Sostegni economici per famiglie e imprese

Nella seduta di ottobre, con un emendamento al bilancio, il Consiglio provinciale ha stanziato fondi per 100 milioni di euro (il cosiddetto “pacchetto di sostegno”) per contenere i rincari causati dall’attuale crisi energetica. Circa 55 milioni di questo importo sono destinati, sotto forma di aiuti diretti, a famiglie, coppie e persone singole che non superano un valore ISEE di 40.000 euro.

Per la richiesta dei contributi economici vale quanto segue:

  • Chi già percepisce l’assegno provinciale per i figli non deve presentare un’ulteriore domanda. Chi non percepisce ancora l’assegno provinciale per i figli potrà richiederlo in qualsiasi momento online o tramite un patronato entro la fine di dicembre 2022.
  • Coppie senza figli o con figli maggiorenni e persone singole potranno presentare domanda online o tramite un patronato a partire da inizio dicembre. Non appena la piattaforma dedicata sarà online, sarà possibile accedervi tramite questa pagina.

Anche ai fornitori di energia del mercato altoatesino è stato chiesto di mantenere le tariffe il più basse possibile nei limiti di quanto tecnicamente possibile. In qualità di proprietaria della società di fornitura di energia Alperia, la Provincia di Bolzano, in accordo con i comuni, ha quindi impartito disposizioni per presentare offerte a condizioni più favorevoli, anche a costo di rinunciare ai profitti. Sono stati inoltre stanziati fondi straordinari per i Comuni, le residenze per anziani e le comunità comprensoriali, affinché possano mantenere i loro servizi senza gravare ulteriormente su cittadini e cittadine.

Si consiglia a tutti gli interessati di far calcolare il valore dell'ISEE 2022 del proprio nucleo familiare da un CAF per poi richiedere la prestazione provinciale a dicembre. Le domande per l’erogazione della potranno essere presentate dal 1 dicembre 2022 al 31 marzo 2023. Da inizio anno si potrà presentare la domanda con l'ISEE 2022 oppure con l'ISEE 2023.