Contributi per iniziative di formazione continua in ambito sanitario

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

L’Ufficio Ordinamento sanitario concede contributi ad enti che organizzano iniziative di formazione continua in ambito sanitario. Le iniziative devono essere svolte in forma di corsi, seminari o e-learning.

Il contributo può essere richiesto da enti che risultano essere Provider ECM accreditati (Accordo Stato – Regioni - Province Autonome di Trento e Bolzano del 5 novembre 2009, Rep.Atti n. 192/CSR e la delibera della Giunta Provinciale 14 marzo 2011, n. 425).

Per informazioni relative all’accreditamento consultare: http://www.ecmbz.it/

La presentazione del programma dettagliato di ogni iniziativa, corredato di tutte le indicazioni e informazioni specifiche e contabili, avviene esclusivamente con l'ausilio del programma GeCo. Le domande presentate diversamente non sono ammesse.  

Accedi alla piattaforma GeCo

Il costo per questo servizio ammonta a 16,00 Euro (imposta di bollo) 

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 09/06/2021)

Ente competente

Ufficio Ordinamento sanitario
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 81 57 Laura Marzano
0471 41 81 41
Fax: 0471 41 81 59
E-mail: laura.marzano@provincia.bz.it
ordinamentosanitario@provincia.bz.it
PEC: ges.ord.san@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00 / 14.00 - 17.30

Scadenze

PRO MEMORIA: Obblighi di pubblicazione

Si ricorda che anche quest’anno, entro il 30.06.2021, gli enti beneficiari di contributi erogati anche da diversi uffici provinciali sono tenuti a pubblicarli sui propri siti internet o portali digitali nella sezione “Trasparenza”. Tale obbligo incorre per i contributi effettivamente ricevuti nell’anno 2020 e che nel complesso siano pari o superiore a euro 10.000. Deve essere considerato l’importo complessivo dei contributi effettivamente erogati anche da diversi uffici della Provincia.

Sono obbligati, per quanto qui di rilievo, associazioni di promozione sociale (APS) ed organizzazioni di volontariato (ODV) che intrattengono rapporti economici con le pubbliche amministrazioni. Per ulteriori informazioni si veda la comunicazione qui pubblicata.

Fonte normativa: art. 1 comma 125 e ss. Legge 4/8/2017 n. 124 (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/08/14/17G00140/sg )