Pronto soccorso per neonati/e e bimbi/e piccoli/e - rianimazione

Pronto soccorso per neonati/e e bimbi/e piccoli/e - rianimazione

Salute
Dr. med. Monika Pörnbacher, pediatra

Se il/la tuo/a bimbo/a è sdraiato/a per terra, privo/a di sensi, è importante mantenere la calma ed entrare subito in azione.

La prima cosa da fare è di valutare lo stato di coscienza. Se il/la bimbo/a non dimostra reazione, chiama subito aiuto. Se siete in due, una persona si occupa di chiamare i soccorsi – Tel. 112 - e l’altra si occupa del/della bimbo/a. Controlla la respirazione avvicinando l’orecchio sopra la bocca e osserva il suo petto. Se dopo al massimo 10 secondi non percepisci niente, inizia subito con la ventilazione. Appoggialo/a su un piano duro con la bocca rivolta verso l’alto, iperestendi con delicatezza la sua testa usando due dita sotto il mento e l’altra mano sulla nuca, così la bocca si sposta verso l’alto. Nei bimbi più grandi l’iperestensione può essere più marcata.

Poi ricopri nel/nella lattante con la tua bocca la sua bocca e il naso contemporaneamente. Nei bimbi più grandi viene eseguita una respirazione bocca a bocca. Per la ventilazione fai un’inspirazione calma e profonda ed espira nel/nella bimbo/a. Allo stesso tempo osserva se il petto si alza. Questo è un segnale che la ventilazione sta avendo successo. Ripeti questa ventilazione per 5 volte.

Se ancora non ci sono segnali di vita, inizia con il massaggio cardiaco. Il punto per il massaggio cardiaco è il terzo inferiore dello sterno.  Nel/nella lattante per il massaggio cardiaco si usano due dita, nei bimbi più grandi si usa la mano intera. Premi ca. 3-4 cm in basso. Non avere paura di ferire il/la bambino/a. Non può succedere niente. È importante agire. Ripeti il massaggio ca. 30 volte e premi ca. due volte al secondo. Dopo ritorna alla ventilazione facendo questa volta due ventilazioni. Durante lo scambio tra massaggio cardiaco e ventilazione, cerca di non perdere tempo ed esegui il tutto per un minuto intero. Se sei sola e il/la bimbo/a ancora non dà segnale di ripresa, è arrivato il momento di chiamare i soccorsi. Chiama il 112, rimani tranquilla/a, informa i soccorsi sul nome del/della bimbo/a, età, indirizzo esatto e il tipo di emergenza. Poi è molto importante ritornare dal/dalla bambino/a e continuare con le manovre salva-vita fino all’arrivo dei soccorsi. L’attesa può durare ancora qualche tempo, ma in questo modo hai fatto tutto il necessario per aiutare il/la tuo/a bambino/a e persino salvargli/le la vita.

Informazioni e consulenza

Numero di emergenza: 112