No Credit

No Credit
il manifesto No Credit 2021

No Credit: Abbiate cura di voi stessi e degli altri!

Già da anni (dal 2006) la Provincia Autonoma di Bolzano si impegna a favore di una maggiore sicurezza sulle strade. Grazie alla campagna di sensibilizzazione "No Credit" gli utenti del traffico vengono sollecitati a guidare in modo sicuro e giudizioso. Il focus in questo caso sono i motociclisti.

La campagna "No credit" 2020 si appella in modo particolare ai motociclisti e alla sicurezza in moto

No Credit: 3 pilastri

La campagna "No Credit" si basa sui tre pilastri: formazione della coscienza, controlli e interventi di costruzione. Questi ultimi comprendono una segnaletica esaustiva e l'illuminazione stradale, il risanamento del manto stradale danneggiato e il montaggio di guardrail con barriere per motociclisti in luoghi a rischio d'incidenti. In particolare nei mesi estivi e soprattutto nei fine settimana vengono effettuati controlli di velocità, con l'obiettivo di impedire un comportamento di guida rischioso e rendere le strade più sicure.

Il Safety Park raccoglie i filoni del progetto

Safety Park gestisce la tematica "sicurezza nel traffico stradale" Dal 2020 il Centro di guida sicura Safety Park gestisce la campagna "No Credit" e tutto il tema della sicurezza stradale a 360 gradi. L'attenzione è rivolta sull'argomento della sicurezza nel traffico stradale con iniziative volte a preparare gli utenti della strada di tutte le età. Accanto ai corsi per la guida in sicurezza per categorie professionali e varie fasce d'età, ci sono infatti numerose le iniziative di sensibilizzazione. L’obiettivo è quello di contribuire a preparare bambini, giovani e adulti per il traffico

Ulteriori informazioni: www.safety-park.com (Link esterno)

Ferragosto, controlli intensificati sulle strade

Traffico intenso per il ponte di ferragosto. Controlli intensificati delle forze dell'ordine nell'ambito della campagna No Credit.

Controlli rafforzati durante il ponte di Ferragosto nell'ambito della campagna No Credit

In vista dell’aumento del traffico a cavallo di ferragosto, le forze dell’ordine altoatesine hanno programmato fra il 15 e il 19 agosto una intensificazione dei controlli sulle strade, nell’ambito della campagna provinciale di sensibilizzazione No Credit. Secondo le previsioni, la maggior parte del traffico sarà costituito da motociclisti provenienti da Austria e Germania. Proprio nei loro confronti si concentra la campagna 2018. Come l’anno scorso, anche quest’anno nell’ambito di No Credit sono stati programmati a partire dal 15 agosto e nei giorni immediatamente successivi controlli delle polizie municipali, nell’ambito di un piano che riguarda complessivamente 6 weekend lunghi nel corso dell’anno. "Per garantire la massima sicurezza sulle strade dell’Alto Adige anche nei giorni di maggiore traffico chiediamo a tutti di viaggiare responsabilmente, rispettando il Codice della strada, attenendosi alle regole e adeguando il proprio comportamento alle condizioni contingenti della circolazione" ha sottolineato l’assessore provinciale alla mobilità e alla viabilità Florian Mussner.

Nel 2018 la polizia ha svolto controlli mirati in corrispondenza delle festività del 25 aprile e del 1° maggio e nei ponti di Pentecoste (18-21 maggio), Corpus Domini (30 maggio-3 giugno) e ferragosto (15 agosto). Nei mesi di giugno e luglio sono stati svolti anche controlli transfrontalieri, nell’ambito dei quali preziosa è stata la collaborazione con le forze dell’ordine di Baviera e Tirolo. Nelle giornate dell'11 e 12 agosto sul Passo Rombo, al Passo Stelvio e nella stazione di servizio della MeBo vicino a Vilpiano sono state messe in atto iniziative ulteriori di sensibilizzazione. La campagna No Credit, programmata quest’anno per l’undicesima volta, è stata promossa nell’ambito di una collaborazione fra i Dipartimenti viabilità e mobilità delle Province di Bolzano e di Trento in collaborazione con le polizie locali. I tre pilastri su cui si fonda sono la sensibilizzazione, i controlli e gli interventi infrastrutturali.

USP

Galleria fotografica