La Lunga notte dei musei di Bolzano

La Lunga notte dei musei di Bolzano
Bambini alle prese con l'arte: Lunga notte dei musei di Bolzano a Museion. Foto Claudia Corrent

Fino al 2019 nel periodo del mercatino di Natale si è tenuta la Lunga notte dei musei di Bolzano. Dal pomeriggio fino a notte fonda, diversi musei del capoluogo altoatesino hanno offerto un variegato programma a ingresso libero. Tra mostre, musica, visite guidate, sfilate di moda, laboratori, dialoghi d’arte, sguardi dietro le quinte e, per i più piccoli, giochi, cacce al tesoro e workshop, sono state tante le occasioni per scoprire i musei, divertirsi e imparare.

Edizione 2023

La prossima edizione della Lunga notte dei musei di Bolzano si terrà nel 2023, nel mese di settembre e non in novembre come di solito. La coordina l'Azienda Musei provinciali.

Persona di riferimento: Verena Malfertheiner, Azienda Musei provinciali, tel. 0471 320172, verena.malfertheiner@betrieblandesmuseen.it

Edizioni 2020-2022

A causa della situazione legata alla pandemia da covid-19 e alle relative restrizioni, nel 2020 e nel 2021 la Lunga notte dei musei di Bolzano non ha avuto luogo. Nel 2022, invece, non potrà svolgersi per motivi organizzativi.

Edizione 2019

Quella svoltasi venerdì 29 novembre era la 18ma edizione della manifestazione. Nove ore di apertura serale gratuita e programma speciale in dieci musei bolzanini che hanno incassato nuovamente il gradimento del pubblico, totalizzando circa 15.000 ingressi. Numerosi i piccoli visitatori, attirati dalle tante proposte tagliate su misura per loro: laboratori - creare strumenti musicali con materiali della natura al Museo Archeologico, l’aeropittura al Monumento alla Vittoria, ritagliare gilet in stile retrò al Museo della Scuola –, giochi, face painting. E tanti, ovviamente, anche gli adulti: oltre alle mostre in corso, per loro c’erano concerti nei musei, visite guidate speciali, storie, dimostrazioni e approfondimenti. Chiusura in bellezza con la musica elettronica di Alexander Ebner alias Lois Lane alla Fondazione Antonio Dalle Nogare (new entry 2019) e con la tradizionale proiezione, da mezzanotte all’una, di un’opera visuale sulla facciata mediale di Museion: quest’anno è toccato a “Dissolved Landscapes” di Philipp Messner.

Ecco i dieci musei che hanno partecipato quest’anno: Castel Roncolo, Monumento alla Vittoria, Museo Civico, Museo Archeologico, Museion, Museo Mercantile, Museo di scienze, Museo della scuola, Casa Semirurale e Fondazione Antonio Dalle Nogare.

Foto della Lunga notte 2019 si possono scaricare liberamente da questo link: https://1drv.ms/f/s!Ah0VyCg4pAy2kS2Sre43ysIVRV9I e da www.facebook.com/LangenachtLunganotte/

 

Foto delle edizioni passate sono visionabili nella galleria fotografica qua sotto.