Acque e fonti (habitat descrizione)

Comunità idrofitiche radicanti (Nymphaeion albae)

Fitosociologia: corrispondenza completa con il nome dell’alleanza riportata nel titolo (Nymphaeion albae), espressione dell’ordine Potametalia nella classe Potametea. Si tratta di comunità povere di specie.

Descrizione

Comunità di piante acquatiche con radici immerse nel fondale, caratterizzate da foglie abbastanza larghe che si dispongono sulla superficie e dalle quali spunta poi un fiore, talvolta vistoso.

Corrispondenza con altri sistemi di classificazione

Natura 2000, checklist degli habitat dell’Alto Adige, Corine, EUNIS.

Distribuzione

Tipo di habitat diffuso in tutte le regioni biogeografiche del continente.  In Alto Adige interessa aree di fondovalle nella zona meridionale (aspetti a ninfea e nannufaro) mentre nel resto del territorio, con specie guida differenti, raggiunge la fascia montana, pur restando sotto il limite del bosco.

Ecologia

In condizioni ideali queste comunità occupano una cintura degli specchi d’acqua (acque ferme, lentiche, o debolmente fluenti) che è più interna rispetto ai cariceti spondali. La predilezione è per ambienti non poveri di calcare e buona disponibilità di nutrienti (acque tendenzialmente eutrofiche), soprattutto in aree di bassa quota. In senso stretto, quando sono prevalenti specie di Nymphaea e/o Nuphar le condizioni sono meso-eutrofiche, mentre in presenza di comunità in cui prevalgono Potamogeton natans o Persicaria amphibia (di regola a quote maggiori), i nutrienti sono più scarsi. Colonizzano acque di media profondità, fino a un massimo di 3-5 metri.

Specie vegetali tipiche

Specie tipiche

Nome specie italiano

Specie dominanti Specie   caratteristiche Lista rossa Alto Adige Specie protette (legge protezione della natura) Note
Nymphaea alba Ninfea comune x   NT x  
Nuphar lutea Nenufero giallo, Ninfea gialla x   EN x  
Potamogeton natans Brasca comune x   NT    
Callitriche palustris Gamberaja palustre     DD    
Myriophyllum verticillatum Millefoglio d'acqua verticillato     VU    
Potamogeton lucens Brasca pellucida     EN    

Valenza biologica

Le valenze biologiche degli ambienti acquatici sono molteplici e assicurano la continuità della rete ecologica per numerose specie di fauna, vertebrata (avifauna, pesci) e non, sia come siti riproduttivi che di alimentazione.

Funzione

Ambienti vocati per una buona produzione ittica. Laghetti che rappresentano l’habitat ideale per specie di avifauna. Quasi sempre sono ambienti di pregio paesaggistico, meta di escursioni turistiche.

Distinzione da habitat simili

Gli aspetti a Nymphaea e/o Nuphar sono assolutamente inconfondibili per l’evidenza delle specie guida. In caso di dominanza di Potamogeton natans e a quote più elevate, invece, la possibilità di confusione con comunità di Magnopotamion (Potamion pectinati), sussiste e per la loro distinzione si dovrà tener conto sia di aspetti strutturali (comunità formate in prevalenza da specie sommerse) che dell’elenco delle specie indicatrici, senza lasciarsi troppo influenzare dalla specie dominante o più vistosa.

Tendenze evolutive e grado di minaccia

I naturali processi di interramento riguardano tempi lunghi e, quindi, si tratta in generale di comunità stabili. I fattori di minaccia sono riconducibili agli effetti dell’agricoltura intensiva più che a possibili espansioni urbane o infrastrutturali (oggi inverosimili con l’attuale normativa sulla pianificazione e le valutazioni di impatto), anche considerando il valore paesaggistico. Pur tollerando condizioni eutrofiche, queste comunità sono sensibili a forme di inquinamento e di qui la loro sensibile diminuzione verificatasi negli ultimi decenni.

Misure di cura e protezione

Le misure di gestione da applicare ai laghi sono comuni a tutti i tipi di popolamento che li caratterizzano e si tratta di evitare l’immissione di sostanze eutrofizzanti o velenose controllando le attività che si sviluppano nelle adiacenze, sapendo che il lago occupa spesso una posizione che raccoglie le sostanze derivanti dal dilavamento dei versanti circostanti. Una corretta disciplina delle attività turistiche è, ovviamente, sempre opportuna.

Lasen C., 2017 – Descrizione degli habitat dell'Alto Adige. Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige, Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo del territorio.

MM