Attualità

Deeg: "Utilizzo di Internet, accelerare la digitalizzazione"

L'assessora provinciale Waltraud Deeg commenta positivamente i dati dello studio ASTAT sull'utilizzo di Internet pubblicati oggi.

L'assessora all'informatica Waltraud Deeg accoglie con favore i dati ASTAT che evidenziano il crescente utilizzo di tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle imprese. "Dobbiamo fare del nostro meglio per accelerare la digitalizzazione dell'economia in modo da rafforzare la competitività e le posizioni di mercato delle imprese altoatesine e facilitare la crescita e lo sviluppo delle aree rurali", afferma l'assessora. Lo studio ASTAT diffuso oggi (19 luglio) sull'uso di internet  ha confermato, tra l'altro, un forte impiego della rete per quanto riguarda il commercio elettronico. Il 51,1 per cento delle imprese acquista e vende su internet. Il settore imprenditoriale che utilizza il commercio elettronico più frequentemente è quello delle attività manifatturiere (66,7 per cento), il meno propenso è quello dell'edilizia.

Il piano strategico "Alto Adige Digitale 2020" prevede misure per sviluppare il settore IT attraverso la ricerca e l'innovazione e incoraggiando la nascita di giovani start up. Parallelamente sono previste misure per lo sviluppo dell'amministrazione digitale, come ad esempio l'incremento dei servizi di e-Gov, il conto del cittadino, che presto avrà una nuova veste grafica e la messa a disposizione di dati aperti (Open Data). "Con queste misure l'Alto Adige assume il ruolo di battistrada in Italia", afferma Deeg. Secondo lo studio Astat, tra i 16-74enni, un utente internet su tre usa la rete per ottenere informazioni dai siti della pubblica amministrazione e uno su cinque invia alla stessa moduli compilati online. Gli utenti di internet tra i quali è più diffuso l’uso della rete per relazionarsi con la pubblica amministrazione sono quelli della classe di età intermedia, i 35-54enni.

Fonte: Ufficio stampa provinciale

IR