FAQ

Lista delle domande e risposte frequenti

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Quali sono i requisiti per candidarsi come soggetto esecutore delle misure formative previste dall’Avviso GOL n. 1 della Provincia autonoma di Bolzano?

Può candidarsi l’ente pubblico o privato già accreditato o che abbia presentato formale domanda di accreditamento valido per attività formative cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo ai sensi dalla delibera della Giunta provinciale del 22 marzo 2016, n. 301 e sulla base di quanto previsto nella Guida per l’accreditamento FSE 2014-2020 di cui al Decreto n. 22404 del 14.11.2017 entro il termine di scadenza del presente Avviso (25/09/2023 – ore 12:00).

Tutte le informazioni in merito all’accreditamento sono disponibili al seguente link : Accreditamento FSE 14-20 | Europe Direct Alto Adige (provincia.bz.it)

Inoltre, possono candidarsi anche le istituzioni scolastiche che compongono il sistema educativo di istruzione e di formazione provinciale (che non sono tenute all’accreditamento FSE per lo svolgimento delle loro attività istituzionali).

 

Infin, criterio indispensabile per l’ammissibilità è l’esperienza nell’erogazione di almeno due tipologie di misura oggetto del presente Avviso (formazione, orientamento e/o tirocini formativi e relativo tutoraggio).

  • Numero:  1
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 27.7.2023

Questa risposta è stata utile? 180 157 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

L’ente privato di formazione e orientamento per cui lavoro ha chiesto di accreditarsi presso FSE. Può candidarsi quale soggetto esecutore dell’Avviso GOL?

Sì, se ha fatto formale domanda di accreditamento entro il 25.09.2023 ore 12.00. Se l’ente sarà scelto come soggetto esecutore, comunque l’’accreditamento deve essere pienamente valido (né sospeso né revocato né deve essere intervenuta la rinuncia) prima di sottoscrivere l’atto d’obbligo e cioè prima di iniziare a erogare le misure.

  • Numero:  2
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 27.7.2023

Questa risposta è stata utile? 171 162 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

L’ente di formazione per cui lavoro intende associarsi ad altri enti per partecipare all’Avviso GOL. Devono essere accreditati tutti gli enti?

Si, tutti gli enti coinvolti devono essere accreditati FSE o devono aver presentato formale domanda di accreditamento entro il termine di scadenza del presente Avviso (25/09/2023 – ore 12:00).

  • Numero:  3
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 27.7.2023

Questa risposta è stata utile? 162 163 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Qual è la finalità dell’avviso? 

La finalità dell’avviso consiste nell'individuare un soggetto esecutore che è in grado di erogare tutte tre le misure nell'ambito dei percorsi previsti dal programma GOL (1. Reinserimento lavorativo, 2. Aggiornamento - upskilling, 3 Riqualificazione – reskilling, in almeno una delle tre aree territoriali provinciali. Mediante l'attivazione delle suelencate misure si intende contribuire al raggiungimento degli obbiettivi che sono stati assegnati alla Provincia autonoma di Bolzano nell'ambito del Programma "GOL".

  • Numero:  4
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 158 154 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Chi è un soggetto esecutore?

Un soggetto esecutore è un operatore economico che viene individuato dal soggetto attuatore (Provincia autonoma di Bolzano) e che persegue l'obiettivo di realizzare le misure previste dall'avviso pubblico n. 1 Gol. I rispettivi percorsi si articolano nel reinserimento lavorativo, nell' aggiornamento e nella riqualificazione.

  • Numero:  5
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 163 157 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Quali sono le caratteristiche per i soggetti esecutori ammissibili? 

Le caratteristiche sono:

• iI possesso della capacità operativa e amministrativa a garanzia circa l’erogazione delle misure nelle modalità e termini previsti;

• l’assenza di cause ostative di natura giuridica o finanziaria alla stipula di contratti con pubbliche amministrazioni;

• il possesso dei requisiti a garanzia del rispetto delle prescrizioni vigenti in materia di prevenzione di una sana gestione finanziaria e di assenza di doppio finanziamento e di conflitti di interesse, di frodi e corruzione.

  • Numero:  6
  • Ultima modifica: 31.7.2023

Questa risposta è stata utile? 157 152 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

In quali percorsi si articola il Programma Gol?

Il Programma Gol si articola in quattro percorsi che sono: 1) Reinserimento lavorativo, 2) Aggiornamento (upskilling), 3) Riqualificazione (reskilling); 4)Lavoro e inclusione. L'avviso pubblico Gol n. 1 comprende tuttavia i primi tre percorsi.

  • Numero:  10
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 159 156 No

[Comunicazione obbligatoria unificata dei rapporti di lavoro]
Documenti aggiuntivi – Insieme alla comunicazione obbligatoria unificata devono essere inviati altri documenti cartacei, ad es. copia permesso di soggiorno, carta d’identità?
No, con la comunicazione obbligatoria unificata non è necessario inoltrare alcun altro documento. Con l’invio della comunicazione tramite ProNotel2, una volta ottenuta la relativa ricevuta, il procedimento è concluso.
  • Numero:  10
  • Autore: fm
  • Ultima modifica: 28.11.2008

Questa risposta è stata utile? 2424 2848 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

In cosa consiste il percorso del reinserimento lavorativo nell'ambito del Programma Gol?

Il percorso del reinserimento lavorativo previsto nell'ambito del Programma -Gol è diretto a favore di soggetti più vicini al mercato del lavoro. Ai destinatari in parola sono riservati servizi di orientamento e intermediazione per l’accompagnamento al lavoro.

  • Numero:  11
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 164 161 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

In cosa consiste il percorso che descrive l'aggiornamento (upskilling)?

Il percorso che descrive l'aggiornamento (upskilling) è previsto per lavoratori più lontani dal mercato, ma comunque con competenze spendibili. Per essi sono previsti interventi formativi prevalentemente di breve durata e dal contenuto professionalizzante.

  • Numero:  12
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 158 155 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Quale percorso descrive la riqualificazione (reskilling)?

Il percorso della riqualificazione (reskilling)  è previsto per lavoratori lontani dal mercato e con competenze non adeguate ai fabbisogni richiesti. A favore dei destinatari sarà prevista una  formazione professionalizzante più approfondita, generalmente caratterizzata da un innalzamento del livello di qualificazione/EQF rispetto al livello di istruzione.

  • Numero:  13
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 18.7.2023

Questa risposta è stata utile? 166 157 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Come vengono assegnati i punti per le aule accreditate? (un certo punteggio definito per ogni aula - in questo caso quanto?)

Il numero delle aule accreditate e in corso di accreditamento viene preso in considerazione applicando la formula riportata ai punti B 3.3 e B 3.4 dell’allegato 8 (pagina 3) “Criteri e modalità di valutazione delle domande di candidatura e finanziamento”. La formula per calcolare il punteggio è la seguente: Valore massimo previsto per il sub criterio x [moltiplicato] (Somma complessiva delle aule accreditate e in corso di accreditamento FSE per la formazione indicate dal soggetto proponente nei Comuni di maggiore interesse / [diviso] Valore massimo espresso fra tutti i soggetti proponenti per lo stesso sub criterio).

Un esempio pratico: Il soggetto proponente X che vuole partecipare nell’area territoriale A ha 3 aule in corso di accreditamento FSE nei comuni di maggiore interesse (2 a Bolzano, 1 a Egna). Un’ altro soggetto proponente Y ha 5 aule accreditate a Bolzano, nel nostro esempio il valore massimo espresso fra tutti i soggetti proponenti. Il valore massimo previsto per il sub criterio (numero di aule accreditate e in corso di accreditamento FSE per la formazione nell’Area Territoriale - Comuni di maggiore interesse) è 20. Al soggetto proponente X vengono assegnati 20 [moltiplicato] (3 / [diviso] 5) = 20 x [moltiplicato] 0,6 = 12 punti per le sue 3 aule.

Inoltre, il numero di aule accreditate e in corso di accreditamento e il numero di locali dedicati all’orientamento presenti nei diversi Comuni dell’Area Territoriale è determinante per l’assegnazione del punteggio per i sub-criteri B 3.1 e B 3.2 “Presenza diffusa nell’Area Territoriale”. Viene applicato il metodo descritto nei punti B 3.1 e B 3.2 della Sezione B dell’allegato 8: per ogni Comune ricompreso nella categoria “Comuni di maggiore interesse” (“Altri Comuni”), ove sia presente almeno un’aula accreditata o in corso di accreditamento FSE per la formazione o almeno un locale dedicato all’orientamento, verrà riconosciuto un punteggio pari al rapporto tra il punteggio massimo previsto per il sub criterio e il numero dei Comuni di maggiore interesse (Altri Comuni) presenti nell’Area Territoriale.

Un esempio pratico: Il soggetto proponente X che vuole partecipare nell’area territoriale A ha 3 aule in corso di accreditamento FSE nei comuni di maggiore interesse (2 a Bolzano, 1 a Egna). Per la presenza diffusa nell’Area Territoriale – Comuni di maggior interesse prende i seguenti punti: 2 (perché presente in 2 Comuni) x [moltiplicato] (40,00 (punteggio massimo) / [diviso] 7 (numero di comuni di maggior interesse nell’area A)) = 11.43 punti.

  • Numero:  19
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 28.7.2023

Questa risposta è stata utile? 110 109 No

[Tirocini estivi di orientamento e tirocini di formazione e orientamento]

Può essere autorizzato un tirocinio estivo da parte della Ripartizione Servizio Mercato del lavoro se la tirocinante interessata ovvero il tirocinante interessato non hanno ancora raggiunto il 15 anno di età ovvero hanno ancora14 anni? 

Nell'ipotesi prospettata il tirocinio estivo non può essere approvato. Unicamente i tirocini aziendali che vengono approvati ai sensi dell'articolo 9, comma 4 della legge provinciale n. 40/1992, e s.m.i. da parte delle scuole professionali, potranno essere estesi anche ai giovani che hanno raggiunto il 14° anno di età.

  • Numero:  20
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 8.2.2024

Questa risposta è stata utile? 125 119 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Come vengono assegnati i punti per l'esperienza pregressa? (un certo punteggio per ogni ora di esperienza - in questo caso quanto?)

Non è previsto un certo punteggio definito per ogni ora di esperienza. Il numero delle ore di esperienza viene preso in considerazione mettendolo in relazione ai valori di riferimento per i “monte ore” previsti in base al Piano attuativo provinciale PAR (vedi tabella a pagina 5 dell’allegato 8). Se il valore espresso dal soggetto proponente è uguale o superiore a quanto definito nel PAR per l’Area Territoriale di riferimento viene assegnato il punteggio massimo previsto per il sub-criterio di valutazione. In tutti gli altri casi il calcolo avviene applicando la formula al punto “Sezioni C – D- E” a pagina 4 dell’allegato 8: Valore massimo previsto per il sub criterio x [moltiplicato]

(Valore espresso per il sub criterio dal soggetto proponente per l’Area Territoriale / [diviso] Valore riportato per il sub criterio “monte ore utente annuo” per l’Area Territoriale).

  • Numero:  20
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 28.7.2023

Questa risposta è stata utile? 108 107 No

[Mediazione al lavoro]

Che cosa precisa la norma in materia di inizio dell'età lavorativa?

L'articolo 1, co. 622 della legge n. 296/2006 (legge finanziaria per l'anno 2007) prevede che l'età minima per l'ammissione al lavoro è stata elevata a partire dal 01.09.2007 al raggiungimento del 16. anno di età. Eccezione: in determinati ipotesi apprendisti possono essere assunti con il raggiungimento del 15° anno di età.

  • Numero:  20
  • Autore: G.A.
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 907 806 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Per quanto riguarda il quantificatore "Promozione dei tirocini formativi" va inserito il numero di ore complessivo di tirocinio realizzato sul totale dei partecipanti?

Sì, per quanto riguarda il sub-criterio “Promozione tirocini formativi associati a formazione” va inserito giusto allegato 3 rettificato, la somma di tutte le ore di tirocinio svolte da tutti i partecipanti in uno degli anni del periodo 2019 – 2022, quello con il miglior monte ore.

  • Numero:  21
  • Ultima modifica: 28.7.2023

Questa risposta è stata utile? 116 111 No

[Tirocini estivi di orientamento e tirocini di formazione e orientamento]

Vige l'obbligo dell'imposta di bollo sulle convenzioni?

Con decorrenza del 01.01.2023 le convenzioni di tirocinio sono soggette dall'imposta di bollo, in quanto l'esenzione che era stata prevista negli anni 2021 e 2022 non è stata rinnovata dalla legge finanziaria per l'anno 2023. Fatto salvo nei casi espressamente previsti dalla disciplina vigente in materia (vedesi il Faq n. 23), la marca da bollo che è da applicare sulla convenzione sottoscritta dalle parti coinvolte è pari a 16 euro. 

  • Numero:  21
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 168 158 No

[Mediazione al lavoro]

È possibile  chiedere ed ottenere lo stato disoccupazione al solo fine di usufruire l'indennità di disoccupazione senza intenzione di cercare un lavoro?

No, non è possibile ottenere lo stato disoccupazione per usufruire dell'indennità di disoccupazione, ma si deve essere immediatamente disponibili ad un'assunzione di lavoro.

  • Numero:  21
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 770 744 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

In caso di presentazione in raggruppamento, come vengono assegnati i punti dell'esperienza pregressa? (si conta il totale dei monte ore, il massimo, la media?)

Come previsto nell'allegato 3 rettificato dell'Avviso pubblico GOL n1, si conta il totale dei “monte ore” cioè la somma dei valori indicati da ciascun componente rispetto al singolo sub criterio.

  • Numero:  22
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 28.7.2023

Questa risposta è stata utile? 109 104 No

[Mediazione al lavoro]

Che cosa si intende per stato di disoccupazione?

Lo stato di disoccupazione descrive una persona priva di lavoro che è disponibile immediatamente a lavorare. Una persona il cui rapporto di lavoro viene risolto per licenziamento, dimissione, risoluzione consensuale o mancato rinnovo, chiede l'indennità di disoccupazione in via telematica attraverso il portale dell'INPS. Contestualmente dichiara anche l'immediata disponibilità. Entro 15 giorni dalla data dell'istanza per la concessione dell'indennità di disoccupazione, la persona si deve rivolgere al Centro mediazione lavoro per confermare il suo stato di disoccupazione.

  • Numero:  22
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 766 800 No

[Avvisi Programma GOL - Avviso n. 1]

Che cosa deve essere incluso nella descrizione della Proposta progettuale (Sezione A)?

Come indicato nella rispettiva sezione dell'allegato 3 rettificato dell'Avviso pubblico rettificato GOL n. 1, le informazioni da fornire riguardano la proposta progettuale nella sua interezza che dovrà contenere anche il modello organizzativo pianificato. La proposta progettuale, organizzativa e funzionale, dovrà descrivere come il soggetto proponente intende gestire la presa in carico e l’erogazione delle misure a favore dei beneficiari, rispetto a quanto indicato nell’Avviso alla Sezione 6.2 e rispetto ai seguenti elementi:

  • presa in carico dei beneficiari inviati dal CML;
  • iscrizione dei beneficiari alle specifiche misure;
  • gestione delle criticità, con particolare riguardo alla mancata partecipazione dei beneficiari alle misure o all’abbandono precoce;
  • personalizzazione dell’offerta delle misure entro le tempistiche di attivazione previste dall’Avviso, con particolare riguardo alle modalità di raggiungimento del numero minimo di beneficiari per l’attivazione delle misure di gruppo;
  • modalità e strumenti per garantire e incentivare il rispetto delle pari opportunità, parità di genere e non discriminazione, la valorizzazione dei giovani nonché la riduzione dei divari territoriali;
  • composizione e qualità complessiva del team operativo coinvolto nell’attuazione della proposta progettuale.
  • Numero:  23
  • Autore: 19.7
  • Ultima modifica: 28.7.2023

Questa risposta è stata utile? 82 72 No

[Tirocini estivi di orientamento e tirocini di formazione e orientamento]

Quali sono i soggetti ospitanti che sono soggetti all'obbligo dell'imposta di bollo (marca da bollo pari ad euro 16,00)?

Tutte le strutture ospitanti, tranne nei casi di esenzione previsti dalla legge (le associazioni ONLUS, federazioni sportive ed enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nei rispetti registri) sono soggette all'obbligo dell'imposta di bollo.

  • Numero:  23
  • Autore: G.A.
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 243 348 No

[Mediazione al lavoro]

Che cosa si intende per la perdita dello stato di disoccupazione?

La revoca dello stato di disoccupazione comporta la perdita di tutti i diritti, obblighi e prestazioni che sono ad esso connesse.

  • Numero:  23
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 897 790 No

[Tirocini estivi di orientamento e tirocini di formazione e orientamento]

La ovvero il tirocinante devono essere in possesso di un codice fiscale?

La Conferenza Stato-Regioni-Province autonome del 25 maggio 2017 che contiene le linee generali sui tirocini extracurriculari sancisce che dal punto di vista fiscale l'indennità di partecipazione è equiparabile con il reddito derivante da lavoro dipendente (articolo 50 del TU sulle imposte dirette). Per tale motivo ogni tirocinante deve essere in possesso di un codice fiscale. 

  • Numero:  24
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 607 603 No

[Mediazione al lavoro]

Quale documento serve per effettuare l'iscrizione presso il centro mediazione lavoro (cittadini CEE, cittadini extracomunitari, cittadini italiani con residenza fuori provincia, cittadini italiani, altoatesini con residenza presso l'Alto Adige)? 

Per poter effettuare l'iscrizione presso il centro mediazione lavoro è necessario disporre di una valida carta d'identità. I cittadini extracomunitari necessitano in aggiunta di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro. Nel caso di un licenziamento è opportuno consegnare anche la relativa lettera di licenziamento. 

  • Numero:  24
  • Autore: GA
  • Ultima modifica: 12.7.2023

Questa risposta è stata utile? 773 742 No