News

Aumento di capitale di SASA: ulteriore miglioramento del servizio

All'assemblea straordinaria di oggi (13 luglio) è stato deliberato l'aumento di capitale di SASA. I soci, Comuni e Provincia hanno anche firmato un patto parasociale.

I sindaci Caramaschi e Bianchi, l'assessore Alfreider e Berger hanno sottoscritto il patto parasociale (Foto: ASP/Ingo Dejaco)

Nuove tecnologie, servizi sempre più smart e linee aggiuntive: sono questi gli obiettivi della Provincia e dei Comuni di Bolzano, Laives e Merano per la società in-house SASA che opera nel trasporto pubblico locale. Con l'aumento di capitale, deliberato oggi, la società in-house soddisfa ora i requisiti necessari per essere in grado di finanziare gli investimenti in modo indipendente e presentarsi solidamente sul mercato dei capitali. La base per l'aumento di capitale da parte della Provincia era già stata posta nella legge di bilancio. Con l’aumento di capitale da parte della Provincia il capitale sociale di SASA aumenta di circa 16,7 milioni di euro, passando da 2,8 milioni di euro a 19,5 milioni di euro.

Dal 2017 la Provincia detiene circa il 18% delle azioni della società di trasporto pubblico locale SASA; i Comuni di Bolzano 44%, Merano 27% e Laives 11%. La partecipazione provinciale sale ora all'88 per cento.

L'assessore alla mobilità Daniel Alfreider sottolinea che questo passo è un'importante pietra miliare per rendere il trasporto pubblico nelle città e nei dintorni di Bolzano, Merano e Laives ancora più attrattivo. “Gli investimenti riguardano da un lato la digitalizzazione dell’azienda, la progressiva trasformazione della flotta verso forme di propulsione sostenibili e lo sviluppo dei servizi verso un'offerta equa, smart e rispettosa dell'ambiente nel trasporto pubblico locale", spiega l'assessore provinciale.

“L'aumento di capitale ci permette di pianificare meglio la realizzazione dei nostri progetti e di avere una solida presenza sul mercato dei capitali”, spiega il presidente di SASA Francesco Morandi.

Oltre a deliberare l’aumento di capitale, i soci di SASA hanno firmato oggi (13 luglio) anche un patto parasociale. L'accordo assicura, anche per il futuro, il coinvolgimento diretto dei Comuni azionisti della società.

“Con l'aumento di capitale si sono creati i presupposti perché SASA possa servire, tra l'altro, anche quelle linee extraurbane che conducono direttamente al centro di Bolzano”, spiega il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi, “siccome la progettazione e la realizzazione dei servizi sarà effettuata da un'unica fonte e con una particolare attenzione a mezzi a bassa emissione, il risultato sarà un servizio migliore per i passeggeri e un aumento della qualità della vita per i bolzanini”.

"Questo passaggio è molto importante per rafforzare il nostro servizio pubblico di trasporto. Dopo l’entrata della Provincia, la società ha avuto importanti impulsi,” afferma il Sindaco di Laives Christian Bianchi, “SASA resterà l’interlocutore per la nostra città il che ci permetterà di avere anche in futuro un buon servizio per i nostri cittadini.”

“Questo passo segna un percorso importante per un futuro positivo per l'azienda di trasporto pubblico SASA, che già oggi dispone di una delle flotte più sostenibili ed ecologiche d'Italia e d’Europa”, sottolinea il vice commissario di Merano Hermann Berger.

Link per il download di immagini ed interviste della Conferenza stampa "Aumento di capitale della SASA e patto parasociale"

red/fg

Galleria fotografica