In primo piano

Abbonati al nostro servizio "NewsAbo" e riceverai tutte le informazioni via e-mail. Abbonati

8 marzo 2021: 100° anniversario Giornata mondiale della Donna

Per un futuro paritario in un mondo da Covid-19!

100 anni Giornata della donna

Dalle organizzazioni femminili l’appello ad agire!

La prima Giornata mondiale della Donna ricorse il 19 marzo 1911. Le sue radici fondano nel movimento delle lavoratrici del tardo 19° e del primo 20° secolo. La Giornata mondiale della Donna dal 1921 e in tal modo da 100 anni viene festeggiata tutti gli anni l’8 marzo. Nel 1975, Anno internazionale della Donna, le Nazioni Unite ONU scelsero questa data quale “Giornata delle Nazioni Unite per i diritti della Donna e la Pace nel Mondo” fissando per la prima volta una festa l’8 marzo. Da allora in tutto il mondo con una serie di iniziative si sensibilizza verso le pari opportunità, retribuzioni più alte, condizioni lavorative migliori e contro la discriminazione delle donne.

L’appello delle organizzazioni femminili

Varie organizzazioni, associazioni e istituzioni anche in Alto Adige hanno fatto più volte presenti le problematiche e rivolto l’appello ad intervenire. Queste organizzazioni colgono l’8 marzo come occasione per porre nuovamente le loro richieste per maggiori pari opportunità dei generi:

-    Implementazione delle pari opportunità e della parificazione dei generi come tema interdisciplinare;

-    Coinvolgimento delle rappresentanze d’interesse per i diritti delle donne nei processi decisionali;

-    Garanzia delle prestazioni di assistenza ed istruzione o di sistemi assistenziali d’emergenza durante la crisi;

-    Creazione di offerte di assistenza e istruzione più flessibili;

-    Creazione e implementazione di modelli lavorativi flessibili e vicini alle esigenze familiari;

-    Eliminazione delle disparità retributive e pensionistiche;

-    Lotta contro la violenza di genere sulle donne;

-    Suddivisione più ugualitaria fra i generi del lavoro domestico e di cura.

Le organizzazioni e le rappresentanti di gruppi d’interesse firmatarie sono concordi nell’affermare che è importante più che mai fare presenti le disparità di genere e adottare azioni concrete.

 

In allegato il download dell’appello delle 13 organizzazioni firmatarie

 

ap

Galleria fotografica