Coronavirus: 78 casi positivi da PCR e 66 test antigenici positivi

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.083 tamponi PCR e registrati 78 nuovi casi positivi. Inoltre 66 test antigenici positivi.

foto: 123rf

A livello provinciale ad oggi (13 aprile) sono stati effettuati in totale 540.744 tamponi su 207.604 persone.

I numeri in breve:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (12 aprile): 1.083

Nuovi casi testati positivi da PCR: 78

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 46.307

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 540.744

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 207.604 (+288)

Test antigenici:

Numero complessivo test antigenici: 1.220.677

Numero delle persone testate positive da test antigenici: 24.991

Test antigenici eseguiti ieri: 11.730

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 66 *

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 74

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti rispettivamente ricoverati da RSA): 50

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes46 (38 a Colle Isarco e 8 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 20 (di cui 13 classificati ICU-Covid, nessun paziente Covid-19 ricoverato in reparto di terapia intensiva all'estero)

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.152 (+2)

Persone in quarantene/isolamento domiciliare:  2.659

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 127.748

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento 130.407

Guariti totali: 68.824 (+199)

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 2.016, di questi 1.632 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 60, di questi 45 guariti (al 11.04.2021)

Annotazione al flusso informativo verso il Ministero della Salute 

A partire da ieri (12.04.2021) solo i risultati positivi del test antigenico successivamente confermati da un test PCR vengono comunicati a Roma. Questo è stato deciso a fronte di approcci non del tutto omogenei nelle singole regioni d'Italia e dopo diverse riunioni di coordinamento con gli esperti del Ministero della Salute a Roma. A livello locale, in Alto Adige, sia le nuove infezioni rilevate con test PCR che quelle rilevate con test antigenico continueranno ad essere pubblicate come prima. La strategia adottata in Alto Adige, per quanto riguarda i test, rimane invariata: l'obiettivo è quello di monitorare l'incidenza dell'infezione precocemente e diffusamente attraverso il maggior numero possibile di test. Roma chiede che i test antigenici siano gestiti in modo diverso a seconda del contesto (ad esempio in caso di screening o di bassa prevalenza), cosa che in pratica, con un gran numero di test, è di fatto difficilissima da realizzare. Ciononostante, l’Azienda sanitaria d’ora in poi rispetterà il requisito della conferma tramite test PCR.

VS

Galleria fotografica