Contributo una tantum “Bonus Bollette”

Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Descrizione generale

Trattasi di intervento straordinario di sostegno a favore di famiglie senza figli o con figli maggiorenni e persone singole per far fronte al forte incremento dei costi energetici. Il bonus è concesso in misura fissa pari a 500,00 euro e viene liquidato in un’unica soluzione. 

Famiglie con figli minorenni e maggiorenni se disabili che percepiscono già l’assegno provinciale per i figli non devono presentare un’ulteriore domanda e ricevono automaticamente il contributo straordinario una tantum di 600,00 euro unitamente all’assegno per i figli.

Cliccando sul pulsante "Vai al servizio online” in myCIVIS si accede al modulo per la presentazione della domanda.

  • Essere residenti in Provincia di Bolzano al momento della presentazione della domanda;
  • Essere intestatari di un contratto di fornitura di energia elettrica in Alto Adige;
  • Avere la residenza anagrafica presso l’indirizzo di fornitura, cioè il luogo fisico in cui viene consegnata l’energia elettrica.
  • La prestazione può essere richiesta dal tutore o dall’amministratore di sostegno della persona intestataria.
  • Tale prestazione non è compatibile con il pagamento straordinario una tantum a titolo di assegno provinciale per i figli per coloro che fanno parte di un nucleo familiare ed hanno la stessa residenza anagrafica dello stesso
  • Per presentare domanda è necessario essere in possesso di una attestazione ISEE relativa al nucleo familiare della persona richiedente la prestazione.
  • Il valore da indicare in domanda è l’ISEE ORDINARIO
  • Il valore ISEE non deve superare i 40.000,00 euro

Per le domande presentate entro il 31.12.2022 è da utilizzare il valore ISEE 2022.

Per le domande presentate dal 1.1.2023 può essere utilizzato dal richiedente il valore ISEE 2022 o 2023.

Il valore di riferimento è sempre quello dell’ISEE ORDINARIO.

L’intestazione del di fornitura di energia elettrica dovrà essere confermata dall’inserimento in domanda del POD, Punto di Prelievo (Point Of Delivery), il codice alfanumerico (composto da 14 o 15 caratteri) che identifica in modo certo il punto fisico in cui l’energia viene consegnata dal venditore e prelevata dal cliente finale. Il POD è riportato sulla bolletta dell’energia elettrica.

Il valore ISEE può essere calcolato drivolgendosi ad un CAF oppure in autonomia tramite il servizio online dell'INPS: INPS - Isee Precompilato

Il presente servizio fornito da patronati e centri di assistenza fiscale è gratuito

È possibile presentare una sola domanda per lo stesso contratto di fornitura di energia elettrica e/o per la stessa unità abitativa.

Trasparenza
Informazioni su durata del procedimento, responsabile del procedimento, potere sostitutivo in caso di inerzia e strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale al seguente link 

Informazioni ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 e del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 

Titolare del trattamento dei dati personali è l’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico (ASSE), presso via Canonico Michael Gamper, 1, Palazzo 12, 39100 Bolzano, 

E-Mail: aswe.asse@provincia.bz.it; PEC: aswe.asse@pec.prov.bz.it.  

Responsabile della protezione dei dati (RPD): I dati di contatto del RPD di ASSE sono i seguenti:  

Gruppo Inquiria Srl, Email: a.avanzo@inquiria.it, PEC: inquiria@pec.it 

Finalità del trattamento: I dati forniti saranno trattati da personale autorizzato dall’Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico anche in forma elettronica, per le finalità istituzionali connesse al procedimento amministrativo per il quale sono resi in base all’art. 11 della Legge provinciale 18 ottobre 2022, n. 13 e successive modifiche. 

Designato al trattamento dei dati è il Direttore pro tempore dell’ASSE, presso la sede dello stesso. 

Natura del conferimento dei dati e conseguenze di un eventuale rifiuto: Il conferimento dei dati è obbligatorio per lo svolgimento dei compiti amministrativi richiesti. In caso di rifiuto di conferimento dei dati richiesti non si potrà dare seguito alle richieste avanzate e alle istanze inoltrate. 

Comunicazione e destinatari dei dati: I dati potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici per gli adempimenti degli obblighi di legge e/o contrattuali nell’ambito dello svolgimento delle proprie funzioni istituzionali e comunque in stretta relazione al procedimento amministrativo avviato, in particolare: all’Istituto bancario gestore del servizio di Tesoreria dell’Agenzia; alle forze dell’ordine e alle autorità giudiziarie; ad Alto Adige Riscossioni Spa. Potranno altresì essere comunicati ad Alto Adige Riscossioni Spa e a soggetti che forniscono servizi per la manutenzione e gestione del sistema informatico dell’Amministrazione provinciale e/o del sito Internet istituzionale dell’Ente anche in modalità cloud computing. Il cloud provider Microsoft Italia Srl, fornitore alla Provincia del servizio Office, si è impegnato in base al contratto in essere a non trasferire dati personali al di fuori dell’Unione Europea e i Paesi dell’Area Economica Europea (Norvegia, Islanda e Liechtenstein), senza le adeguate garanzie previste al capo V del Regolamento. I destinatari dei dati di cui sopra svolgono la funzione di responsabile esterno del trattamento dei dati, oppure operano in totale autonomia come distinti Titolari del trattamento.  

Trasferimento di dati: I dati saranno trasferiti unicamente in Paesi UE e in Svizzera in forza del Regolamento (CE) n. 883/2004 e della Decisione n. 1/2012 del Comitato misto istituito a norma dell’accordo tra la CE e i suoi stati membri, da una parte, e la Confederazione Svizzera, dall’altra, sulla libera circolazione delle persone. 

Diffusione: Laddove la diffusione dei dati sia obbligatoria per adempiere a specifici obblighi di pubblicità previsti dall’ordinamento vigente, rimangono salve le garanzie previste da disposizioni di legge a protezione dei dati personali che riguardano l’interessato/l’interessata.  

Durata: I dati verranno conservati per il periodo necessario ad assolvere agli obblighi di legge vigenti in materia fiscale, contabile, amministrativa, come previsto dalla normativa in materia.  

Processo decisionale automatizzato: Il trattamento dei dati non è fondata su un processo decisionale automatizzato. 

Diritti dell’interessato: In base alla normativa vigente l’interessato/l’interessata ottiene in ogni momento, con richiesta, l’accesso ai propri dati; qualora li ritenga inesatti o incompleti, può richiederne rispettivamente la rettifica e l’integrazione; ricorrendone i presupposti di legge opporsi al loro trattamento, richiederne la cancellazione ovvero la limitazione del trattamento. In tale ultimo caso, esclusa la conservazione, i dati personali, oggetto di limitazione del trattamento, potranno essere trattati solo con il consenso del/della richiedente, per l’esercizio giudiziale di un diritto del Titolare, per la tutela dei diritti di un terzo ovvero per motivi di rilevante interesse pubblico.  

La richiesta è disponibile alla seguente pagina web: https://asse.provincia.bz.it/amministrazione-trasparente/dati-ulteriori.asp.  

Rimedi: In caso di mancata risposta entro il termine di 30 giorni dalla presentazione della richiesta, salvo proroga motivata fino a 60 giorni per ragioni dovute alla complessità o all’elevato numero di richieste, l’interessato/l’interessata può proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati o inoltrare ricorso all’autorità giurisdizionale.  

Per maggiori informazioni la invitiamo a consultare il sito Web dell'istituzione competente dedicato a questo servizio.

(Ultimo aggiornamento del servizio: 29/12/2022)

Ente competente

ASSE Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico
Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano
Telefono: 0471 41 83 11 Fabiana Gabella
0471 41 83 20 Cosima Serio
Fax: 0471 41 83 29
E-mail: aswe.asse@provincia.bz.it
PEC: aswe.asse@pec.prov.bz.it
Website: http://asse.provincia.bz.it/

Orario d'ufficio:

Lunedì, martedì, mercoledì e venerdì: ore 9.00 - 12.00
Giovedì: ore 8.30 - 13.00, ore 14.00 - 17.30

Scadenze

La domanda va presentata a partire dal 1° dicembre 2022 fino al 31 marzo 2023

PRESENTAZIONE DOMANDE
La domanda va presentata presso un patronato oppure tramite il servizio online eGov

Logo efre - fesr

Questo servizio online è stato realizzato con fondi FESR nell'ambito del programma "PAB goes digital".