FAQ - Domande e risposte

« Home "Coronavirus"

Ricerca

Domande e risposte

[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Non ho un indirizzo e-mail e/o numero di cellulare. Cosa posso fare per avere il risultato del test?

La preghiamo di utilizzare l’indirizzo e-mail e/o il numero di cellulare di una persona di fiducia della sua cerchia familiare (figli, fratelli, sorelle, ecc.) a cui inviare il risultato. In caso contrario, non è possibile comunicarvi i risultati del test.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 03.05.2021

[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Il test è sicuro?

Il test non comporta alcun rischio per la salute. È organizzato in modo tale da evitare assembramenti di persone. 

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 16.04.2021 

[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Cosa succede se il test è positivo?
In questo caso si viene immediatamente messi in isolamento preventivo. L'Unità di Sorveglianza Epidemiologica viene informato del test positivo e la persona interessata viene prenotata per un test PCR di conferma. 

Fino al risultato del test PCR, è necessario restare a casa in isolamento preventivo. I conviventi del caso positivo a test antigenico nasale, sino a esito di test molecolare di conferma, non sono posti in quarantena preventiva salvo diversa disposizione dell’Unità di Sorveglianza Epidemiologica.

Per il riconoscimento di tale periodo ai fini INPS è
necessario che richieda certificazione al medico curante.
 
Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 16.04.2021 
[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Cosa succede se il test è negativo?

Un risultato negativo è solo un’istantanea del momento. In ogni caso bisogna continuare ad osservare le raccomandazioni di prevenzione: protezione di naso e bocca, distanziamento, disinfezione e ventilazione! Se insorgono sintomi, si prega di contattare il proprio Medico di Medicina Generale. 

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 16.04.2021 

[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Le persone risultate positive dopo aver eseguito un test nasale sono parificate a coloro che hanno eseguito un test antigenico?

I test nasali sono considerati un pre-screening. Il risultato deve essere confermato da un test PCR. Pertanto, non contano ufficialmente come test antigenici.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 21.04.2021

[Testiamoci, insieme contro il Covid]
Non ho ricevuto SMS o e-mail / Ho difficoltà di aprire l'allegato. A chi mi posso rivolgere?

Se l’SMS con il codice di accesso non fosse arrivato, ci si può collegare al sito https://coronapass.civis.bz.it/. Cliccare su “Non ho il codice fiscale”, compilare i campi con le proprie informazioni e infine indicare l’indirizzo email precedentemente utilizzato.
Il codice verrà nuovamente inviato via email.

Se l’email non fosse arrivata, per favore controllare anche la cartella di spam/posta indesiderata!
Qual’ora non si trova neanche nella cartella sopraindicata, può rivolgersi al comune dove ha eseguito il test.
Per favore controlli il sito web del comune.

Se ha effettuato il test in una farmacia, può rivolgersi a questa.

ATTENZIONE! Per la postazione di p.zza S. Magnago il numero da contattare per disguidi nell'invio dei risultati dei tamponi è lo 0471 435700.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 19.05.202

[Vaccinazione Covid-19 - Dose di richiamo]

Quali esperienze esistono finora con la dose di richiamo, ovvero booster?

Secondo i riscontri scientifici, una dose di richiamo contro il coronavirus aumenta decisamente l'effetto protettivo del vaccino. In Israele, per esempio, si è registrato tra le persone con tripla vaccinazione un tasso delle infezioni di 10 volte più basso e di quasi 20 volte più basso di malattie gravi, rispetto alle persone con doppia vaccinazione.
Di conseguenza, la dose di richiamo, ovvero il booster, contribuisce a rafforzare la protezione immunitaria di tutte le categorie della popolazione e di tutte le fasce di età.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Data: 18.11.2021  

[Vaccinazione Covid-19 - Dose di richiamo]
Il test degli anticorpi è necessario prima della vaccinazione di richiamo contro il Covid-19?
Erroneamente, molte persone presumono che essendo alto il livello di anticorpi dopo l’immunizzazione di base contro il Covid-19 o un’infezione da SARS-CoV-2 non si debba somministrare alcuna vaccinazione di richiamo. Tuttavia, ciò non è corretto.

Infatti, non si sa a quale livello si possa assumere una protezione sufficiente contro l'infezione. Pertanto, non si raccomanda nemmeno di verificare se c'è ancora protezione contro il Covid-19 mediante un test anticorpale sierologico prima di somministrare il richiamo e non ci sono problemi di sicurezza quando l'immunità è ancora presente.

Fonte: Robert-Koch-Institut, Azienda sanitaria dell'Alto Adige; Data: 17.11.2021
[Vaccinazione Covid-19 - Dose di richiamo]

Posso ricevere una dose di richiamo se sono già stato vaccinato all'estero con un vaccino COVID-19 non approvato nell'UE (es. Sinovac, Sputnik, ecc.)?

I soggetti vaccinati all’estero con un vaccino non autorizzato dalla UE possono ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il booster a partire da 28 giorni e fino a un massimo di 6 mesi (180 gg) dal completamento del ciclo primario. Il completamento di tale ciclo vaccinale integrato è riconosciuto come equivalente e conferisce il diritto al green pass.
Superato il termine massimo di 6 mesi dal completamento del ciclo primario con vaccino non autorizzato dalla UE, così come in caso di mancato completamento dello stesso, è possibile procedere con un ciclo vaccinale primario completo con vaccino a m-RNA.

Fonte: Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, Data: 18.11.2021  

[Vaccinazione Covid-19 - Vaccinazione bambini e ragazzi]

Bambine/i e ragazze/i possono essere vaccinati?

Sì. I bambini di età compresa tra 5 e 11 anni ricevono il vaccino Comirnaty dai BioNTech/Pfizer con un dosaggio inferiore, vale a dire 1/3 della dose approvata per adolescenti e adulti ed in una formulazione speciale per i bambini. Gli adolescenti di età pari o superiore a 12 anni vengono vaccinati con il dosaggio per adulti del vaccino BioNTech /Pfizer.
 
Fonte: Ministero della Salute, Azienda Sanitaria dell'Alto Adige, data: 13.01.2022