FAQ - Domande e risposte

« Home "Coronavirus"

Ricerca

Domande e risposte

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Un/Una bambino/a è risultato/a positivo/a ed è quindi in isolamento: i suoi genitori, fratelli e/o sorelle possono continuare ad andare al lavoro, a scuola o all'asilo nido?

Sì. Dal primo aprile, ai contatti stretti si applicano le direttive dell'autosorveglianza. Per maggiori informazioni, fare riferimento alla voce "Isolamento e autosorveglianza" nel menu a tendina delle faq.


Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.04.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Se entrambi i genitori sono positivi, come posso fare il test a mio figlio? Ad esempio, possiamo portare la/il bambina/o in farmacia?

No, una persona risultata positiva e quindi in isolamento non può incontrare altre persone. Pertanto, non è possibile recarsi in farmacia. La/Il bambina/o deve essere accompagnata/o da un'altra persona.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Se un genitore è positivo, i figli possono continuare lavorare oppure frequentare la scuola e/o l'asilo?

Sì. Dal primo aprile, ai contatti stretti si applicano le direttive dell'autosorveglianza. Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 06.04.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Chi viene definito come "contatto stretto"?

Consultare le FAQ dell'Azienda sanitaria sotto la tematica "Quarantena e isolamento".

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

I contatti stretti sono informati dal Servizio epidemiologico?

A causa dell'elevato numero di contagi, al momento può capitare che la notifica tardi ad arrivare agli interessati. Si fa quindi appello alla responsabilità individuale dei cittadini (vedi FAQ Sabes, sezione “Quarantena e Isolamento”).  Inoltre, si consiglia di controllare sempre anche la cartella della posta indesiderata. Se non arriva nessuna comunicazione, è possibile chiamare lo 0471 435700 per chiedere informazioni.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Devo contattare anche il pediatra se mia/o figlia/o è asintomatica/o?

No, se la/il bambina/o non presenta sintomi, non è necessario l'intervento pediatrico.

Fonte: Azienda sanitaria dell'Alto Adige; data: 08.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Quando possono tornare a scuola le/i bambine/i o le/gli alunne/i testate/i positive/i?

Un test antigenico negativo o un PCR fungono da prerequisito per tornare a frequentare  l'asilo o la scuola. Tuttavia, facendo seguito alla circolare n. 37615 del 31.08.2022, si ricorda quanto segue:

  • Per i casi che sono stati sempre asintomatici oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni, purché venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento;

  • In caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 01.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Di quale test ho bisogno per poter permettere a mio figlio di tornare a scuola/all'asilo?

È possibile eseguire un test antigenico, un PCR o un test nasale, ma deve essere approvato ed eseguito da personale clinico. I test fai da te non contano. In ogni caso, l'esito deve essere comunicato all'Azienda sanitaria da un centro autorizzato (es. farmacia). Tuttavia, facendo seguito alla circolare n. 37615 del 31.08.2022, si ricorda quanto segue:

  • Per i casi che sono stati sempre asintomatici oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni, purché venga effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento;

  • In caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 01.09.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Chi informa i genitori sui passi successivi?

 

La prima comunicazione avviene tramite la scuola, poi il Servizio epidemiologico dirama la procedura ulteriore da seguire. Se ciò non dovesse accadere, i genitori sono tenuti ad agire sotto la propria responsabilità sulla base delle informazioni relative alla quarantena e all'isolamento fornite dall'Azienda sanitaria dell'Alto Adige sul sito www.sabes.it nonché al rispetto delle regole anti-Covid.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022

[Isolamento e autosorveglianza nelle scuole di ogni ordine e grado]

Quanto tempo ci vuole prima che venga comunicata la data del test (antigenico o PCR) e per ricevere la comunicazione dell'eventuale disposizione di isolamento?

Se una/un alunna/o risulta positiva/o al test nasale, deve eseguire immediatamente un test antigenico presso un apposito drive-in o in una farmacia. Se la positività è confermata, l'isolamento verrà successivamente comunicato con un'e-mail automatica entro un breve lasso temporale. Anche senza questa notifica, l'isolamento deve essere mantenuto per interrompere la diffusione dell'infezione.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige; data: 05.02.2022