Personale qualificato nell’assitenza di bambini con disabilità nelle microstrutture ed asili nido > contributi per enti pubblici e enti privati

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

La Provincia finanzia la spesa del personale qualificato nell’assistenza individuale a bambini e bambine (0-3 anni) con disabilità negli asili nido e nelle microstrutture per la prima infanzia (anche aziendali) affinché tali servizi possano offrire ai citati bambini un’accoglienza inclusiva, parità di accesso e la possibilità di sviluppare al meglio il proprio potenziale.

Entità dell‘agevolazione:

La Provincia copre interamente la spesa del personale qualificato, necessario a garantire un’adeguata assistenza ai bambini e alle bambine con disabilità.

  • Hanno diritto all’assegnazione di personale qualificato i bambini e le bambine in possesso della certificazione dell’handicap rilasciata dalla commissione medica di cui all’articolo 4, comma 1bis della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e successive modifiche;
  • Verbale rilasciato dal gruppo di valutazione di cui all’articolo 4 dei criteri per il finanziamento del personale aggiuntivo (Delibera della Giunta Provinciale n. 905/2018):
    • il gruppo di valutazione è composto da un:una rappresentante dell’ente gestore del servizio, un:una rappresentante del servizio sanitario competente, i genitori del bambino o della bambina e un:una rappresentante dell’Agenzia per la famiglia;
    • sulla base delle certificazioni sanitarie acquisite il gruppo di valutazione attesta mediante apposito verbale, sottoscritto da tutti i suoi membri, la necessità di ricorrere a personale qualificato;

>> Beneficiari del finanziamento possono essere i comuni, gestori degli asili nido o gli enti privati senza scopo di lucro, che gestiscono le microstrutture (anche aziendali).

La domanda per la concessione del contributo è composta quanto segue:

  • domanda con apposita modulistica;
  • copia del verbale del gruppo di valutazione firmata e privo di dati sensibili;
  • curriculum del personale qualificato;

Alla domanda di liquidazione del contributo si allega i seguenti documenti:

  • domanda con apposita modulistica;
  • breve relazione sull’andamento del servizio offerto, con la valutazione degli effetti delle misure adottate per un adeguato inserimento del bambino o della bambina;

Legge Provinciale 17 maggio 2013, n. 8, art. 17, comma 2 - Sviluppo e sostegno della famiglia in Alto Adige

Delibera della Giunta Provinciale 11 settembre 2018, n. 905 - Criteri per il finanziamento del personale qualificato nell’assistenza a bambini e bambine con disabilità negli asili nido e nelle microstrutture per la prima infanzia (anche aziendali)

Decreto del Presidente della Provincia 21 novembre 2017, n. 42 - Standard qualitativi per l’attività pedagogica nei servizi di assistenza alla prima infanzia

Legge 5 febbraio 1992, n. 104 - Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate

(Ultimo aggiornamento del servizio: 06/10/2022)

Ente competente

Agenzia per la famiglia
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 83 74 Martina Stuefer
E-mail: agenziafamiglia@provincia.bz.it
PEC: familienagentur.agenziafamiglia@pec.prov.bz.it
Website: https://www.provincia.bz.it/famiglia

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

Le domande per la concessione possono essere presentate in qualsiasi momento dell’anno, e comunque non oltre 30 giorni dalla data di assunzione del personale qualificato per l’assistenza individuale.

La domanda di liquidazione del finanziamento deve essere presentata entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello di concessione.