News

Agriturismi: la Giunta modifica il regolamento

Approvate dalla Giunta oggi (16 marzo) con una delibera le modifiche ai presupposti per lo svolgimento dell'attività agricola.

Modificate le regole per iscriversi all'anagrafe degli agriturismi. (Foto: Gallo rosso)

"Le modifiche approvate oggi sui presupposti per lo svolgimento dell'attività agrituristica riguarda soprattutto i contratti di affitto di superfici agricole e il bestiame posseduto" spiega l'assessore provinciale all'agricoltura Arnold Schuler. Si tratta infatti dell'abrogazione del requisito di una locazione agricola della durata residua almeno decennale per l'esercizio dell'attività di agriturismo. Come in precedenza sono sempre necessari 0,5 ettari di superficie frutti-viticola oppure 1 ettaro di prati o superficie foraggera avvicendata o a colture specializzate, ma nel caso in cui queste superfici non siano in possesso dell'azienda agricola, d'ora in poi sarà accettato anche il solo possesso di un contratto di affitto valido. Inoltre la Giunta ha deciso che delle 1,5 unità di bestiame adulto ritenute prerequisito per svolgere l'attività agrituristica sono conteggiabili anche suini e avicoli, oltre a bovini, ovini e caprini come sinora in vigore. Gli allevamenti di cavalli con attività equestri e in possesso di almeno 5 cavalli o pony non devono più possedere anche 1,5 UBA (Unità di bestiame adulto) di bovini, ovini o caprini. Il nuovo regolamento si applica ora anche alle attività con servizio di carrozze trainate da animali. L'assessore Arnold Schuler chiarisce che "si tratta di modifiche fondamentali per lo sviluppo dei masi e per l'agricoltura".

np/sf

Galleria fotografica