Attualità

Banda larga e telefonia mobile, nuova postazione in Valgiovo

Il 22 giugno i vertici della RAS e gli assessori provinciali Mussner e Bizzo, hanno inaugurato la nuova postazione ricetrasmittente, realizzata anche con contributi europei, che consentirà di coprire le aree rurali di Valgiovo, Slingia, Fundres, e le zone sciistiche di Klausberg e Speikboden, in Valle Aurina.

Al giorno d’oggi un’efficiente rete di telefonia mobile e connessioni web affidabili sono una condizione irrinunciabile per mantenere al passo con i tempi le famiglie e le imprese della provincia. Per tale motivo l’Unione Europea finanzia, attraverso il programma FESR, la realizzazione di  postazioni ricetrasmittenti. A questo programma si è appoggiata la RAS per poter concretizzare quattro progetti in Valgiovo ed in Valle Aurina.
“Per i privati i costi d’investimento per la cablatura delle zone periferiche risultano troppo elevati rispetto al numero relativamente piccolo di potenziali clienti, ragione per cui senza l’intervento della mano pubblica tali località rimarrebbero scoperte”, hanno spiegato gli assessori Bizzo e Mussner.
Non solo il finanziamento da parte dell’UE rappresenta una novità, ma anche l’ampiezza delle strutture è inedita. Per la prima volta tutta l’attrezzatura necessaria per la trasmissione è stata acquistata, installata e messa a disposizione degli operatori.
Georg Plattner, direttore della RAS, sottolinea la ricaduta positiva dei quattro progetti: “Con fibre ottiche sarà possibile in futuro collegare tutti i servizi disponibili: in questo modo i gestori di telefonia mobile potranno offrire servizi a banda larga ancora più veloci".
Ci sarà inoltre una forte incentivazione alla posa di fibre ottiche nei comuni di Valle Aurina, Racines e Malles, di cui si avvantaggeranno le località di Luttago, San Giovanni e Terento, che potranno beneficiare di collegamenti ADSL. A Racines, Malles e in Valle Aurina sono inoltre in progettazione le nuove strutture per i punti nodali delle fibre ottiche, partendo dai quali sarà possibile allacciare alla rete tutti i luoghi pubblici quali il Comune, le sedi di associazioni, le scuole, i centri della protezione civile nonché tutti i gestori di telefonia mobile, le centrali elettriche e gli impianti di teleriscaldamento. In tutte queste zone verranno inoltre messe a disposizione degli utenti di Internet le immagini riprese dalle Webcam.

Per ulteriori informazioni:
http://www.provincia.bz.it/aprov/giunta-provinciale/1893.asp
http://www.provincia.bz.it/bandalarga

KG