Idrogeno

La provincia di Bolzano vuole ridurre la produzione die CO2 con il piano generale per l'idrogeno (Presentazione; italiano da pagina 13). Siamo in grado di produrre idrogeno verde con la corrente da fonti idroelettriche prodotte in eccesso. I progetti JIVE e MEHRLIN, finanziati dall’UE, prevedono di acquistare 12 BUS ad idrogeno per la linea BUs cittadina SASA e di costruire una stazione di rifornimento di idrogeno nel deposto SASA di Bolzano.

Assessora Hochgruber Kuenzer incontra Oberrauch di Assoimprenditori

Edilizia sostenibile, abitazioni a prezzi accessibili e spazi non utilizzati al centro dell’incontro di oggi (14 ottobre) fra assessora Hochgruber Kuenzer e presidente di Assoimprenditori Oberrauch.

Colloquio fruttuoso e costruttivo quello avuto oggi (14 ottobre) presso i suoi uffici a Bolzano dall’assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer con i vertici di Assoimprenditori Alto Adige, guidati dal presidente Heiner Oberrauch. Fra i temi affrontati l’utilizzo del suolo e delle risorse, dove entrambe le parti hanno riscontrato una comunità d’intenti: è necessario un cambio di rotta che punti all’arginamento del consumo di superfici e al loro utilizzo in modo intelligente, come indicato dalla legge provinciale territorio e paesaggio.

“Le risorse possono essere risparmiate anche se ogni generazione costruisce solo una volta e di meno, come dimostrano gli edifici storici sotto tutela che esistono da centinaia di anni,” ha sottolineato l’assessora Hochgruber Kuenzer facendo presente la possibilità di individuare misure per arginare il consumo di risorse in caso di nuove costruzioni all’insegna della sostenibilità.

Plusvalore dalla sostenibilità

“Gli imprenditori possono fare molto in questo campo e hanno la responsabilità per le generazioni future”, ha evidenziato il presidente di Assoimprenditori Oberrauch nel senso che piuttosto è opportuno puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità.

“In questo senso, il plusvalore deve basare sull’ecologia e la sostenibilità rispetto all’incremento del profitto”, ha fatto presente l’assessora Hochgruber Kuenzer. “Anche gli imprenditori sono chiamati a mettere a disposizione dei propri collaboratori dei posti di lavoro ecologici, soprattutto per le giovani generazioni, un fattore che spesso influisce decisamente sulla scelta dell’occupazione”, ha aggiunto Oberrauch.

Entrambi gli interlocutori hanno convenuto sul fatto che l’edilizia ipogea debba essere realizzata nelle aree insediative e non sui terreni agricoli. Benché questa tipologia costruttiva comporti maggiori costi, consente, però, di disporre di spazi per servizi, quali posti auto, depositi, ecc., e di risparmiare suolo e dar vita a spazi liberi in superficie.

Edilizia a prezzi accessibili e spazi inutilizzati

Per Assoimprenditori un tema di rilievo è quello delle abitazioni a prezzi sostenibili, anche degli alloggi in affitto per operai e impiegati. La legge territorio e paesaggio prevede la possibilità di mettere a disposizione degli alloggi per i collaboratori dei comparti turismo e industria, ma non sono ancora state emanate le necessarie norme attuative. “A tal riguardo è necessario porre grande attenzione, affinché non vengano realizzate abitazioni stabili e che non vengano a crearsi società parallele”, ha fatto presente l’assessora Hochgruber Kuenzer.

Programma di sviluppo comunale, Comuni pronti

In merito all’elaborazione del Programma di sviluppo comunale a cura dei singoli Comuni, l'assessora Hochruber Kuenzer ha detto:  “Dai Comuni riceviamo riscontri positivi e la conferma della loro intenzione di adottare questo nuovo strumento di programmazione per fare chiarezza sullo sviluppo delle aree insediative e di quelle destinate al settore produttivo”.

Qualche difficoltà sussisterebbe ancora per quanto attiene gli spazi inutilizzati. “Se nel passaggio aziendale la nuova generazione non intende subentrare, l’abitazione aziendale potrà continuare ad essere occupata, ma per gli spazi degli stabilimenti inutilizzati si dovrà valutare meglio quale potrebbe essere il futuro utilizzo”, ha spiegato l’assessora Hochgruber Kuenzer.


Vai alla versione originale del comunicato per visualizzare eventuali immagini, documenti o video correlati

ASP/mpi/sa