Rimborsi spese a favore di studentesse e di studenti con disabilità

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Vai al sito internet in lingua facile >

Al fine di agevolare il diritto allo studio a studentesse e studenti con disabilità possono essere concesse le seguenti agevolazioni, a partire dall'iscrizione come studentessa ordinaria/studente ordinario:

  • rimborso delle spese per un servizio di assistenza e di accompagnamento;
  • rimborso delle spese di trasporto;
  • rimborso delle spese per l’acquisto di strumenti di ausilio connessi allo studio;
  • rimborso delle spese per altri servizi idonei a superare le barriere all'istruzione universitaria.

A partire dall'anno accademico 2019/2020 è stata introdotta la DURP "Dichiarazione Unificata di Reddito e Patrimonio" come base per la determinazione della situazione economica dei richiedenti di una borsa di studio. In particolare, il certificato "Valore della situazione economica" (VSE) misura la situazione economica del nucleo familiare e rappresenta la base per il calcolo delle borse di studio.

Possono beneficiare studentesse e studenti con un'invalidità civile di almeno il 74%, con cecità civile o sordità che, per il conseguimento di un titolo/grado accademico, frequentano istituzioni universitarie o scuole ed istituti del sistema di istruzione e formazione tecnica superiore con sede nel territorio nazionale o in paesi dell’area culturale tedesca.

Se l'università frequentata si trova in Provincia di Bolzano viene inoltre presupposto che gli studenti e le studentesse siano:

a) cittadine/cittadini dell'Unione Europea,

oppure

b) cittadine extracomunitarie/cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo in Italia o cittadine/cittadini che abbiano ottenuto il riconoscimento dello status di rifugiata/rifugiato o di protezione sussidiaria ai sensi della direttiva comunitaria 2011/95/UE, e di conseguenza sono equiparate/equiparati alle cittadine e ai cittadini italiani,

oppure

c) cittadine extracomunitarie/cittadini extracomunitari con un altro permesso di soggiorno previsto dalla normativa nazionale, e hanno residenza ininterrottamente da almeno un anno in provincia di Bolzano.

Se invece l'università frequentata si trova fuori Provincia di Bolzano vale come requisito la residenza almeno biennale in provincia di Bolzano.

Gli ulteriori presupposti sono elencati nei criteri, che trovi in allegato.

Ai moduli messi a disposizione dall'ufficio sono da allegare i seguenti documenti:

a) un parere medico o un attestato di disabilità della studentessa/dello studente;

b) un'autocertificazione riguardo al livello assistenziale rilevato o alla percezione dell'indennità di accompagnamento;

c) preventivi di spesa per tutti i servizi o acquisti per i quali si richiede il rimborso;

d) dichiarazione della studentessa/dello studente, dalla quale si evince perché e in quale entità i servizi e gli acquisti, per i quali si richiede il rimborso, sono necessari per rendere possibile lo studio universitario alla studentessa/allo studente.

Inolre, a seconda del tipo di costi per i quali si richiede il rimborso, sono da allegare ulteriori documenti. Sono disponibili informazioni dettagliate a riguardo all’articolo 18 del regolamento.

Le studentesse e gli studenti dichiarano i dati richiesti sotto la propria responsabilità. Pertanto, l'amministrazione provinciale rinuncia, in massima parte, alla presentazione di documenti, ma effettua controlli a campione sulla veridicità delle dichiarazioni. Qualora dai controlli emerga la falsità del contenuto delle dichiarazioni, si applicano delle sanzioni. Trasgressioni gravi vengono segnalate all'autorità giudiziaria.

Gli interventi speciali per soggetti con disabilità sono cumulabili con altre provvidenze atte ad assicurare il diritto allo studio universitario.

I costi per i quali viene concesso il rimborso non possono essere già stati rimborsati da altre istituzioni pubbliche o private o da altri enti che usufruiscono di sovvenzioni pubbliche. 

(Ultimo aggiornamento del servizio: 15/04/2022)

Ente competente

Ufficio per il diritto allo studio universitario
Palazzo 7, via Andreas Hofer 18, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 29 43 Cornelia Lintner
E-mail: dirittostudio.universitario@provincia.bz.it
PEC: hochschulfoerderung.dirittostudiouni@pec.prov.bz.it

Orario d'ufficio:

lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 09:00 - ore 12:00
giovedì: ore 08:30 - ore 13:00 e ore 14:00 - ore 17:30

Scadenze

I termini di presentazione per l'anno accademico 2021/2022 sono il  2 novembre 2021 per il semestre invernale e il 31 marzo 2022 per il semestre estivo.