Assegno unico e universale per i figli a carico (Auuf)

Logo Famiglia

 

Descrizione

>> un beneficio economico mensile a disposizione di tutte le famiglie per ogni figlio a carico dal 7° mese di gravidanza fino ai 21 anni

 

Domanda

>> fare domanda a partire dal 1° gennaio 2022 tramite:

- l’Inps (accesso con SPID, CIE, CNS)
- gli istituti di patronato
- tramite contact center dell'INPS contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico)

 

Requisiti

>> L’Assegno unico e universale spetta ai seguenti nuclei familiari:

per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, decorre dal settimo mese di gravidanza;
per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni che:

- frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea;
- svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8mila euro annui;
- sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;
- svolga il servizio civile universale;

 

- per ogni figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.

 

Pagamento dell'assegno

>> l'assegno sarà erogato dall’Inps da marzo 2022 alle famiglie che ne hanno fatto domanda a gennaio e febbraio

>> Per le domande presentate dopo il 30 giugno, l’Assegno decorre dal mese successivo a quello di presentazione

 

Quanto spetta

>> L’importo dell’Assegno unico e universale viene determinato in base all’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) del nucleo familiare di appartenenza e del numero di figli a carico

>> Simulazione dell'importo

 

Informazioni sull'assegno

>> Sito web dell'INPS

>> Video su YouTube

>> Assegno unico e universale: ulteriori istruzioni del 10 febbraio 2020


Altre informazioni

>> da marzo 2022, cessano i precedenti contributi economici e le detrazioni fiscali previste per i nuclei familiari con figli

- il premio alla nascita o all’adozione (Bonus mamma domani);
- l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
- gli assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfanili;
- l’assegno di natalità (cd. Bonus bebè);
- le detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.

 

Fonte: INPS 2022