzhorn
Ing. Georg Fischnaller 
Impresa esecutrice
ATI: PAC Spa - Wipptaler Spa - Betoneisack Srl

Costo complessivo

13,8 Mio Euro (10,3 Mio € per lavori e 3,49 Mio € a disposizione dell’amministrazione)

Tempi di realizzazione

settembre 2017 - fine 2019

Le opere d’arte, necessarie per la costruzione della strada nei tratti all’esterno o in galleria artificiale, sono le seguenti:

  • Galleria artificiale da progr. m 103,25 a progr. m 156,45
  • Sottopasso spinto sotto la linea ferroviaria da progr. m 156,45 a progr. m 190,00
  • Rotatoria di collegamento con via Dante a forma allungata in modo da interessare anche via Roma
  • sotto la rotatoria viene previsto un sottopasso pedonale di collegamento tra via Roma e l’autosilo, che sarebbe difficilmente costruibile dopo la realizzazione della rotatoria stessa;.
  • Portale della galleria che ha forma complessa ed innovativa

 

Il monolite è lungo 24,85 m. con sezione interna di 11,40 m., verrà costruito ad est dei binari e successivamente spinto nella sua posizione definitiva. Durante la spinta del sottopasso i binari verranno sostenuti da una struttura provvisoria che consentirà il transito dei treni ad una velocità di 80 km/h.

Galleria artificiale da progr. m 156,45 a progr. m 190,41

In corrispondenza dell’uscita del sottopasso spinto è previsto un tratti di galleria artificiale di collegamento alla galleria naturale ed è previsto un tratto di raccordo, lungo 6 m.,che permette il passaggio dalla sezione rettangolare della galleria artificiale alla sezione circolare della galleria naturale.

Galleria naturale: la galleria naturale è già parzialmente scavata, restano da scavare 2 tratti di galleria naturale di 38 m. e di 47 m.

A scavi ultimati la galleria verrà realizzato il rivestimento definitivo e successivamente verranno eseguiti gli impianti e i lavori di rifinitura.

Galleria fotografica