Rifiuti - Autorizzazione di un impianto mobile per il recupero o lo smaltimento di rifiuti

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La procedura di autorizzazione per impianti mobili viene sancita dall’art. 3 del Decreto del Presidente della Provincia n. 23 del 11.07.2012.

Per l’autorizzazione: possono essere autorizzati i gestori di impianti che hanno la sede legale in Alto Adige o società stranierie proprietaria dell’impianto che abbiano sede di rappresentanza in Alto Adige.

Per lo svolgimento dell’attività sul posto: Lo svolgimento dell’attività deve essere reso noto. L’attività può essere svolta solo dai gestori muniti di autorizzazione (rilasciata anche da altre regioni).

Per l’autorizzazione:

  • Richiesta ai sensi dell’art. 3 del Decreto del Presidente della Provincia n. 23 del 11.07.2012
  • Relazione tecnica sulle operazioni di recupero/smaltimento
  • Descrizione tecnica degli impianti utilizzati

Per lo svolgimento dell’attivitá sul posto: La comunicazione di inizio attivitá avviene in via formale. Deve contenere le seguenti informazioni:

  • Indicazione della ditta
  • Tipi di rifiuti da recuperare/smaltire (codide europeo rifiuto, quantitá in tonnellate, operazioni)
  • Documentazione per l’accertamento del rispetto delle norme ambientali
  • Copia dell’autorizzazione

La domanda va corredata di una marca da bollo da 16,00 Euro, salvo i casi di esenzione previsti dalla legge.

L’imposta di bollo può essere assolta indicando nella richiesta (nell’apposito spazio) il numero identificativo e la data della marca da bollo, oppure utilizzando il modello F23 che è da allegare, scansionato, alla domanda (CODICE TRIBUTO = 456T; UFFICIO O ENTE = TBD).

Anche per il rilascio dell'autorizzazione è previsto il pagamento dell’imposta di bollo di 16,00 Euro, attraverso il modulo "Imposta di bollo per il rilascio dell'autorizzazione", con le modalità sopra descritte.

Per tutti gli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati per via telematica, l'imposta di bollo è dovuta nella misura forfettaria di 16,00 Euro, a prescindere dal numero dei fogli (comma 591, Legge di Stabilità n. 147/2013).

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 05/05/2020)

Ente competente

Ufficio Gestione rifiuti
Palazzo 9, via Amba Alagi 35, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 18 80
Fax: 0471 41 18 59
E-mail: gestione.rifiuti@provincia.bz.it
PEC: abfallwirtschaft.gestionerifiuti@pec.prov.bz.it
Website: http://www.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Per l’autorizzazione: La richiesta deve essere inoltrata prima della messa in esercizio dell’impianto.

Si ricorda che, l'imposta di bollo è dovuta anche per l'autorizzazione che sarà emessa e che la data di assolvimento dell’imposta di bollo deve essere antecedente alla data della firma digitale della autodichiarazione (vedi modulo "Imposta di bollo per il rilascio dell'autorizzazione").

Per lo svolgimento dell’attivitá sul posto: Almeno 60 giorni pirma dell’installazione dell’impianto, il gestore informa l’Agenzia per l’ambiente. Decorso questo termine, ovvero in presenza del nulla osta dell’Agenzia provinciale, l’attivitá puó essere iniziata.