Vaccinazione Over 80: appuntamento a Egna

Sono in pieno svolgimento il lavori di allestimento, nella palestra di Egna, del Vax-Day di venerdì 5 e sabato 6 marzo, organizzato dal Comprensorio sanitario di Bolzano in collaborazione con il Comune di Egna, per gli ultraottantenni della Bassa Atesina

da sx: Thomas Kirchlechner, Luca Armanaschi

“La Bassa atesina, con oltre 1600 vaccinazioni programmate in due giorni, rappresenta un importante evento che il Comprensorio sanitario di Bolzano, in sinergia con i vertici aziendali e i Comuni coinvolti, ha messo in atto per mettere in sicurezza una categoria, quella degli ultraottantenni, così duramente colpita da questa pandemia” sottolinea il Direttore di Comprensorio Umberto Tait.

Sono 14 i comuni della Bassa atesina coinvolti in questa doppia giornata di vaccinazioni degli ultraottantenni (venerdì 5 e sabato 6 marzo) organizzate a Egna dal Comprensorio sanitario di Bolzano nell’ottica di una consolidata volontà dell’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige di presenza sul territorio e vicinanza alle cittadine e ai cittadini.

Il Comprensorio, consapevole delle potenziali difficoltà di spostamento della categoria di ultraottantenni e dell’impossibilità organizzativa e logistica di allestire un centro per ogni Comune ha predisposto dei punti unici di vaccinazione sul territorio, come Terlano, Sarentino e ora Egna, raggruppando gli ultraottantenni di più comuni limitrofi.

Oltre ai Comuni di Egna, Aldino, Anterivo, Ora, Cortaccia, Cortina all’Adige, Magré, Montagna, Salorno, Termeno, Trodena, Bronzolo e Vadena, è stato inserito in questa campagna anche il comune di Caldaro.

“Il numero di nuovi casi registrati nell’ultima settimana nei 14 comuni interessati è superiore alla media provinciale registrata (670 casi contro i 377 provinciali ogni 100.000 abitanti). Questo significa che il rischio per la popolazione residente in Bassa Atesina di contrarre la malattia è superiore rispetto al rischio medio dell’intera popolazione dell’Alto Adige. Un campanello d’allarme che non possiamo ignorare in questa lotta alla pandemia” dichiara il coordinatore amministrativo del Comprensorio sanitario di Bolzano, Luca Armanaschi.

 

In queste due giornate, che ricordiamo si terranno:

 

venerdì 5 e sabato 6 marzo 2021

dalle ore 8.30 alle ore 18.00

presso la palestra della scuola media in lingua tedesca

 a Egna in via Bolzano 19

 

 

il “team di medici, infermieri, amministrativi e volontari” è organizzato e pronto per accogliere e vaccinare, oltre 800 persone al giorno, per un totale di 1644 dosi disponibili.

Oltre agli over 80, nella giornata di venerdì sarà somministrato il vaccino anche a 43 persone con disabilità, mentre altre 71, con problemi di deambulazione e trasporto più complessi  verranno raggiunte e vaccinate in loco con un team mobile. 

“Sono grata di poter ospitare ad Egna la campagna di vaccinazione degli ultraottantenni della Bassa Atesina. Siamo pronti. Ringrazio l’Azienda sanitaria e i responsabili del Comprensorio Sanitario di Bolzano per l’ottima collaborazione, i vigili del fuoco volontari di Egna e Laghetti, i volontari del Comune di Cortaccia con il sindaco Oswald Schiefer e il nostro coordinatore della campagna di vaccinazione della comunità di Egna, David Rossi” ringrazia la sindaca di Egna, Karin Jost.

Al momento attuale, sono già oltre 1300 gli ultraottantenni che si sono prenotati allo 0471 100 999 del CUPP (Centro Unico di Prenotazione Provinciale) e cogliamo l’occasione per invitare tutti coloro, che hanno i requisiti e non lo hanno ancora fatto, di cogliere questa opportunità.

In questa campagna verrà utilizzato, a differenza delle altre giornate eseguite sul territorio, il vaccino della BioNTech Pfizer, il cui allestimento e preparazione sarà eseguito e supervisionato dalla coordinatrice infermieristica della campagna vaccinale Astrid Santoni.

La seconda dose verrà somministrata allo scadere delle tre settimane raccomandate.

WS

Galleria fotografica