Asili nido > contributi per enti, che gestiscono asili nido

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

I contributi sono destinati alle enti, che gestiscono gli asili nido.

Sono in vigore standard qualitativi per l’attività pedagogica nei servizi di assistenza alla prima infanzia (DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA el 21 novembre 2017, n. 42) e modifiche (Decreto 14.12.2018, nr. 36)

La Provincia sostiene le famiglie in Alto Adige e concede contributi per l’assistenza alla prima infanzia, ad enti pubblici e privati. Tali enti possono fare domanda di contributo, si vedano i criteri per gli asili nido.

Per i compensi ai relatori rimandiamo alla delibera della Giunta Provinciale Nr. 385/2015

Tariffe

La Giunta provinciale con deliberazione 2 dicembre 2013, n. 1817 ha fissato nuove tariffe minime e massime per l’assistenza di bambini da 0 a 3 anni negli asilo nido, nelle microstrutture e presso le assistenti domiciliari all’infanzia (Tagesmütter). A partire dall’1.1.2014 per il servizio di asilo nido invece la tariffa minima ammonta a sette Euro/giorno e la massima è di 17 Euro/giorno per l’orario ordinario.

Quanto paga la famiglia dipende concretamente – come finora – dalla valutazione della situazione economica calcolata in base ai criteri DURP.

Criteri per il finanziamento dell’assistenza fuori provincia nei servizi di assistenza alla prima infanzia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 4 settembre 2018, n. 876 - modello convenzione (vedi sotto)

  • Destinatari: bambini/e fino a 3 anni;
  • per consentire l'ammissione al servizio del proprio figlio il richiedente deve risiedere nel comune dove ha sede la struttura asilo nido;
  • in casi particolari e, qualora previsto dal regolamento interno, sono ammessi anche utenti residenti nel comune più vicino o in altri comuni.

L'ammissione all'asilo nido avviene sulla base di una graduatoria stilata secondo i criteri previsti dalla normativa vigente.

È prevista una tariffa di partecipazione ai costi da parte delle famiglie in base alla propria condizione reddituale e patrimoniale; se un genitore desidera avvalersi della riduzione, dovrà autocertificare la propria situazione economica presso l'ufficio comunale competente o presso il Distretto Sociale (se dal Comune incaricato).

"Asili nido” nel testo vigente
Legge provinciale 8 novembre 1974, n. 26

Regolamento di esecuzione alla Legge provinciale 8 novembre 1974, n. 26 "Asili nido"
Decreto del Presidente della Provincia 28 maggio 1976, n. 32

Criteri per il finanziamento dell’assistenza fuori provincia nei servizi di assistenza alla prima infanzia e soppressione dell’Allegato B della deliberazione della Giunta provinciale n. 597/2018
Delibera 4 settembre 2018, n. 876

Standard qualitativi per l’attività pedagogica nei servizi di assistenza alla prima infanzia
Decreto del Presidente della Provincia 21 novembre 2017, n. 42

Modifica al regolamento sugli standard qualitativi per l’attività pedagogica nei servizi di assistenza alla prima infanzia
Decreto del Presidente della Provincia 14 dicembre 2018, n. 36

Approvazione dei criteri e delle modalità per la concessione di contributi ai sensi della legge provinciale 8 novembre 1974, n. 26 "Asili nido" (modificata con delibera n. 1080 del 16.09.2014)
Delibera 9 dicembre 1996, n. 6048

Tariffe del servizio asilo nido - Deliberazione della Giunta Provinciale del 20 dicembre 2016, n. 1436

Uffici competenti per l'ammissione all'asilo nido:

Per la città di Bolzano:
Azienda Servizi Sociali di Bolzano, Ufficio Servizi alla Famiglia, Vicolo Gumer 5, 39100 Bolzano, tel. 0471/400944, fax 0471/400936,
e-mail: famiglia@aziendasociale.bz.it, che sovraintende alle seguenti strutture:

  • IL SOLE - via Milano 131 - Tel. 0471 91 15 63
    136 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 24 per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 112 posti per medi grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • IL VELIERO - viale Venezia 49 - Tel. 0471 28 58 62
    76 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 12 per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 64 posti per medi/grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • L'ACQUARIO - via Parma 10 - Tel. 0471 93 20 99
    44 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 12 per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 32 posti per medi/grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • IL GRILLO - via Genova 94 -  Tel. 0471 50 11 80
    42 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 10 per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 32 posti per medi/grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • LA NUVOLA - vicolo Lageder 11 - Tel. 0471 28 90 46
    20 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 6 per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 14 posti per medi/grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • IL PANDA - via Gaismair 4 - Tel. 0471 28 06 78
    16 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi (sezione unica)

  • LA FARFALLA - vicolo S.Giovanni 23/a -Tel. 0471 98 30 53
    28 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 12 posti per piccoli/medi (dai 3 ai 18 mesi) e 16 posti per medio/grandi (dai 19 ai 36 mesi)

  • IL QUADRIFOGLIO - piazza Angela Nikoletti 9 - Tel. 0471  28 34 34
    60 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi
    di cui 12 posti per piccoli (dai 3 ai 12 mesi) e 48 posti per medi/grandi (dai 13 ai 36 mesi)

  • Asilo CASANOVA - via A. Emeri 15 - Tel. 0471 51 29 80 (nuovo, aperto nel mese di settembre 2012)
    30 posti per bambini dai 3 ai 36 mesi

  • FIRMIAN - Piazza M.-Montessori - tel. 0471 921748

Per la città di Merano:
Comune di Merano, Ufficio servizi sociali, via Portici 192, 39012 Merano, tel. 0473/250411, fax 0473/274008, e-mail: servizisociali@comune.merano.bz.it
per l'amministrazione dell' asilo nido, via Maia 1, 39012 Merano, tel. 0473/236782 e dell’asilo nido Yosyag, Via Goethe 40/C, 39012 Merano, tel. 0473/204760.

Per la città di Bressanone:
Comune di Bressanone, Servizio sociale, culturale e scolastico, Portici Maggiori 5, 39042 Bressanone, tel. 0472/7062143, e-mail: hermann.popodi@bressanone.it

Asilo Nido Pinocchio, via Goethe 22, 39042 Bressanone, tel. 0472/836525 e-mail marion.ladurner@bressanone.it

Per il Comune di Laives:
Comune di Laives, Ufficio Attività sociali, via Pietralba, 24, 39055 Laives, tel. 0471/595780, fax 0471/595789, e-mail: laives@gvcc.net,
per l’amministrazione dell’asilo nido in Passaggio zona scolastica 28, 39055 Laives, tel. 0471/953228

Informazioni ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016

Titolare del trattamento dei dati personali è la Provincia autonoma di Bolzano, presso piazza Silvius Magnago 1, Palazzo 1, 39100 Bolzano, e-mail: direzionegenerale@provincia.bz.it PEC: generaldirektion.direzionegenerale@pec.prov.bz.it  

Responsabile della protezione dei dati (RPD): I dati di contatto del RPD della Provincia autonoma di Bolzano sono i seguenti: e-mail: e-mail: rpd@provincia.bz.it  PEC: rpd_dsb@pec.prov.bz.it   

Finalità del trattamento: I dati forniti saranno trattati da personale autorizzato dell’Amministrazione provinciale anche in forma elettronica, per le finalità istituzionali connesse al procedimento amministrativo per il quale sono resi in base alla Legge provinciale 17 maggio 2013, n. 8. Preposta al trattamento dei dati è la Direttrice dell'Agenzia per la famiglia presso la sede dello/della stesso/a.

Il conferimento dei dati è obbligatorio per lo svolgimento dei compiti amministrativi richiesti. In caso di rifiuto di conferimento dei dati richiesti non si potrà dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate.

Comunicazione e destinatari dei dati: I dati potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici e/o privati per gli adempimenti degli obblighi di legge nell’ambito dello svolgimento delle proprie funzioni istituzionali e comunque in stretta relazione al procedimento amministrativo avviato: Ministero per le politiche della famiglia, Commissariato del Governo ed altri enti pubblici o istituzioni pubbliche locali, nazionali ed europei, società in house o enti strumentali della Provincia autonoma di Bolzano. Potranno altresì essere comunicati a soggetti che forniscono servizi per la manutenzione e gestione del sistema informatico dell’Amministrazione provinciale e/o del sito Internet istituzionale dell’Ente anche in modalità cloud computing. Il cloud provider Microsoft Italia Srl, fornitore alla Provincia del servizio Office365, si è impegnato in base al contratto in essere a non trasferire dati personali al di fuori dell’Unione Europea e i Paesi dell’Area Economica Europea (Norvegia, Islanda e Liechtenstein), senza le adeguate garanzie previste al capo V del Regolamento. I destinatari dei dati di cui sopra svolgono la funzione di responsabile esterno del trattamento dei dati, oppure operano in totale autonomia come distinti Titolari del trattamento.

Trasferimenti di dati: Non sono previsti trasferimenti di dati personali in Paesi extra UE.

Diffusione: Laddove la diffusione dei dati sia obbligatoria per adempiere a specifici obblighi di pubblicità previsti dall’ordinamento vigente, rimangono salve le garanzie previste da disposizioni di legge a protezione dei dati personali che riguardano l’interessato/l’interessata.

Durata: I dati verranno conservati per il periodo necessario ad assolvere agli obblighi di legge vigenti in materia fiscale, contabile, amministrativa e cioè per almeno dieci anni dalla conclusione del procedimento amministrativo ai sensi dell’articolo 2220 c.c.

Processo decisionale automatizzato: Il trattamento dei dati non è fondato su un processo decisionale automatizzato.

Diritti dell’interessato: In base alla normativa vigente l’interessato/l’interessata ottiene in ogni momento, con richiesta, l’accesso ai propri dati; qualora li ritenga inesatti o incompleti, può richiederne rispettivamente la rettifica e l’integrazione; ricorrendone i presupposti di legge opporsi al loro trattamento, richiederne la cancellazione ovvero la limitazione del trattamento. In tale ultimo caso, esclusa la conservazione, i dati personali, oggetto di limitazione del trattamento, potranno essere trattati solo con il consenso del/della richiedente, per l’esercizio giudiziale di un diritto del Titolare, per la tutela dei diritti di un terzo ovvero per motivi di rilevante interesse pubblico.

La richiesta è disponibile alla seguente pagina web: http://www.provincia.bz.it/it/amministrazione-trasparente/dati-ulteriori.asp

Rimedi: In caso di mancata risposta entro il termine di 30 giorni dalla presentazione della richiesta, salvo proroga motivata fino a 60 giorni per ragioni dovute alla complessità o all’elevato numero di richieste, l’interessato/l’interessata può proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati o inoltrare ricorso all’autorità giurisdizionale.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 29/12/2022)

Ente competente

Agenzia per la famiglia
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 83 72 Roberta Petrungaro
E-mail: agenziafamiglia@provincia.bz.it
PEC: familienagentur.agenziafamiglia@pec.prov.bz.it
Website: www.provincia.bz.it/famiglia

Scadenze

Per conoscere i termini di scadenza della domanda di ammissione al servizio rivolgersi al Comune dove il servizio viene erogato.

Per i comuni: Il termine per la presentazione della domanda è il 30 aprile dell'anno di riferimento. Ulteriore termine: 30 settembre dell'anno di riferimento (in presenza di residua disponibilità finanziaria)